GRIGLIA DI PARTENZA FORMULA 1/ Leclerc in pole position: non sostituisce il cambio

- Mauro Mantegazza

Griglia di partenza Formula 1, Charles Leclerc in pole position al Gp Monaco 2021 a Montecarlo su Verstappen, Bottas e Sainz, gioia col brivido per la Ferrari perché…

Leclerc griglia Formula 1
Griglia Formula 1, Charles Leclerc a Monaco 2019 (Foto: LaPresse)

GRIGLIA DI PARTENZA FORMULA 1: LECLERC NON SOSTITUISCE IL CAMBIO

Charles Leclerc sarà in pole position sulla griglia di partenza di Formula 1 nel Gp Monaco 2021: era la notizia che stavamo aspettando, perchè ieri come ricordiamo il pilota monegasco aveva timbrato una fantastica pole (confermando l’ottimo passo che la Ferrari ha avuto per tutto il weekend) ma dopo il giro che lo aveva piazzato davanti a tutti era finito contro le barriere. Il dubbio era circa la sostituzione del cambio per la gara: fosse andata così, per regolamento Leclerc avrebbe perso automaticamente 5 posizioni sulla griglia di partenza, e così a Montecarlo sarebbe stato Max Verstappen a prendersi la pole position anche ufficiale. Invece la Ferrari ha comunicato che il cambio della vettura numero 16 non sarà modificato: bisognerà chiaramente vedere come questo influirà in gara, ma intanto è una notizia importante perché, come noto, su una pista come quella di Montecarlo i sorpassi sono difficilissimi e dunque Leclerc potrà davvero provare a giocarsi le sue carte, andando a caccia di una vittoria che alla Ferrari manca da tempo e provando, anche se qui forse il discorso è prematuro e non troppo “realistico”, riaprire la corsa al Mondiale piloti (ricordiamo che Lewis Hamilton scatta dal settimo posto). Vedremo allora in che modo Leclerc e la Rossa riusciranno a sfruttare la pole position nella gara di Formula 1 di oggi, tra poco sarà tempo di vivere il Gp Monaco 2021… (agg. di Claudio Franceschini)

CHARLES LECLERC IN POLE POSITION

Charles Leclerc ha conquistato la pole position “col brivido” e di conseguenza partirà davanti a tutti sulla griglia di partenza Formula 1 nel Gran Premio di Monaco 2021, che si disputerà domani sul leggendario circuito cittadino di Montecarlo. Sappiamo che qui partire davanti a tutti è davvero fondamentale e dunque sono ottime notizie per il pilota della Ferrari, che in 1’10″346 sulla prima fila della griglia di partenza Formula 1 precede Max Verstappen con la Red Bull. Una grandissima gioia per la Ferrari, anche se nell’ultimo tentativo proprio Leclerc è finito contro le barriere e di conseguenza si è trattato di un epilogo decisamente anomalo, considerato che l’ultimo giro di tutti è stato bloccato dalla bandiera rossa. Terzo posto per Valtteri Bottas davanti all’altra Ferrari di Carlos Sainz, a dimostrazione del fatto che la Rossa è davvero competitiva. Quinto Lando Norris davanti a Pierre Gasly, clamorosamente è solo settimo sulla griglia di partenza Formula 1 il campione del Mondo Lewis Hamilton, deludente oggi. Ottavo Sebastian Vettel davanti a Sergio Perez e Antonio Giovinazzi, ottimo decimo con l’Alfa Romeo. Seguono i cinque eliminati nel Q2, che sono stati nell’ordine dall’undicesimo al quindicesimo posto Esteban Ocon, Daniel Ricciardo, Lance Stroll, Kimi Raikkonen e George Russell. In fondo alla griglia di partenza Formula 1 a Montecarlo ci saranno infine i cinque piloti eliminati già nel corso del Q1, cioè Yuki Tsunoda, clamorosamente Fernando Alonso solo 17°, Nicholas Latifi, Nikita Mazepin ed infine Mick Schumacher, che non ha preso parte alle qualifiche a causa dell’incidente stamattina in FP3. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

GRIGLIA DI PARTENZA FORMULA 1: COMINCIANO LE QUALIFICHE

Tutto è pronto adesso per le qualifiche che disegneranno il volto della griglia di partenza Formula 1 per il Gp Monaco 2021 a Montecarlo, andiamo allora a dire qualcosa in più su Lewis Hamilton, senza dubbio il re delle pole position, che oggi mette nel mirino la partenza al palo numero 101 della propria carriera dopo avere fatto cifra tonda (e tripla) due settimane fa, al Montmelò di Barcellona. In Spagna inoltre Hamilton riuscì poi anche a vincere scattando dalla pole position, impresa che non era ancora riuscita nelle precedenti tre gare stagionali e che invece è una possibilità molto concreta a Montecarlo. Il sabato del Gran Premio di Monaco 2021 sarà ancora più importante del solito, perché sulle stradine del Principato fatalmente spesso si arriva esattamente come si parte e senza dubbio sono proprio le qualifiche il momento più emozionante, nel quale si deve dare tutto per partire davanti, ma con tutti i rischi del caso perché a Montecarlo il confine tra la perfezione e il disastro è davvero sottilissimo. Oggi quindi che cosa succederà? Parola naturalmente alla pista di Montecarlo e al cronometro per scoprirlo, siamo pronti al via delle qualifiche per determinare la griglia di partenza Formula 1! (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

GRIGLIA DI PARTENZA FORMULA 1: IL PADRONE DI CASA

Sempre più vicino il momento in cui capiremo come si comporrà la griglia di partenza Formula 1 per il Gp Monaco 2021, in vista della sessione delle prove ufficiali a Montecarlo dobbiamo certamente parlare del padrone di casa Charles Leclerc, che al volante della sua Ferrari cercherà senza dubbio di posizionarsi in una casella molto migliore della griglia di partenza Formula 1 rispetto a due anni fa. Torniamo allora ancora una volta al 2019, primo anno di Leclerc in Ferrari: il suo debutto con la Rossa a Montecarlo era attesissimo ma si rivelò una dovvia gelata, perché a causa di un errore strategico del box Charles Leclerc fu eliminato già nel Q1 con il sedicesimo tempo, ancora più doloroso se si pensa che il suo allora compagno di squadra Sebastian Vettel fu invece primo in quella sessione. Leclerc non fu rimandato in pista dalla Ferrari nei minuti finali del Q1 e si ritrovò beffato, rovinando anche la gara come è inevitabile che sia partendo così in fondo a Montecarlo. Alla domenica Leclerc tentò comunque di dare spettacolo e riuscì ad infilare un paio di sorpassi, ma infine si toccò con Nico Hulkenberg, ponendo fine a ogni sogno di gloria monegasco. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

GRIGLIA DI PARTENZA FORMULA 1: L’ULTIMA VOLTA

In attesa di scoprire come si comporrà la griglia di partenza Formula 1 per il Gp Monaco 2021, possiamo fare un tuffo a due anni fa, quando la pista di Montecarlo ospitò il Circus della Formula 1 per l’ultima volta prima di questo weekend, a causa dello stop imposto dalla pandemia di Coronavirus nel 2020. Come altre 99 volte nel corso della sua mitica carriera, Lewis Hamilton aveva conquistato la pole position e dunque era partito davanti a tutti in gara. Monopolio Mercedes sulla prima fila della griglia di partenza Formula 1 al Montmelò sabato 25 maggio 2019: Hamilton con il tempo di 1’10″166 si era preso la prima posizione precedendo il compagno di squadra Valtteri Bottas per meno di un decimo, nonostante nel Q1 fosse stato Sebastian Vettel il più veloce con la Ferrari e nel Q2 Max Verstappen con la Red Bull. Chissà dunque se le due Mercedes potranno essere ancora le dominatrici. Il terzo posto era stato proprio per Max Verstappen, staccato però di ben mezzo secondo dalla pole position di Hamilton, una enormità a Montecarlo; da notare il quarto posto di Sebastian Vettel con la Ferrari, mentre sulla terza fila della griglia di partenza Formula 1 ci fu gloria per due nomi meno attesi, cioè Pierre Gasly (che però ai tempi era ancora alla Red Bull) e soprattutto Kevin Magnussen, il danese che portò la Haas-Ferrari al sesto posto. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

LOTTA PER LA POLE POSITION A MONTECARLO

Tra poche ore scopriremo la griglia di partenza Formula 1 per il Gp Monaco 2021, il quinto appuntamento della stagione che ci sta tenendo compagnia nel weekend dal circuito di Montecarlo, un appuntamento leggendario e che torna quest’anno dopo la forzata assenza della scorsa stagione. Anche oggi la lotta per le migliori posizioni sulla griglia di partenza Formula 1 sarà bellissima sul nastro d’asfalto del Principato (dove l’errore è sempre in agguato), con l’avvincente lotta per raggiungere la pole position, che naturalmente potrebbe avere grande incidenza sull’economia della corsa di domenica perché tradizionalmente i sorpassi sono una rarità a Montecarlo, dove dunque partire davanti potrebbe avere un’incidenza fondamentale – di contro, nei primi tre Gran Premi del 2021 non aveva vinto chi è partito in pole position, serie spezzata due settimane fa da Lewis Hamilton al Montmelò. Viene spontaneo pensare alla Mercedes come grande favorita, come d’altronde è stato – oltre che a Barcellona – anche tre settimane fa a Portimao (anche se grazie a Valtteri Bottas in quel caso) e ancora prima ad Imola, dove il sette volte campione del Mondo aveva ottenuto la pole position numero 99 della carriera sulla trentesima pista diversa, raggiungendo poi la tripla cifra in Spagna, dove Hamilton è partito per la centesima volta davanti a tutti sulla griglia di partenza di Formula 1.

GRIGLIA DI PARTENZA FORMULA 1: I NUMERI RECENTI

Negli ultimi anni d’altronde la griglia di partenza Formula 1 è stata quasi sempre un monologo della Mercedes, che l’anno scorso ha accarezzato a lungo un record clamoroso, cioè quello di conquistare tutte le pole position di una stagione, possibilità sfumata solo nel finale. Il 2021 tuttavia sembra (sembrava?) poter raccontare una storia differente, perché a fine marzo in Bahrain era stato Max Verstappen a prendersi la pole position al volante della sua Red Bull, per di più la seconda consecutiva dopo quella che lo stesso olandese aveva ottenuto ad Abu Dhabi nell’ultimo Gran Premio della scorsa stagione. In Bahrain poi alla domenica è stato il “solito” Lewis Hamilton a prendersi la vittoria, ma con tanta fatica e anche un pizzico di fortuna per tenere dietro il rampante Verstappen, che d’altronde gli ha restituito lo scherzo a Imola, dove l’inglese è partito dalla pole position ma l’olandese ha vinto alla domenica. La Red Bull dunque fa davvero sul serio, anche sul giro secco, ma la risposta della Mercedes è stata fantastica e sia in Portogallo sia in Spagna ha primeggiato sia al sabato sia alla domenica. Staremo a vedere stavolta quello che succederà a Montecarlo, sperando naturalmente che pure la Ferrari possa essere protagonista confermando i recenti segnali di miglioramento.

© RIPRODUZIONE RISERVATA