Giuseppe Conte, video gaffe “Gianroberto Cazzareggio”/ Errore sottotitolo ma lui…

- Silvana Palazzo

Giuseppe Conte, video gaffe su Gianroberto Casaleggio. Il fondatore del M5s diventa “Casareggio” e spunta il sottotitolo: “Cazzareggio”. Sui social diventa un caso…

conte cazzareggio 640x300
Giuseppe Conte e la gaffe su Casaleggio

Il video in cui Giuseppe Conte annuncia la pubblicazione del nuovo Statuto M5s diventa un caso. Tutta colpa di una gaffe incredibile quando cita Gianroberto Casaleggio, che con Beppe Grillo ha fondato il Movimento 5 Stelle. Il filmato, pubblicato sui social, presenta in sovrimpressione i sottotitoli con le parole dell’ex premier riportate in “diretta”. Quando Conte parla degli inizi del Movimento dicendo che è stato fondato appunto da Grillo e Casaleggio, la scritta lo tradisce, perché in sovrimpressione compare «il movimento fondato da Beppe Grillo e Gianroberto Cazzareggio». Evidentemente il sistema è stato tradito dalla pronuncia imperfetta dell’ex presidente del Consiglio, che dice «Casareggio», non Casaleggio.

Più che l’errore del sistema dei sottotitoli, ai grillini potrebbe far male questo errore di Conte, visto che non è sicuramente un bel segno quello di sbagliare il cognome di chi ha fondato il partito che si appresta a guidare. Non un buon inizio insomma…

CAOS CONTE, LA DOPPIA GAFFE SU CASALEGGIO

La gaffe non è passata inosservata, addirittura Il Tempo ne parla arrivando a definire la vicenda un vilipendio alla memoria di colui che con Beppe Grillo ha fondato il Movimento 5 Stelle. Un lapsus quello di cui parla il quotidiano che lo ritiene il sintomo del livore nei confronti di Rousseau. In realtà, non è stato Giuseppe Conte il responsabile della clamorosa gaffe, visto che si tratta di sottotitoli che compaiono in sovrimpressione, ma di sicuro non è stato apprezzato l’errore sulla pronuncia del cognome di una personalità a cui tutti i grillini sono legati. Sui social partono le critiche tra chi lo accusa di non dire nulla e di dirlo male, di mangiarsi le parole e di aver realizzato un videodisastro. Ma c’è anche chi ironizza: «“Cazzareggio”, ovvero per un breve istante l’ala del genio si è posata sulla spalla di Giuseppe Conte». Ma è Osho a strappare più sorrisi con la sua battuta: «Com’è che se chiamava quello riccioluto che ce capiva na cifra de internet?», insieme alla foto di Conte che parla con Di Maio.



© RIPRODUZIONE RISERVATA