GIULIA SOL È ALEXIA/ Una bomba di sensualità, pronta per la tv? (Tale e Quale Show)

- Alessandro Nidi

Giulia Sol nei panni di Alexia nell’ultima puntata del torneo dei campioni di Tale e Quale Show: una vera e propria bomba di sensualità.

giulia sol 2019 tv 640x300
Giulia Sol è Alexia

Giulia Sol è Alexia sul palcoscenico della finale di Tale e Quale Show 2020 – Il Torneo e ha scatenato ancora una volta tutta la sensualità. Questa ragazza, che viene dal musical, è davvero una bomba. Bellissima, simpatica, dolce e talentuosa ha tutto per riuscire a conquistare il mondo della televisione e magari avere una trasmissione tutta sua. Difficile capire oggi quali sono le sue idee verso il futuro, nonostante questo ha dimostrato di avere davvero grande coraggio e voglia di raggiungere sempre il risultato. Di certo questa esperienza ha sparpagliato la sua carriera ed è ancora giovane che ha tutto il tempo per capire cosa vorrà fare da grande. Al momento si gode la sua età e il suo talento e anche noi abbiamo potuto apprezzarlo visto che è stata la vera sorpresa di questa stagione. (agg. di Matteo Fantozzi)

PRONTA PER LA FINALE

Senza ombra di dubbio è stata la rivelazione per antonomasia dell’edizione 2020 di Tale e Quale Show, Giulia Sol. Ché poi, per gli appassionati di musical e teatro, rivelazione non è stata. Semmai, era il pubblico televisivo a non conoscerla e ci è voluto davvero poco tempo affinché imparasse ad apprezzarne le doti artistiche e l’innata versatilità sul palcoscenico. Lo stesso Vincenzo Salemme, giurato del programma di Rai Uno, l’ha sottolineato venerdì scorso: “Il tuo futuro non è nelle imitazioni, ma nel musical”. Per quanto la performance nei panni di Liza Minnelli non sia stata impeccabile in termini di somiglianza, la presenza scenica mostrata dalla ragazza e la grande intonazione hanno rimarcato ancora una volta come il mondo dello spettacolo italiano si ritrovi una pepita d’oro fra le mani. Questa sera per lei il torneo dei campioni si concluderà con l’ennesima esibizione sotto mentite spoglie: Giulia sarà infatti Alexia (all’anagrafe Alessia Aquilani), cantante spezzina 53enne che a ridosso degli anni Duemila faceva ballare davvero tutti con le sue hit.

GIULIA SOL: “È UN MOMENTO DURO”

Per quanto talento e arte non siano in discussione e l’età anagrafica giochi ampiamente a suo favore, anche Giulia Sol sta facendo i conti da vicino con la pandemia di Coronavirus e con tutti gli stop forzati che essa ha imposto all’universo dello spettacolo, del teatro, della musica e dei concerti. “È stata dura per tutti noi: attori, produzione, tecnici”, ha asserito lei stessa nell’ambito di un’intervista rilasciata a “TelePiù”, nella quale ha espresso anche alcuni concetti importanti, che denotano grande maturità da parte sua: “Questo stop è doloroso ma, d’altro canto, l’emergenza che stiamo vivendo non ha precedenti. Stiamo tutti navigando a vista, questa è la verità, e il pensiero di veder svuotata un’altra stagione teatrale fa paura. Quello che proprio non ammetto sono le parole di chi sembra mettere in dubbio il valore culturale ed economico del teatro e, in generale, dell’arte in tutte le sue forme. Noi del mondo dello spettacolo dovremo uscire da quest’esperienza più uniti, forti e consapevoli”. Nella speranza che, anche grazie all’arrivo di un vaccino, questo incubo emergenziale finisca quanto prima.

CHI È ALEXIA, L’ARTISTA CHE DOVRÀ INTERPRETARE GIULIA SOL

Alexia, l’artista che sarà interpretata in prima serata sul palco di Rai Uno da Giulia Sol, è una cantante completa, che ha vissuto momenti d’oro negli anni Novanta e nei primi anni Duemila. Qualche tempo fa ha rilasciato un’intervista a “Il Sussidiario”, nella quale ha rivelato di essere cresciuta “con la musica degli anni Settanta e in casa mia se ne ascoltava tantissima. Gli anni Ottanta sono stati poi per certi versi contraddittori, capaci di unire musica mediocre ad altra veramente stupenda, ed è proprio in questo periodo che compravo dischi e ascoltavo veramente tanta musica”. Il periodo che la rappresenta di più è “difficile da individuare, ma ovviamente ci sono alcune icone della storia della musica che continuano a essere i miei riferimenti fissi, come Tina Turner, Aretha Franklin o grandi artisti del panorama jazz come Billie Holiday e Ella Fitzgerald. Quanto al suo stile, invece, Alexia ha rivelato: “Ho cercato di essere sempre coerente con quello che sono. È inutile provare a cambiarsi in continuazione, soprattutto quando si fa musica, quindi è importante essere sempre se stessi, raccogliere tutte le emozioni che si provano quando si canta e tentare di evidenziarle. Nonostante l’apparente timidezza, sono una persona estremamente carica di emozionalità e quando canto è come se mi accendessi, come se avessi un fuoco dentro. È questo che cerco sempre di trasmettere nelle mie canzoni”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA