Giucas Casella “I primi tempi dormivo per strada alla stazione”/ La confessione choc al GF VIP

- Elisa Porcelluzzi

Gli esordi di Giucas Casella, dagli spettacoli in Piazza Navona a Roma all’incontro con Pippo Baudo: “Fu lui a “creare” il mio personaggio televisivo”.

Giucas Casella
Giucas Casella (Foto per gentile concessione dell’ufficio stampa Endemol Shine Italy)

In questi giorni Giucas Casella ha raccontato ad alcuni inquilini della casa del Grande Fratello Vip come ha cominciato il suo mestiere di prestigiatore: “I primi tempi dormivo per strada, alla stazione. Avevo diciotto anni, ero un figo che tu non hai idea. A Piazza Navona facevo il fachiro, camminavo sui vetri”, ha detto ad Aldo Montano e Nicola Pisu. Casella racconta che girava molte città e che quando con i suoi numeri riusciva a raccogliere un po’ di soldi dormiva in pensione, ma sempre “all’avventura”.

Il prestigiatore ha poi raccontato di una serata ad Alassio, dove vive il cugino, che gli ha cambiato la vita. Dopo un numero in discoteca conobbe un agente che diede il via alla sua carriera: “Mi disse: Tu diventerai il numero uno dell’attrazione. Ci penso io: ti vesto io, ti organizzo tutto…”, ha ricordato con affetto e gratitudine.

Giucas Casella: gli esordi e l’incontro con Pippo Baudo

Dopo quell’incontro premonitore, Giucas Casella ha trascorso tre anni sulla nave da crociera Achille Lauro, che faceva il giro del mondo. Tornato a Roma si esibisce al Bagaglino di Roma, dove riscuote un grande successo. Tra il pubblico c’è una donna che fa da tramite per l’incontro con Pippo Baudo.

Il presentatore rimane colpito dall’entusiasmo con cui la segretaria gli riferisce dello spettacolo e così gli offre 5 minuti di prova in un programma in diretta trasmesso da un’emittente siciliana: Giucas conquista tutti con il famoso numero delle mani legate. Con “Domenica in…” del 1978 inizia la sua avventura nel mondo della televisione. Lo scorso giugno, in occasione del compleanno di Pippo Baudo, Giucas ha scritto su Instagram: “A Pippo devo tutto. Fu lui a “creare” il mio personaggio televisivo. A Pippo dico grazie per essere sempre presente nella mia vita. Buon compleanno mito assoluto della televisione Italiana”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA