Giornalista sportiva cade in diretta tv/ Video “Ho sempre sognato di diventare meme”

- Davide Giancristofaro Alberti

Curioso siparietto avvenuto in diretta tv quando la giornalista sportiva Catherine Whitaker è caduta, esaudendo il suo sogno di diventare un meme

catherine whitaker 2020 bbc 640x300
Catherine Whitaker, caduta in diretta tv per la giornalista sportiva

Decisamente insolito quanto accaduto nella serata di ieri durante una diretta televisiva: la giornalista sportivo Catherine Whitaker, stava parlando di tennis, quando ad un certo è scivolata sui suoi tacchi, cadendo per terra. Un video di pochi istanti, in cui si vede la bionda britannica avvicinarsi ad uno schermo, per poi muoversi leggermente, e con una faccia stupita crollare a terra. Pochi istanti dopo arriva quello che sembra un tecnico che l’aiuta a rialzarsi, potendo così proseguire la diretta televisiva. In molti, al ritorno in diretta, si aspettavano che la stessa Catherine Whitaker esclamasse di aver fatto una figuraccia, ma in realtà, prendendola decisamente sul ridire, si è rivolta alla camera dicendo: “È la mia occasione per diventare un meme“. Parole decisamente inattese quella della giornata di PrimeVideoUk, di Eurosport Uk e della BBCSport, e chissà che realmente questo siparietto inatteso (che trovate qui sotto) non possa appunto divenire un simpatico meme come spesso e volentieri accade.

GIORNALISTA CADE IN DIRETTA TV: CATHERINE WHITAKER E IL SUO PENSIERO SU DJOKOVIC

Catherine Whitaker è una delle giornaliste più autorevoli in quanto al mondo del tennis, e recentemente aveva dibattuto su chi fosse il più grande di tutti i tempi, un dibattito sul Goat “Greatest of all time”, che da molti è terreno esclusivo dello spagnolo Rafa Nadal, con vincendo il suo tredicesimo Roland Garros ha ottenuto 20 slam vinti, e dello svizzero Roger Federer, che con il maiorchino condivide questo prestigioso traguardo. Secondo Catherine Whitaker bisognerebbe prendere in considerazione anche Djokovic, altro grandissimo tennista. Tutta colpa del messaggio inviato dallo svizzero allo spagnolo: “Essendo stato il mio più grande rivale per molti anni, credo che ci siamo spinti a vicenda”. “Djokovic è ancora il terzo incomodo – le parole della giornalista nel suo podcast – mi sono sentita un po’ triste per Novak, basti pensare che nel giorno della finale tra lui e Nadal, il 56esimo confronto diretto, la rivalità più prolifica del circuito maschile, il discorso si è comunque spostato su Federer e Nadal. È stato trattato ancora una volta come fosse “l’altro” in un giorno in cui Federer non stava giocando”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA