Giorgio Napolitano operato all’addome: come sta/ “Ricoverato in terapia intensiva”

- Silvana Palazzo

Giorgio Napolitano operato a Roma: come sta l’ex presidente della Repubblica. Ricoverato in terapia intensiva dopo intervento all’addome con tecnica mininvasiva: prognosi riservata

giorgio_napolitano_2_lapresse_2016
Giorgio Napolitano (LaPresse)

Giorgio Napolitano, ex presidente della Repubblica, è stato operato all’addome preso l’ospedale Spallanzani di Roma ed è attualmente ricoverato in terapia intensiva. “L’intervento, condotto con tecnica mininvasiva, è riuscito. Attualmente il paziente è ricoverato presso la terapia intensiva dell’Inmi Spallanzani. Il presidente è sveglio con quadro clinico stazionario. La prognosi resta riservata”. Ad operarlo è stato il professor Ettorre, uno dei massimi esperti nel campo della chirurgia oncologica e dei trapianti di fegato. Napolitano, come ha spiegato il chirurgo all’Ansa, “sta bene ed ha superato l’operazione. Le sue condizioni sono compatibili con quelle di un paziente della sua età”.

GIORGIO NAPOLITANO, COME STA DOPO INTERVENTO

Intervento all’addome per Giorgio Napolitano. A fornire un dettaglio in merito al motivo per il quale l’ex presidente della Repubblica si trova ricoverato all’ospedale Spallanzani di Roma è il chirurgo che lo ha operato. «Sta bene e ha superato l’intervento», ha confermato all’Ansa il dottor Giuseppe Maria Ettorre. Si tratta del chirurgo addominale a capo dell’équipe che ha operato Napolitano.

«L’intervento all’addome, con tecnica mini-invasiva, è superato e le sue condizioni sono compatibili con quelle di un paziente della sua età». Sollecitato anche dall’AdnKronos Salute, il medico ha confermato che l’ex Capo dello Stato «è sveglio», ma «ovviamente è in terapia intensiva in prognosi riservata». Non si è però sbilanciato ulteriormente riguardo le condizioni del presidente emerito: «Non posso dire di più». (agg. di Silvana Palazzo)

COME STA GIORGIO NAPOLITANO DOPO L’OPERAZIONE

Giorgio Napolitano operato a Roma: come sta l’ex presidente della Repubblica? È stato sottoposto ad un delicato intervento chirurgico, che è fortunatamente riuscito. Non oggi, ma ieri e le sue condizioni non destano preoccupazione, anche se la prognosi è riservata. Napolitano, 97 anni il prossimo giugno, è stato operato all’Istituto nazionale per le malattie infettive Lazzaro Spallanzani, ma non per una malattia virale.

Il direttore generale della struttura, Francesco Vaia, ha comunicato come sta, le sue condizioni di salute facendo sapere che Giorgio Napolitano è sveglio e in condizioni stazionarie, ricoverato presso la Terapia intensiva dello stesso ospedale. A guidare l’operazione chirurgica è stata l’équipe del professore Giuseppe Maria Ettorre del Dipartimento Interaziendale dell’Azienda San Camillo-Forlanini ed INMI Spallanzani. L’intervento è stato condotto con una tecnica mininvasiva.

GIORGIO NAPOLITANO OPERATO, COME STA? RISERBO SULL’INTERVENTO

Nato a Napoli nel 1925, Giorgio Napolitano è il primo presidente della Repubblica ad essere stato eletto due volte. la prima volta risale al 15 maggio 2006, la seconda al 22 aprile 2016, in questo caso però restando in carica meno di due anni. Al momento, dunque, non ci sono altri dettagli in merito alle condizioni di salute di Giorgio Napolitano. Il primo bollettino emesso dai medici della struttura capitolina si limita a confermare che le condizioni sono stazionarie e che è sveglio, ma non fornisce dettagli in merito alle ragioni per le quali è stato necessario procedere con l’intervento e il motivo per il quale è stato effettuato all’Istituto Spallanzani di Roma. Ma seguiranno aggiornamenti con ulteriori dettagli.







© RIPRODUZIONE RISERVATA