Gina Lollobrigida/ “Io amica di Marylin Monroe, aveva bisogno di affetto e sicurezza”

- Valentina Gambino

Gina Lollobrigida, l’amicizia con Marylin Monroe e il gossip sul suo assistente Andrea Piazzolla: ecco le ultime.

Gina Lollobrigida
Gina Lollobrigida

Sapevate che Gina Lollobrigida per anni ha raccolto articoli che parlavano di lei?  “Serviva per vedere se dicevano cose vere o false…”, svela a Grand Hotel. Poi ha messo insieme questo materiale per fare uscire la sua biografia. “Ho deciso che scriverò io stessa la storia della mia vita perché nessuno sa raccontarla meglio di me”. L’attrice, 92 anni ma con l’entusiasmo di una ragazza, racconta il prossimo progetto scritto: “Ho vissuto storie talmente sorprendenti e inimmaginabili che potrebbero diventare un bellissimo soggetto di un film”. Tra gli episodi singolari, anche l’amicizia con Marilyn Monroe: “Lavoravamo tutte e due a Hollywood ed eravamo tutte e due sole. L’avevo conosciuta a New York, mi chiesero se volevo fare una foto con lei. “Le due dive”, mi dicevano. Io accettai con piacere. Quando poi ci conoscemmo meglio, Marilyn mi confessò che aveva avuto paura di fare quella foto con me, era intimidita dalla mia forza. Lei era una ragazza che aveva bisogno di un protettore, di qualcuno che le desse affetto e sicurezza”.

Gina Lollobrigida, l’amicizia con Marylin Monroe e il gossip sul suo assistente

E se Gina Lollobrigida agli occhi di Marylin Monroe sembrava tanto forte, lei conferma questo importante dettaglio del suo carattere: “Io non avevo tutta quella fiducia nel prossimo e, soprattutto, ero più forte. Ci sono nata, forte, è nel mio Dna. Non vorrei scoraggiare nessuno, ma con la forza d’animo ci si nasce. È stata proprio quella che mi ha aiutato a superare i momenti più drammatici”. E tra gli esempi, la violenza quando aveva 18 anni, da parte di un calciatore: “Mi ha drogata e violentata. È un ricordo che ho cercato di scacciare per tutta la vita. Ma purtroppo è lì, nella mia mente. E poi c’è stato mio figlio, che ha cercato di farmi interdire e ha persino richiesto una perizia psichiatrica. Ho sofferto molto per questo e la mia salute ne ha risentito. Perché io sono sempre stata lucidissima e dei soldi faccio quello che voglio”.

Tra le altre indiscrezioni che hanno segnato la vita di Gina Lollobrigida, anche la presunta relazione con il suo assistente Andrea Piazzolla (peraltro fidanzato da molti anni): “Figuriamoci! Gli voglio bene come a un figlio perché mi è sempre stato vicino, mi ha difesa in ogni occasione e si è sempre preoccupato per la mia salute. Lui è molto preso dalla sua nuova storia d’amore, e benedirò con gioia le loro nozze”. In ultimo, la 92enne svela di non avere alcun rimpianto: “Perché ho avuto una vita intensa, complessa e sorprendente…”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA