GOVERNO SMENTISCE IPOTESI RIMPASTO/ Casalino nega retroscena, ma…

- Carmine Massimo Balsamo

Nessun rimpasto di Governo all’orizzonte, Palazzo Chigi (Casalino) smentisce il retroscena: ma i temi di scontro sono sempre di più…

rimpasto governo casalino
Giuseppe Conte, presidente del Consiglio, con Rocco Casalino (LaPresse)

Nessun rimpasto di Governo o crisi in vista, la squadra guidata da Giuseppe Conte è pronta a continuare a guidare il Paese ancora per molto tempo. La precisazione arriva da una nota di Palazzo Chigi, mossa targata Rocco Casalino dopo l’ennesimo articolo che ha messo in dubbio la tenuta dell’esecutivo giallorosso. «Continuano a essere pubblicati sui giornali retroscena, ricostruzioni e virgolettati, attribuiti al presidente Conte e a Palazzo Chigi, che rappresentano o insinuano contrasti inesistenti all’interno del governo o iniziative del tutto prive di fondamento. Come l’ipotesi di un rimpasto, frutto di mere ricostruzioni fantasiose», viene spiegato nel comunicato diffuso nelle scorse ore: «La squadra di governo è unita e compatta. C’è la massima condivisione sull‘azione di contrasto dell’emergenza sanitaria e sugli obiettivi legati al Recovery Fund in vista del negoziato in seno al Consiglio europeo, tra cui: digitalizzazione, investimenti, semplificazione amministrativa, riforma fiscale».

GOVERNO SMENTISCE IPOTESI RIMPASTO, MA…

Il Governo ha smentito l’indiscrezione lanciata da Il Giornale: un rimpasto sempre più imminente con tre ministri a rischio poltrona. L’ipotesi avrebbe messo d’accordo il premier Giuseppe Conte ed il ministro degli Esteri Luigi Di Maio, mossa ideale per evitare una crisi a settembre. I ministri in bilico sarebbero Lucia Azzolina, Alfonso Bonafede e Francesco Boccia, senza dimenticare Paola Pisano.

Una voce giornalistica non così assurda considerando i numerosi temi di scontro tra le forze di maggioranza: dal Mes al decreto Scuola, passando per il caos Giustizia e gli assistenti civici. Rocco Casalino ha preferito smentire l’indiscrezione con una sospetta rapidità, considerando che storicamente le smentite ufficiali arrivano quando qualcosa di vero c’è…

© RIPRODUZIONE RISERVATA