Griglia di partenza Formula 1/ Lewis Hamilton in pole position a Imola! Leclerc 4°

- Mauro Mantegazza

Griglia di partenza Formula 1, al Gp Emilia Romagna 2021 a Imola Lewis Hamilton in pole position davanti a Perez, seconda fila per Verstappen e Leclerc.

Bottas Formula 1
Griglia di partenza Formula 1: Bottas fece la pole a Imola 2020

GRIGLIA DI PARTENZA FORMULA 1: HAMILTON IN POLE POSITION

Lewis Hamilton ha conquistato la pole position e di conseguenza scatterà davanti a tutti sulla griglia di partenza Formula 1 domani a Imola, in occasione del Gp Made in Italy ed Emilia Romagna 2021. Pole position numero 99 sulla trentesima pista diversa per Lewis Hamilton, che troverà un po’ a sorpresa al suo fianco Sergio Perez sulla prima fila della griglia di partenza Formula 1 a Imola, perché il messicano della Red Bull è stato il più vicino al tempo di 1’14″411 di Hamilton, battendo Max Verstappen che si deve dunque accontentare del terzo posto al fianco di Charles Leclerc, che porta la Ferrari sulla seconda fila della griglia di partenza Formula 1 a Imola. Bel quinto posto di Pierre Gasly al volante della sua AlphaTauri, ecco poi Daniel Ricciardo e Lando Norris sesto e settimo con le due McLaren – ma Norris si era issato addirittura al secondo posto prima che gli venisse cancellato il tempo per essere andato oltre i limiti della pista. Molto deludente Valtteri Bottas, ottavo con la seconda Mercerdes, chiudono la top 10 Esteban Ocon e Lance Stroll. Carlos Sainz invece è stato purtroppo l’eliminato eccellente del Q2, perché il pilota spagnolo della Ferrari si è fermato all’undicesimo posto; fuori nella seconda sessione anche Sebastian Vettel e Fernando Alonso, citazione di merito invece per le due Williams, fuori appunto nel Q2 ma capaci di passare il primo taglio, a differenza delle Alfa Romeo e delle Haas, in grossa difficoltà le due scuderie motorizzate Ferrari. Ultimo infine Tsunoda, il talento giapponese della AlphaTauri che però oggi è finito contro le barriere. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

GRIGLIA DI PARTENZA FORMULA 1: COMINCIANO LE QUALIFICHE

Tutto è pronto adesso per le qualifiche che disegneranno il volto della griglia di partenza Formula 1 per il Gp Emila Romagna 2021 a Imola, andiamo allora a dire qualcosa in più su Lewis Hamilton, senza dubbio il re delle pole position. Il sette volte campione del Mondo fece il suo debutto nel Circus nel 2007, cioè l’anno in cui Imola uscì dal calendario della Formula 1, di conseguenza la sua prima volta sul circuito italiano è stata solamente l’anno scorso, quando Hamilton si prese la vittoria ma non la pole position. Naturalmente il successo alla domenica è l’obiettivo fondamentale, tuttavia siamo sicuri che oggi il campione inglese avrà motivazioni supplementari per cercare di conquistare la pole position sul tracciato che si lega indissolubilmente alla memoria di Ayrton Senna, idolo da sempre di Lewis Hamilton. C’è dunque la volontà di onorare il mitico brasiliano, ma anche la voglia di tornare davanti a Max Verstappen, che tra Abu Dhabi 2020 e Bahrain 2021 si è preso le ultime due pole position, fatto decisamente inusuale negli anni di dominio Mercedes. Oggi che cosa succederà? Parola naturalmente alla pista di Imola e al cronometro per scoprirlo, siamo pronti al via delle qualifiche per determinare la griglia di partenza Formula 1! (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

GRIGLIA DI PARTENZA FORMULA 1: NELLA STORIA

Sempre più vicino il momento in cui capiremo come si comporrà la griglia di partenza Formula 1 per il Gp Emilia Romagna 2021, prima dell’anno scorso l’ultimo Gran Premio iridato a Imola risaliva addirittura al 2006, stagione dell’ultimo Gp San Marino ospitato presso l’Autodromo Enzo e Dino Ferrari. Il ricordo è particolarmente dolce per i tifosi del Cavallino Rampante, perché Michael Schumacher stabilì la pole position con il tempo di 1’22″795 e poi alla domenica avrebbe completato il trionfo andando a prendere anche la vittoria in gara. In grande evidenza anche la Honda, che piazzò Jenson Button al secondo posto per completare la seconda fila della griglia di partenza Formula 1 e poi Rubens Barrichello al terzo posto davanti a Felipe Massa con la seconda Ferrari, relegando così Fernando Alonso e la Renault al quinto posto e in terza fila al pari di Ralf Schumacher con la Toyota. Alonso-Renault (anche se marchiata Alpine) è un binomio che clamorosamente rivedremo quest’anno a Imola, al pari di Kimi Raikkonen – d’altronde già presente l’anno scorso -, che invece nel 2006 si era preso l’ottavo posto sulla griglia di partenza. In gara poi vinse Schumacher davanti ad Alonso, magari se lo ricorda anche Mick, che quest’anno corre insieme ai due grandi rivali di papà… (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

GRIGLIA DI PARTENZA FORMULA 1: L’ANNO SCORSO

In attesa di scoprire come si comporrà la griglia di partenza Formula 1 per il Gp Emilia Romagna 2021, possiamo fare un tuffo all’anno scorso, quando Imola era tornata a fare parte del Circus della Formula 1 dopo ben 14 anni di assenza. Come abbiamo già ampiamente accennato, Valtteri Bottas aveva conquistato la pole position e dunque era partito davanti a tutti in gara. Monopolio Mercedes sulla prima fila della griglia di partenza Formula 1 a Imola sabato 31 ottobre scorso: guizzo al momento giusto per Bottas, che con il tempo di 1’13″609 si era preso la soddisfazione (mai banale) di precedere Lewis Hamilton per 97 millesimi, togliendo all’iridato la pole position mentre il resto del mondo seguiva lontanissimo dalle due Mercedes: terzo posto per Max Verstappen ma con un ritardo di 567 millesimi; al suo fianco un eccellente Pierre Gasly, dunque ci furono quarto posto e seconda fila per la Alpha Tauri. In terza fila al quinto posto Daniel Ricciardo davanti ad Alexander Albon, la Ferrari aveva ottenuto il settimo posto con Charles Leclerc davanti alla seconda Alpha Tauri di Daniil Kvyat e alle due McLaren di Lando Norris e Carlos Sainz. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

PER LA POLE POSITION A IMOLA

Tra poche ore scopriremo la griglia di partenza Formula 1 per il Gp Emilia Romagna 2021, il secondo appuntamento della stagione che ci sta tenendo compagnia nel weekend dal circuito di Imola, che per il secondo anno consecutivo “grazie” al Covid riesce a fare parte del calendario della Formula 1. Anche oggi la lotta per le migliori posizioni sulla griglia di partenza Formula 1 sarà bellissima all’Autodromo Enzo e Dino Ferrari, con l’avvincente lotta per raggiungere la pole position, che naturalmente potrebbe avere grande incidenza sull’economia della corsa di domenica. Viene spontaneo pensare alla Mercedes come grande favorita, ripensando anche alla griglia di partenza del Gran Premio che lo scorso autunno aveva riportato Imola nel Mondiale di Formula 1, con Valtteri Bottas autore della pole position davanti a Lewis Hamilton. C’era dunque stata una piccola sorpresa grazie al finlandese capace di fare meglio dell’illustre compagno di squadra, però la certezza era stata una prima fila tutta Mercedes.

GRIGLIA DI PARTENZA FORMULA 1: I NUMERI RECENTI

Negli ultimi anni d’altronde la griglia di partenza Formula 1 è stata quasi sempre un monologo della Mercedes, che l’anno scorso ha anche a lungo accarezzato un record clamoroso, cioè quello di conquistare tutte le pole position di una stagione. Il 2021 tuttavia sembra poter raccontare una storia differente, perché tre settimane fa in Bahrain era stato Max Verstappen a prendersi la pole position al volante della sua Red Bull, per di più la seconda consecutiva dopo quella che lo stesso olandese aveva ottenuto ad Abu Dhabi nell’ultimo Gran Premio della scorsa stagione. Quello che a Yas Marina poteva tutto sommato essere considerato un lampo di fine stagione, ha assunto a fine marzo in Bahrain spessore ben diverso, anche se poi alla domenica è stato il “solito” Lewis Hamilton a prendersi la vittoria, ma con tanta fatica e anche un pizzico di fortuna per tenere dietro il rampante Verstappen. La Red Bull dunque fa davvero sul serio, anche sul giro secco, e per la Mercedes non sarà facile confermare il recente dominio sulla griglia di partenza Formula 1. Staremo però a vedere quello che succederà ad Imola, sperando naturalmente che pure la Ferrari possa essere protagonista.

© RIPRODUZIONE RISERVATA