Gran Bretagna, autorizzato vaccino Moderna per 12-17 anni/ Ma è dibattito tra esperti

- Carmine Massimo Balsamo

Gran Bretagna, l’agenzia regolatoria del farmaco ha dato il via libera alla somministrazione del vaccino Moderna per la fascia 12-17 anni

terza dose pfizer
Vaccini anti-Covid Pfizer e Moderna (LaPresse, 2021)

Via libera in Gran Bretagna al vaccino Moderna per la fascia 12-17 anni: lo riporta la stampa inglese. L’ok è arrivato questo pomeriggio dall’agenzia regolatoria britannica del farmaco, la Mhra.

Intervenuta in una nota, la dottoressa June Raine, la numero uno dell’agenzia della Gran Bretagna, ha evidenziato: “Sono lieta di confermare che il vaccino Moderna è ora autorizzato tra i 12 ed i 17 anni, poichè è risultato sicuro ed efficace anche in questa fascia d’età“. Ricordiamo che prima del via libera definitivo al farmaco statunitense è atteso il responso del Jcvi (Joint Committee on Vaccination and Immunisation): il pool è incaricato di stabilire chi debba essere vaccinato in termini di priorità e di gruppi anagrafici.

Gran Bretagna, autorizzato vaccino Moderna per 12-17 anni

Come evidenziato dai tabloid britannici, il Joint Committee on Vaccination and Immunisation al momento ha allargato la somministrazione ai 16enni e 17enni, evidenziando un rapporto rischi-benefici meno favorevole per i più giovani. Anche in Gran Bretagna s’è acceso il dibattito sulla vaccinazione dei più piccoli: molti esperti inglesi hanno messo in risalto l’urgenza di vaccinare gli adulti nei Paesi poveri o negli Stati rimasti indietro sul fronte dell’immunizzazione, rispetto alla somministrazione per bambini e giovanissimi dei Paesi ricchi più avanti nella campagna. Ricordiamo inoltre che la Gran Bretagna ha già inoculato 88 milioni di dosi: quasi il 90% del Paese è coperto da una prima dose.







© RIPRODUZIONE RISERVATA