Giorgia Soleri operata per endometriosi/ “Conoscerò un corpo senza dolori”

- Anna Montesano

Giorgia Soleri, la fidanzata di Damiano David dei Maneskin operata per endometriosi: “Finalmente riprendo in mano la mia vita”

Giorgia Soleri
La modella Giorgia Soleri

Giorgia Soleri, la fidanzata di Damiano David dei Maneskin, si è sottoposta ad un’operazione che attendeva da tempo. La ragazza soffre di endometriosi, una patologia che da anni la costringe a dolori fortissimi nei giorni delle mestruazioni e che ha lei ben spiegato in un post pubblicato su Instagram dopo l’operazione. “Ho aspettato tanto questo momento. -ha esordito la Soleri, raccontando quindi che – Il 21 Marzo 2021 è il giorno in cui è arrivata la diagnosi di endometriosi e adenomiosi. In realtà, come per la maggior parte delle persone affette da queste malattie, io lo sapevo già.” ha ammesso.

Racconta allora di averlo capito molti anni fa, “quando a 14 anni sono svenuta a scuola per i dolori mestruali e sono stata quasi obbligata a iniziare la pillola anticoncezionale. Lo sapevo quando ogni mese le mestruazioni mi incatenavano al letto e mi facevano rimettere fino a non avere più forze. Lo sapevo quando a 21 anni mi sono rivolta a un importante centro specializzato e sono stata mandata via senza una diagnosi, trattata come se fossi ipocondriaca e bugiarda. Lo sapevo anche quando è arrivato il referto dopo 20 giorni dalla risonanza magnetica.”

Giorgia Soleri dopo l’operazione: “Finalmente riprendo in mano la mia vita”

Dopo anni di grande sofferenza, Giorgia Soleri ammette dunque che essere in ospedale ed essersi sottoposta all’operazione è una vittoria. “e non perché voglia usare quella retorica guerresca che tanto odio dove la malattia è una battaglia da affrontare e il malato un guerriero con addosso la responsabilità della proprio guarigione.”, ha specificato, “è una vittoria perché da domani avrò la possibilità di conoscere un corpo nuovo, che non ho mai avuto la possibilità di vivere: un corpo senza dolori.”

Giorgia Soleri racconta infatti di aver vissuto per così tanto tempo insieme a questa patologia che “non so più nemmeno cosa sia mio e cosa sia suo.” Ora Giorgia può riprendere in mano la sua vita “che mi appartiene e che per troppo tempo non ho vissuto”, ha quindi concluso.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Giorgia Soleri (@giorgiasoleri_)



© RIPRODUZIONE RISERVATA