Griglia di partenza Formula 1/ Hamilton soffre Verstappen! Gp Stiria 2021

- Mauro Mantegazza

Griglia di partenza Formula 1, al Gp Stiria 2021 a Zeltweg Max Verstappen in pole position davanti a Hamilton e Norris, penalizzato Bottas che era secondo

Leclerc Formula 1
Charles Leclerc, Formula 1 (Foto LaPresse)

GRIGLIA DI PARTENZA FORMULA 1: HAMILTON SOFFRE AL RED BULL RING

La seconda posizione dietro a Max Verstappen sulla griglia di partenza Formula 1 non può bastare a Lewis Hamilton per sorridere in vista della gara di domani al Red Bull Ring, il Gran Premio di Stiria 2021 che apre la doppietta di gare austriache. Intendiamoci: un secondo posto e dunque la presenza in prima fila sulla griglia di partenza Formula 1 non può di certo essere definito negativo pure per il record-man delle pole position Lewis Hamilton, però essere ancora una volta dietro al grande rivale Max Verstappen non può essere considerato un buon segnale per il campione del Mondo inglese e per la Mercedes. Per di più, in pista Hamilton era stato battuto anche dal compagno di squadra Valtteri Bottas, che però scatterà dal quinto posto essendo stato penalizzato di tre posizioni sulla griglia di partenza Formula 1 per un banale testa-coda nella pit-lane. Lewis Hamilton dunque si ritrova nello scomodo e per lui inusuale ruolo dell’inseguitore, vedremo se già da domani in gara saprà reagire e rispondere da campione, ma in questo momento potremmo dire che è in difficoltà… (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

GRIGLIA DI PARTENZA FORMULA 1: MAX VERSTAPPEN IN POLE POSITION AL RED BULL RING

Max Verstappen ha conquistato la pole position e di conseguenza scatterà davanti a tutti sulla griglia di partenza Formula 1 al Red Bull Ring domani, in occasione del Gran Premio di Stiria 2021 che apre la doppietta di gare austriache. La Red Bull dunque fa festa in casa con il suo capitano, che ha preceduto Valtteri Bottas, che però è stato penalizzato di tre posizioni e scatterà dunque dalla quinta casella. In prima fila della griglia di partenza Formula 1 ci sarà dunque Lewis Hamilton a fianco del suo grande rivale, terzo invece Lando Norris e quarto Sergio Perez. Quinto il già citato Bottas, seguono Pierre Gasly e Charles Leclerc, che dunque scatterà dalla settima casella con la sua Ferrari. Ottavo Yuki Tsunoda, chiudono la top 10 Fernando Alonso e Lance Stroll. Seguono i cinque piloti che sono stati eliminati nel corso del Q2, cioè George Russell, Carlos Sainz che dunque non è andato oltre il dodicesimo posto con la seconda Ferrari, poi altri due big come Daniel Ricciardo e Sebastian Vettel, infine Antonio Giovinazzi, che però ancora una volta è stato il migliore per la Alfa Romeo. Infine, le ultime posizioni della griglia di partenza Formula 1 toccheranno ai cinque piloti che erano usciti di scena già al termine del Q1, cioè Nicholas Latifi, un deludente Esteban Ocon, Kimi Raikkonen ed infine le due Haas di Mick Schumacher e Nikita Mazepin, tristemente in fondo allo schieramento. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

GRIGLIA DI PARTENZA FORMULA 1: COMINCIANO LE QUALIFICHE

Tutto è pronto adesso per le qualifiche che disegneranno il volto della griglia di partenza Formula 1 per il Gp Stiria 2021 al Red Bull Ring, andiamo allora a dire qualcosa in più su Max Verstappen, che corre in un certo senso in casa e arriva in Austria da leader della classifica iridata. Verstappen può essere definito un pilota “della domenica”, dal momento che i suoi numeri in carriera ci parlano di tredici vittorie e cinque pole position, tuttavia bisogna anche considerare che per molti anni la Red Bull ha sofferto la Mercedes (e pure la Ferrari) più sul giro secco che in gara. Basterebbe ricordare che la prima vittoria di Max Verstappen risale alla Spagna 2016, mentre la prima pole position è arrivata in Ungheria 2019, oltre tre anni dopo. Quest’anno il bilancio è più equilibrato, con tre vittorie e due pole position, d’altronde ormai la Red Bull è pronta a lottare con la Mercedes in ogni terreno e condizione. Oggi quindi che cosa succederà? Parola naturalmente alla pista del Red Bull Ring di Zeltweg-Spielberg e al cronometro per scoprirlo, siamo pronti al via delle qualifiche per determinare la griglia di partenza Formula 1! (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

GRIGLIA DI PARTENZA FORMULA 1: L’ANNO SCORSO

In attesa di scoprire come si comporrà la griglia di partenza Formula 1 per il Gp Stiria 2021, possiamo fare un tuffo all’anno scorso, quando la pista di Zeltweg ospitò per la prima volta un doppio appuntamento con il Circus della Formula 1 e fece dunque il proprio debutto il Gran Premio di Stiria, che è stato riproposto poi anche in questa stagione. Lewis Hamilton aveva conquistato la pole position di quella gara inedita come denominazione ma certamente non come ambientazione: con il tempo di 1’19″273 (vi erano condizioni di bagnato e tempi di conseguenza alti rispetto al solito al Red Bull Ring) l’inglese si era preso la prima posizione precedendo il grande rivale Max Verstappen di oltre un secondo, dando dunque prova delle sue straordinarie qualità. Le qualifiche del Gp Stiria dell’anno scorso sono poi un bellissimo ricordo per Carlos Sainz, allora naturalmente al volante di una McLaren, che ottenne il terzo posto sulla griglia di partenza Formula 1 davanti alla seconda Mercedes di Valtteri Bottas e alla Renault di Esteban Ocon, a sua volta in grande spolvero grazie al quinto posto sul bagnato. Brutte notizie invece per la Ferrari, che fu decima con Sebastian Vettel e undicesima con Charles Leclerc, poi penalizzato scivolando dunque addirittura fino alla quattordicesima casella sulla griglia di partenza. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

LOTTA PER LA POLE POSITION AL RED BULL RING

Tra poche ore scopriremo la griglia di partenza Formula 1 per il Gp Stiria 2021, l’ottavo appuntamento della stagione che ci sta tenendo compagnia nel weekend dal circuito del Red Bull Ring, un appuntamento che sarà doppio anche quest’anno, dopo la doppietta di eventi che già in Austria avevao vissuto nella scorsa stagione. Anche oggi la lotta per le migliori posizioni sulla griglia di partenza Formula 1 sarà bellissima sul nastro d’asfalto della Stiria, con l’avvincente lotta per raggiungere la pole position, che però potrebbe essere meno importante che altrove, dal momento che a Zeltweg in genere sorpassare è più facile che altrove.

D’altronde, va detto che finora solo due volte (e mezza) nel Mondiale 2021 di Formula 1 ha vinto chi è partito in pole position, cioè Lewis Hamilton al Montmelò a maggio e settimana scorsa Max Verstappen a Le Castellet, oltre allo stesso olandese della Red Bull a Montecarlo, quando di fatto Verstappen era scattato davanti a tutti a causa dell’assenza sulla griglia di partenza di Charles Leclerc, che aveva conquistato la pole position. Il duello per la conquista del titolo iridato è vibrante quest’anno, vedremo che effetti avrà sulla griglia di partenza di Formula 1 per la prima delle due gare di Zeltweg.

GRIGLIA DI PARTENZA FORMULA 1: I NUMERI RECENTI

Negli ultimi anni la griglia di partenza Formula 1 è stata quasi sempre un monologo della Mercedes, che l’anno scorso ha accarezzato a lungo un record clamoroso, cioè quello di conquistare tutte le pole position di una stagione, possibilità sfumata solo nel finale. Il 2021 tuttavia sta raccontando una storia differente, perché i numeri sono molto equilibrati. A dire il vero al sabato potremmo parlare di una lotta a tre che comprende anche la Ferrari, ben due volte capace di conquistare la pole position con Charles Leclerc; sappiamo però che alla domenica la musica è molto diversa e lascia spazio al duello tra Max Verstappen e Lewis Hamilton, che fino a questo momento hanno conquistato due pole a testa, una convertita in vittoria e l’altra invece amara perché alla fine fu il grande rivale a vincere – scambio di posizioni a vantaggio di Hamilton in Bahrain e di Verstappen a Imola. A dare un piccolo vantaggio alla Mercedes, che è partita tre volte davanti a tutti nel 2021 sulla griglia di partenza Formula 1, c’è stata la pole position di Valtteri Bottas a Portimao, mentre Sergio Perez non ci è ancora riuscito – ma d’altronde ha vinto la gara di Baku mentre il finlandese è ancora a secco di vittorie.

© RIPRODUZIONE RISERVATA