Graduatorie ATA scuola/ Fra corsi e certificazioni: così si aumentano i punteggi

- Davide Giancristofaro Alberti

Per migliorare la propria posizione nelle graduatorie ATA, è consigliabile effettuare corsi e certificazioni: eccone alcuni disponibili

scuole calabria
(LaPresse)

Il personale ATA, così come qualsiasi altro dipendente scolastico, viene scelto in base ad una graduatoria che tiene conto di età, anzianità, e soprattutto, curriculum e capacità. In vista del prossimo aggiornamento, come suggerisce orizzontiscuola.it, è buona norma acquistare nuovi punti, di modo da poter godere di maggiori chance lavorative, scalando quindi le suddette graduatorie. A volte, infatti, anche una manciata di punticini in più, se non uno solo, può fare la differenza nel trovare o meno un impiego, di conseguenza, sempre meglio acquisire punteggio in più che meno. Oltre ai punti ottenuti lavorando presso le scuole, si possono scalare le “classifiche” attraverso titoli e certificazioni, e a riguardo è interessante la proposta che MSA scuola propone insieme ad enti accreditati Miur. Nel dettaglio si tratta di corsi e certificazioni, precisamente l’Eipass 7 moduli, che attesta il grado di qualificazione di una persona rispetto alle competenze ICT, quindi informatica e tecnologia varia; il corso di dattilografia, quello di operatore informatico, e infine, molto interessante, quello di operatore disabili OSS.

GRADUATORIE ATA SCUOLA: CORSI E CERTIFICAZIONI PRATICABILI ONLINE

Vista la situazione di pandemia che stiamo vivendo, tutti i corsi possono ovviamente essere seguiti a distanza attraverso la modalità e-learning, quindi da casa, basta essere dotati di un computer, un tablet o eventualmente uno smartphone. Inoltre, sono fruibili in qualsiasi momento della giornata, non ad un orario specifico, di conseguenza risultano essere particolarmente comodi per le persone che lavorano. Anche gli esami possono essere svolti in totale comodità e sicurezza online. Chiunque fosse interessato può contattare MSA attraverso un messaggio Whatsapp al numero 392-6225285. Come ricorda il Miur, il personale ATA è reclutato con un procedimento basato su due graduatorie: una prima, quella di circolo e d’istituto per assunzioni determinate e per le supplenze; una seconda invece “per assunzioni a tempo indeterminato e assegnazioni di supplenze annuali e/o temporanee”. Per entrare nelle graduatorie serve effettuare dei concorsi pubblici per titoli ed esami (per i DGSA).

© RIPRODUZIONE RISERVATA