Giletti attacca Renzi e difende Salvini/ Video “Bce? Fuori palle, Lagarde vergognosa”

- Niccolò Magnani

Video furia Giletti contro Renzi la Bce “populisti attaccare la Lagarde? Ma lei è vergognosa dopo quello che ha fatto: tirate fuori le palle e chiedete le sue dimissioni in Ue”

Scontro Giletti-Renzi
Scontro Giletti-Renzi a Non è l'Arena (Video La7)

Show in diretta tv quello andato in scena ieri sera tra Massimo Giletti e Matteo Renzi: il tema è sempre il coronavirus, ma nello specifico la pessima figura fatta da Bce e dalla Presidente Lagarde quando ha “provocato” il giovedì nero in Borsa (Milano perse il 17%, peggior dato della storia) affermando che la Banca Centrale Europea «non deve occuparsi ad abbassare gli spread dei Paesi Ue in difficoltà». È stata poi messa una pezza, ma davanti alla durissima replica fatta da Governo, opposizioni e pure dal Quirinale contro la Lagarde, la n.1 della Bce è ancora al suo posto e le dimissioni non sono state per nulla avanzate o immaginate. Ieri sera a “Non è l’arena” su la7 il leader di Italia Viva Matteo Renzi stava provando a ragionare sul fatto che la richiesta di dimissioni avanzata da molti esponenti del Centrodestra italiano è una misura sbagliata «Attaccare l’Europa, prendersela con la Bce, è un comportamento del populisti…», a quel punto però è sbottato Massimo Giletti.

GILETTI ATTACCA RENZI (E DIFENDE SALVINI)

«Una come Lagarde che si permette di dire una cosa di questo tipo è scandaloso. O non sa quello che dice oppure fa capire che l’indirizzo è diverso da Draghi; un Paese serio come l’Italia non può accettarlo. È una cosa vergognosa, io come italiano mi sento schifato. Dovete avere il coraggio di chiedere le dimissioni. Ne vogliamo prendere atto e tirare fuori le palle in Europa»; il “raptus” del conduttore di “Non è l’arena” investe in pieno Renzi dal collegamento, il quale prova ad inserirsi ma ormai GIletti è una furia e la rabbia contro la mossa sconcertante della Bce targata Lagarde si conferma fino alla fine «è una cosa vergognosa, non è populista dirlo. Draghi ha salvato Italia e Ue con comportamento intelligente. Davanti alla Lagarde voi dovete chiedere le dimissioni, bisogna tirare fuori le palle davvero, altrimenti siamo bistrattati, altro che populismo». In attacco a Renzi e alla Lagarde e in “difesa” di Salvini che qualche giorno fa assieme a Giorgia Meloni aveva chiesto la “testa” di Christine Lagarde: poco fa su Instagram è lo stesso leader leghista a postare il video di Giletti-furia spiegando «Evidentemente, in questa Europa, chi sbaglia non paga. In un mondo normale la governatrice della BCE si sarebbe già dimessa».

 

Visualizza questo post su Instagram

 

In un mondo normale la governatrice della BCE si sarebbe già dimessa.

Un post condiviso da Matteo Salvini (@matteosalviniofficial) in data:



© RIPRODUZIONE RISERVATA