Gloria Guida/ “Patty Pravo? Non era contenta quando l’ho imitata…” (Vieni da me)

- Stella Dibenedetto

Gloria Guida assegna le emoticon ai colleghi con cui ha lavorato: “Lino Banfi e Renato Pozzetto due malinconici. Patty Pravo? Quando l’ho imitata…”.

gloria guida min
Gloria Guida a Vieni da me

Dopo la toccante intervista di Giovanni Galli, Caterina Balivo accoglie nello studio Gloria Guida che ha accettato l’intervista con emoticon esortando il pubblico a donare per la ricerca di Telethon. Nel corso della sua carriera, Gloria Guida ha lavorato con grandissimi attori, in primis con Lino Banfi, diventato neli anni il nonno d’Italia. “Lino Banfi è stato un compagno di lavoro che mi ha acocmpagnato in tantissimi film anche se non ho iniziato con lui. E’ stato un compagno fantastico, è stato un maestro, puntuale, rigoroso, sempre perfetto e sempre tutto a memoria. Come tutti i grandi comici, si porta dietro una vena di malinconia. Nel lavoro era effervescente mentre nella vita era malinconico”, confessa l’attrice che come ambasciatrice Telethon si lascia andare a dichiarazioni importanti ricordando Fabrizio Frizzi.Se seguo Telethon è grazie a Fabrizio Frizzi che mi ha fatto conoscere questo mondo e che per Telethon ha fatto davvero tanto“, aggiunge ancora.

GLORIA GUIDA: “PATTY PRAVO? NON ERA CONTENTA DELLA MIA IMITAZIONE…”

Tra gli attori con cui ha lavorato Gloria Guida c’è anche Renato Pozzetto. “Anche lui aveva questa malinconia che si portava dietro, ma anche lui è stato un compagno fantastico”, afferma l’attrice. Da ragazzina, Gloria Guida aveva il proprio idolo che risponde al nome di Patty Pravo che ama ancora follemente oggi. “Ero pazza di Patty Pravo. Era un’icona da seguire. Per me lei era il top. L’ho sempre stimata, ammirata e a Tale e Quale Show ho avuto anche l’occasione d’imitarla e credo non le abbia fatto piacere perchè ogni volta che l’ho incontrata mi ha sempre detto di non imitarla più, ma io l’ho sempre amata perchè di Patty Pravo c’è ne una sola”, svela l’attrice. Poi un retroscena sul suo passato sentimentale. “Volevo sposarmi con Gianni Morandi perchè, per me, da bolognese, era il massimo. Io andavo in giro sperando d’incontrarlo e conoscerlo, ma non l’ho mai incontrato”, ammette Gloria Guida che poi non ricorda di aver lavorato con lui. “Non ricordavo di averlo conosciuto. Forse ho rimosso questa cosa”, conclude.



© RIPRODUZIONE RISERVATA