Giovanni Toti “Anziani non indispensabili”/ Bufera social, poi si scusa: “Frainteso”

- Silvana Palazzo

Giovanni Toti, bufera sui social per tweet su over 70: “Anziani non indispensabili”. Poi si scusa: “Sono stato frainteso, il concetto è che vanno protetti”

giovannitoti 2 lapresse1280 640x300
Il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti (LaPresse)

Giovanni Toti nella bufera per un tweet sugli over 70 pubblicato nel corso della riunione tra il Governo e le Regioni in vista del nuovo Dpcm anti Covid. «Per quanto ci addolori ogni singola vittima del Covid 19, dobbiamo tenere conto di questo dato: solo ieri tra i 25 decessi della Liguria, 22 erano pazienti molto anziani». Fin qui niente di strano rispetto a quanto emerso finora in merito alla pandemia di coronavirus, le cui vittime sono nella maggior parte dei casi appunto anziani. Il caos è scoppiato per quello che ha scritto dopo, perché Toti le ha definite «persone per lo più in pensione, non indispensabili allo sforzo produttivo del Paese che vanno però tutelate». Tra i primi ad attaccarlo sui social il virologo Roberto Burioni: «Ditemi che non è vero, vi prego». Migliaia i commenti, tra cui quello durissimo della giornalista Selvaggia Lucarelli. «Uno dei tanti anziani che per te possono essere sacrificabili ha creato te professionalmente in Mediaset (e politicamente in Forza Italia) e ha creato l’azienda che paga lo stipendio a tua moglie, direttore di Videonews. E ti ricordo sommessamente che sei il governatore della seconda regione – la Liguria – più anziana d’Europa, nel secondo paese più anziano del mondo». Il riferimento all’anziano è a Silvio Berlusconi, che peraltro è guarito dal Covid.

GIOVANNI TOTI “ANZIANI NON INDISPENSABILI”, POI LE SCUSE

Giovanni Toti aveva avanzato in mattinata la proposta, insieme ai governatori di Piemonte e Lombardia, di limitare gli spostamenti degli over 70 per evitare un lockdown generalizzato. Una proposta sostenuta recentemente anche da uno studio Ispi, che non ha suscitato alcuna polemica, in quanto è noto che sia la fascia più vulnerabile. Non sono piaciute, invece, le parole che il presidente della Regione Liguria ha usato per sostenere la proposta. Allora lo staff del governatore è intervenuto repentinamente con una precisazione. «Il senso di questo tweet, che appartiene a un ragionamento più ampio, è stato frainteso. I nostri anziani sono i più colpiti dal virus, sono persone spesso in pensione che possono restare di più a casa e essere tutelate di più». Poi è stato lo stesso Giovanni Toti a intervenire con un post sui social, in cui ha spiegato di voler chiarire due concetti. «E, innanzitutto, chiedere scusa se ha offeso qualcuno poiché non rappresenta minimamente il mio pensiero». Toti ha, quindi, chiarito che il concetto era più ampio e la frase è stata «mal interpretata a causa del taglio erroneo su Twitter di un mio post». Il testo è invece stato pubblicato integralmente su Facebook, dove «le stesse frasi non hanno creato il medesimo scalpore. Il concetto è: bisogna proteggere gli anziani. Il cinico è chi non lo fa».



© RIPRODUZIONE RISERVATA