Gli amori di Marcello Mastroianni/ Anna Maria Tatò, Flora Carabella l’unica che sposò, Faye Dunaway….

- Jacopo D'Antuono

Gli amori di Marcello Mastroianni. Anna Maria Tatò l’ultima sua compagna, Flora Carabella l’unica che sposò, Faye Dunaway divenne una storia intensa e tormentata perché…

Marcello Mastroianni in compagnia dell'attrice francese Catherine Deneuve
Marcello Mastroianni in compagnia dell'attrice francese Catherine Deneuve

Anna Maria Tatò l’ultima compagna di Marcello Mastroianni

Nel corso della sua carriera, Marcello Mastroianni è stato affiancato da tantissime belle donne del mondo dello spettacolo e non. L’attore di sicuro ha vissuto grandi emozioni dal punto di vista sentimentale, circondandosi di volti importanti e in rampa di lancio. Come la allora giovanissima Silvana Mangano, considerata il primo vero amore di Marcello Mastroianni. “Marcello non l’ho mai dimenticato”, aveva raccontato la Mangano diversi anni dopo la loro relazione.

“Eravamo fatti l’uno per l’altra”, sosteneva invece l’attore che aveva però presso atto delle diverse strade imboccate nel corso della vita. Mastroianni si sposò solo una volta, con l’attrice Flora Carabella, da cui nacque la figlia Barbara. C’è stata poi l’intensa e tormentata storia d’amore con Faye Dunaway, conosciuta nel 1968 sul set di “Amanti”. Lei avrebbe voluto sposarlo, ma all’epoca l’attore era ancora legato a Flora Carabella.

Catherine Deneuve, il grande amore di Marcello Mastroianni

Catherine Deneuve è considerata il grande amore di Marcello Mastroianni, definito “un adorabile vigliacco” dall’attrice francese, in una intervista da Pippo Baudo. L’attore infatti non divorziò dalla moglie nonostante l’arrivo della figlia Chiara. L’ultima compagna di vita fu invece Anna Maria Tatò, con la quale decise di realizzare e dirigere il documentario-testamento «Marcello Mastroianni – Mi ricordo, sì, io mi ricordo» (1996). Fu lei a rimanergli vicino fino agli ultimi istanti della sua vita, tenendogli la mano nel giorno in cui l’attore chiuse gli occhi per sempre.



© RIPRODUZIONE RISERVATA