Giorgia Cagnan, ritrovata 19enne scomparsa a Treviso/ Era a Napoli: “mamma sto bene”

- Emanuela Longo

Giorgia Cagnan, la 19enne scomparsa a San Valentino da Treviso ritrovata nella notte a Napoli: la telefonata commossa alla madre

giorgia cagnan fb
Giorgia Cagnan

Si è conclusa nel migliore dei modi la scomparsa di Giorgia Cagnan, giovane 19enne della quale si erano perse le tracce da Treviso lo scorso venerdì, facendo salire l’ansia presso i suoi familiari. Del caso se ne occuperà anche la trasmissione Storie Italiane con la testimonianza della madre che, commossa, ha potuto risentire la giovane figlia. Giorgia sta bene, come spiega il quotidiano Il Messaggero, ed è stata ritrovata dalla polizia in un parco di Napoli, a poca distanza dalla stazione, nella notte di oggi 17 febbraio, poco dopo la mezzanotte. Stando a quanto emerso i genitori stanno raggiungendo il capoluogo campano al fine di riabbracciare la figlia scomparsa misteriosamente dal giorno di San Valentino. La giovane era uscita di casa la mattina del 14 febbraio scorso, intorno alle 10 da Monigo, dove vive con la famiglia. Sarebbe dovuta andare in palestra. Dopo le 13, dopo aver pranzato in un bar nei pressi della questura, è scomparsa nel nulla.

GIORGIA CAGNAN, RITROVATA 19ENNE SCOMPARSA A TREVISO: STA BENE

I genitori di Giorgia Cagnan avevano presentato subito denuncia di scomparsa alla polizia e successivamente diffuso un annuncio sui social con la foto della 19enne ed un appello affinché potessero fornire una mano nelle ricerche. Nella notte però è giunta la telefonata che tutti attendevano: “Mamma sto bene”. Erano circa le due quando è squillato il telefono della madre che ha finalmente fatto tirare a tutta la famiglia un sospiro di sollievo. Era proprio lei dall’altra parte della cornetta, la quale ha subito rassicurato la mamma e il papà in piena ansia ormai da giorni. Secondo le prime indiscrezioni la ragazza aveva acquistato un biglietto dell’autobus per Napoli. Al momento non è ancora chiaro il motivo che avrebbe spinto la 19enne ad andare a Napoli ma quasi certamente sarà la stessa Giorgia a fornire in modo privato alla sua famiglia tutti i motivi che hanno portato a questa decisione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA