Griglia di partenza MotoGp/ Vinales in pole position: lo spagnolo in grande crescita

- Michela Colombo

Griglia di partenza Motogp: a Spielberg la pole position per il Gran Premio d’Austria 2020va a Maverick Vinales. In prima fila Miller e Quartararo.

Quartararo MotoGp
Griglia di partenza Motogp: Fabio Quartararo (LaPresse)

Chi invece sorride guardando la griglia di partenza della Motogp per il Gp d’Austria è certamente il pilota della Yamaha Maverick Vinales, che ieri pomeriggio a Zeltweg ha ottenuto un’ottima pole position, trovando durante la sessione di qualifiche il crono di 1.23.450. Davvero una buona prestazione per lo spagnolo della casa del Diapason, che non può non dirsi favorito al successo finale quest’oggi, anche se la pista di Zeltweg sa essere anche molto insidiosa. Ottenuta la prima casella dello schieramento, ieri Vinales ha poi commentato: “Sono davvero contento perché il mio obiettivo era quello di essere in prima fila, ma all’improvviso ho sentito un feeling incredibile con la moto, anche nelle FP4. Da mattino abbiamo fatto davvero un grande miglioramento. Comunque, la moto funziona in modo fantastico, in maniera diversa rispetto a Brno. Quindi, sono molto felice ed entusiasta“. Ma chi sorride oggi non è solo lo spagnolo, ma in generale la casa di Iwata, che in un tracciato non favorevole non solo ha trovato la pole con Maverick Vinales, ma ha pure messo un’altra M1 nella prima fila della griglia di partenza della Motogp, con Quartararo, futuro compagno di squadra dello spagnolo: penalizzato invece ancora una volta Valentino Rossi, solo 12^.  (agg Michela Colombo)

TENSIONE IN CASA DUCATI

Doveva essere la gara dove tornare protagonista, ma esaminando la griglia di partenza della Motogp per il Gran Premio d’Austria 2020, vediamo che non sarà certo una domenica facilissima per la Ducati, in pista come anche nel paddock. Anzi partendo dallo schieramento sull’asfalto di Zeltweg vediamo che le Rosse non è che siano state superlative nelle qualifiche che sono occorse ieri pomeriggio. La prima Ducati ufficiale è quella di Andrea Dovizioso, che ha però trovato solo la seconda fila nella griglia di partenza della Motogp e il quarto posto con il crono di 1.23.606: meglio di lui ha fatto Miller, davvero scatenato in questo fine settimana, ma in sella alla Pramac. Ancor peggio è andato l’altro pilota ufficiale della Ducati Danilo Petrucci solo alla quinta fila e con il 13^ tempo, segnato tra l’altro tra mille polemiche. Il pilota umbro si è a lungo lamentato ieri nelle qualifiche che Aleix Espargaro lo abbia disturbato nella ricerca del giro più veloce, impedendogli l’accesso alla Q2. Accuse pesanti che certo non hanno aiutato a sollevare l’umore nel paddock della Rossa, dove sono già nuvoloni grigi per la decisione (arrivata un po’ a sorpresa per i fan e non solo), del mancato rinnovo tra Dovizioso e la Ducati, che dunque a fine stagione si separeranno. (agg Michela Colombo)

POLE POSITION PER VINALES

Maverick Vinales ha conquistato la pole position e di conseguenza scatterà davanti a tutti sulla griglia di partenza MotoGp del Gran Premio d’Austria 2020 che si disputerà domani pomeriggio al Red Bull Ring. Per le migliori posizioni è stata una lotta fra Yamaha e Ducati, alla fine il Q2 ha detto che la prima fila della griglia di partenza MotoGp vedrà appunto in pole position il centauro spagnolo della Yamaha e di fianco a lui anche l’australiano Jack Miller e il francese Fabio Quartararo, rispettivamente secondo e terzo. I distacchi rispetto al tempo di Vinales sono minimi e questo vale anche per il quarto posto di Andrea Dovizioso – certamente in corsa per la vittoria – e il quinto di un ottimo Pol Espargaro, ecco poi in sesta posizione la Suzuki di Joan Mir per completare la seconda fila della griglia di partenza MotoGp. Settimo Franco Morbidelli, che di conseguenza aprirà la terza fila, abbiamo poi Alex Rins, Johann Zarco e Takaaki Nakagami a completare la top 10 di Zeltweg, mentre Valentino Rossi è riuscito a raggiungere il Q2, dove però non è stato protagonista: per il Dottore si annuncia di conseguenza una gara tutta in salita. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

IN PISTA PER LA POLE POSITION

Potrebbero essere (si spera) le protagoniste delle qualifiche come della griglia di partenza Motogp e della lotta per la pole position per il Gran Premio d’Austria 2020: parliamo delle Ducati, che fin qui in ombra, potrebbero tornare a gioire sul tracciato di Spielberg, Dopo tutto sulla carta la desmosedici pare perfetta per le curve del Redbull Ring e di certo c’è bisogno di un risultato nella scuderia della Rossa, dopo le brutte prove messe finora a tabella in avvio di stagione. Almeno per i piloti ufficiali. Prendendo ad esempio Andrea Dovizioso, vediamo subito che in stagione l’azzurro ha ottenuto finora appena un terzo gradino del podio, un sesto piazzamento e un 11^: e non è andata meglio nelle prove ufficiali del sabato, che disegnano la griglia di partenza della Motogp. Anzi possiamo subito vedere che nelle prime tre gare della stagione Dovizioso ha raggiunto un’ottava casella e la 14^ in Spagna: a Brno ha fatto anche di peggio con il 18^ tempo (mai così in basso nella sua carriera). Pure la storia ci racconta che la Ducati in Austria sa fare bene e non solo in gara: vedremo che succederà oggi! (agg Michela Colombo)

FOCUS SU VINALES

Alla vigilia delle qualifiche che decideranno la pole position come la griglia di partenza Motogp per il Gran Premio d’Austria, non possiamo non mettere in evidenza ora il personaggio di Maverick Vinales, tra i protagonisti più brillanti di questo avvio di stagione per il Motomondiale. Lo spagnolo della Yamaha dopo tutto ha fin qui trovato due secondi gradini del podio nelle prime prive della stagione (terminando però solo 14^ a Brno pochi giorni fa): in qualifica ha poi messo da parte finora un tabellino due seconde caselle ( e prime file) nelle due gare a Jerez de la Frontera, registrando anche una seconda fila della griglia di partenza della Motogp in Repubblica Ceca. Risultati importanti e che chiaramente Vinales spera di poter ripetere anche in questo fine settimana in Austria. Dopo tutto è evidente che lo spagnolo è approdato a questa particolare stagione della Motogp post pandemia in ottima forma e pure la M1 gli dà finalmente grandi certezze, potendo avere anche maggior spazio (visto che il primo rivale, Marc Marquez è ancora in panchina per infortunio): il tracciato però in passato non ha sempre sorriso alla casa del Diapason. Chissà che oggi la tradizione possa venir smentita. (agg Michela Colombo)

L’ANNO SCORSO

In attesa di scoprire come si comporrà la griglia di partenza Motogp per il Gran Premio d’Austria 2020 e di festeggiare il pilota che troverà oggi la pole position sul tracciato di Spielberg, non possiamo non fare ora un passo indietro e vedere che cosa era successo, nelle medesime curve, solo un anno fa. Torniamo allora con la memoria al sabato che precedette il Gran Premio d’Austria 2019, quando durante le prove ufficiali per stabilire la griglia di partenza della Motogp, il migliore in pista fu, senza grandi sorprese il campionissimo Marc Marquez. Lo spagnolo della Honda non fece fatica allora a strappare il miglior crono per la pole position, fermando il cronometro sull’1.23.027: al suo fianco e a quasi mezzo secondo di distacco trovò comunque la prima fila dello schieramento di Spielberg Fabio Quartararo, con la Ducati di Andrea Dovizioso alle terza casella. Proseguendo in griglia, poi allora trovammo in seconda fila Vinales, con Bagnaia e Nakagami vicino, mentre la terza vide Rins, Miller e Crutchlow, con Valentino Rossi solo decimo durante le qualifiche. (agg Michela Colombo)

GRIGLIA DI PARTENZA MOTOGP: OGGI IN AUSTRIA

Poche ore e conosceremo la griglia di partenza della Motogp per il Gran Premio d’Austria 2020, il primo dei due appuntamenti del Mondiale 2020 in programma a stretto giro sul tracciato di Spielberg, a cui non vediamo l’ora di dare la parola per scoprire chi troverà oggi la pole position. L’attesa è grande anche perché possiamo davvero dire che è stato un avvio di stagione per la classe regina davvero sorprendente e ricco di emozioni. E già un nuovo colpo di scena ce lo si aspetta anche oggi durante le qualifiche ufficiali che disegneranno la griglia di partenza della Motogp. Se già nella passata stagione, quando si parlare della griglia come anche della pole position si parlava anche di Marc Marquez, che ha letteralmente dominato il campionato 2019 (dove ha ottenuto anche il suo ottavo titolo iridato), quest’anno, l’assenza per infortunio del campionissimo spagnolo ha riaperto i giochi, anche nella lotta alla prima casella dello schieramento di Spielberg. Difficile dunque immaginare proprio questa mattina chi oggi potrebbe fare scintille sulle curve austriache.

GRIGLIA DI PARTENZA MOTOGP: C’E’ SPAZIO PER QUARTARARO?

Se, alla vigilia delle prove ufficiali del Gp d’Austria 2020 che definiranno la griglia di partenza della Motogp come la pole position, volessimo per forza trovare un nome da tenere d’occhio, quello sarebbe quello di Fabio Quartararo. Il francese della Yamaha Petronas infatti ha fatto sue le prime due pole position sul tracciato spagnolo di Jerez a inizio della stagione mondiale (nel post lockdown ovviamente, visto che Losail non è mai stata disputata dalla classe regina). Non solo: El Diablo pure ha fatto bene solo pochi giorni fa nelle qualifiche di Brno, dove ha pur lasciato la pole position al connazionale Zarco, ma ha trovato comunque la seconda casella della griglia di partenza della Motogp, firmando nelle qualifiche il crono di 1.55.990. Pure però alla vigilia di questo fine settimana in terra austriaca, non siamo così sicuri che Quartararo riesca fare ancora scintille: il francese è apparso in grande difficoltà nel fine settimana in Repubblica Ceca e la Yamaha, che pure ha fatto molto bene nelle prime prove del mondiale, potrebbe trovarsi in affanno suo tracciato di Spielberg, più adatto, almeno sulla carta, alla Ducati (che invece non ha trovato grande soddisfazioni finora). Chiaramente solo la pista ci darà il verdetto: chissà come si comporrà la griglia di partenza della Motogp per il Gran Premio d’Austria 2020.

© RIPRODUZIONE RISERVATA