Griglia di partenza MotoGp/ Quartararo in pole position, beffato Bagnaia a Portimao

- Mauro Mantegazza

Griglia di partenza MotoGp, al Gp Portogallo 2021 a Portimao Fabio Quartararo in pole position davanti a Rins e Zarco, beffato Bagnaia che scivola undicesimo.

Bagnaia MotoGp
Diretta MotoGp: Francesco Bagnaia in azione in Qatar

GRIGLIA DI PARTENZA MOTOGP: FABIO QUARTARARO IN POLE POSITION

Fabio Quartararo ha conquistato la pole position e di conseguenza scatterà davanti a tutti sulla griglia di partenza MotoGp domani, in occasione del Gp Portogallo 2021 sul circuito di Portimao. Bisogna però parlare innanzitutto di Pecco Bagnaia, perché al pilota italiano sono stati tolti ben due tempi e così da una possibile pole position il povero Bagnaia si ritoverà domani addirittura soltanto undicesimo, in una anonima quarta fila della griglia di partenza MotoGp. Sfortunatissimo Pecco, va comunque celebrato il primo posto di Quartararo che ha fatto fermare i cronometri sul tempo di 1’38″862 in occasione della sua migliore prestazione, precedendo di 89 millesimi la Suzuki di Alex Rins e di 0″129 Johann Zarco, a questo punto il migliore pilota della Ducati. Seconda fila della griglia di partenza MotoGp per Jack Miller, Franco Morbidelli (con Bagnaia penalizzato è il migliore italiano) e Marc Marquez, dunque buon sesto nella gara del rientro dopo nove mesi. Settima l’Aprilia con Aleix Espargaro, molto bravo Luca Marini che si gode un bell’ottavo posto, Joan Mir e Miguel Oliveira completano la top 10 davanti appunto allo sfortunato Bagnaia. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

GRIGLIA DI PARTENZA MOTOGP: LE QUALIFICHE COMINCIANO

Tra pochissimo cominceranno le qualifiche e dunque scopriremo come sarà la griglia di partenza MotoGp per la gara del Gp Portogallo 2021 di domani a Portimao, ma in ogni caso ricorderemo questo weekend in terra lusitana come il Gran Premio nel quale è tornato in MotoGp Marc Marquez dopo circa nove mesi di assenza dovuti allo sciagurato tentativo di rientrare immediatamente dopo l’infortunio subito nella prima gara del 2020 a Jerez de la Frontera. Marquez così ha subito guai molto più seri, che lo hanno escluso da tutto lo scorso Mondiale e anche dai primi due appuntamenti del 2021, la doppietta di gare sul circuito di Losail, in Qatar. Siccome oggi la nostra attenzione si concentra sulla griglia di partenza MotoGp e dunque su quello che accadrà nelle prove ufficiali, possiamo ricordare che Marc Marquez vanta nella propria carriera la bellezza di 90 pole position. Al termine del 2019 l’approdo in triplice cifra non sembrava così lontano, poi le cose si sono complicate sotto ogni punto di vista per Marquez, che per adesso si gode il fatto di essere finalmente tornato in pista. Sarà protagonista già oggi? Lo scopriremo presto: la lotta per la griglia di partenza MotoGp a Portimao comincia! (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

GRIGLIA DI PARTENZA MOTOGP: I PRECEDENTI

Ricordato che a Portimao quello del novembre scorso è l’unico precedente per quanto riguarda la griglia di partenza MotoGp, dobbiamo però naturalmente aggiungere che quella non era stata la prima edizione del Gp Portogallo per il Motomondiale. Il Gp lusitano vanta infatti una discreta tradizione nel Campionato del Mondo delle due ruote, sia pure su altri tracciati. Per la precisione, dal 1987 al 2012 il Gp Portogallo era andato in scena ben 14 volte, di cui una in realtà in Spagna (a Jarama) e ben 13 volte sulla pista dell’Estoril, dove dunque la 500 prima e la MotoGp poi hanno in realtà gareggiato spesso. L’ultimo riferimento ad Estoril è quello dell’edizione 2012, dove la vittoria e prima ancora la pole position erano andate entrambe a Casey Stoner: l’australiano, allora pilota Honda, si era preso la prima casella della griglia di partenza MotoGp, affiancato in prima fila da Dani Pedrosa e da Cal Crutchlow. Erano i tempi del poco felice biennio di Valentino Rossi in sella alla Ducati: ad Estoril il Dottore ottenne la nona casella in griglia, poi arrivò settimo in gara. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

GRIGLIA DI PARTENZA MOTOGP: L’ANNO SCORSO

Presentando la griglia di partenza MotoGp verso il Gp Portogallo 2021, abbiamo già ampiamente ricordato che l’anno scorso a Portimao la pole position andò al padrone di casa Miguel Oliveira. Per il lusitano fu una emozione speciale nella gara di casa, che divenne ancora più grande alla domenica, quando Oliveira si prese la vittoria dominando dal primo all’ultimo giro. Restando però al sabato, possiamo ricordare che lo scorso novembre la griglia di partenza della MotoGp a Portimao vide la prima fila completata da Franco Morbidelli e Jack Miller, rispettivamente secondo e terzo, dunque con Ktm, Yamaha e Ducati a spartirsi le migliori posizioni. La seconda fila era stata aperta da Cal Crutchlow, che adesso non è più presente nel paddock della MotoGp e che aveva salutato tutti scattando dal quarto posto, davanti a Fabio Quartararo e Stefan Bradl, sesto a sorpresa. Settimo posto per la Ducati Avintia di Johann Zarco davanti a Maverick Vinales, mentre Pol Espargaro aveva completato la terza fila davanti ad Alex Rins, Takaaki Nakagami e Andrea Dovizioso, purtroppo solo dodicesimo anche se pur sempre davanti ai grandi esclusi dal Q2, quali il campione del Mondo Joan Mir e Valentino Rossi. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

PER LA POLE POSITION A PORTIMAO

Tra poche ore scopriremo la griglia di partenza MotoGp, perché ci attendono le qualifiche del Gran Premio del Portogallo 2021 sul circuito di Portimao, che aveva fatto il suo debutto nel calendario del Motomondiale l’anno scorso a causa della pandemia di Coronavirus ed è stato confermato anche per la nuova stagione, passando però da ultimo a secondo appuntamento dell’anno della MotoGp. Il ricordo di quanto era successo nello scorso autunno è di conseguenza abbastanza recente e certamente indimenticabile per il padrone di casa Miguel Oliveira, che infatti a Portimao si era preso al sabato la pole position sulla griglia di partenza MotoGp coronando poi l’opera alla domenica, quando andò a vincere il Gp Portogallo completando così in trionfo la pazza stagione 2020. Dal momento che l’anno scorso a Portimao aveva vinto in gara chi era scattato davanti a tutti, siamo convinti che anche oggi la lotta per le migliori posizioni sulla griglia di partenza MotoGp sarà bellissima su questo circuito che sorge nella regione dell’Algarve, chiamato a darci i primi riscontri stagionali (anche sul giro secco) su una pista differente da quella di Losail, che tra la fine di marzo e l’inizio di aprile ha ospitato la doppietta di Gran Premi – Gp Qatar e Gp Doha – che hanno aperto il cammino della nuova stagione della MotoGp.

GRIGLIA DI PARTENZA MOTOGP: I NUMERI RECENTI

Presentando lo stato dell’arte in attesa di conoscere la griglia di partenza MotoGp, si può dunque cercare già di dire qualcosa sui dati emersi dalle qualifiche nei primi due Gran Premi dell’anno, pur ribadendo ancora una volta che il circuito era sempre quello di Losail. Pista storicamente Ducati e tale è stata anche quest’anno, almeno al sabato, perché nel primo appuntamento (quello che ufficialmente era Gran Premio del Qatar) la pole position è andata a Francesco Bagnaia, da quest’anno pilota del team ufficiale Ducati, mentre la settimana successiva il Gran Premio di Doha ha esaltato il team satellite Ducati Pramac, capace di regalarsi un sabato di Pasqua da sogno grazie alla pole position di Jorge Martin davanti al compagno di squadra Johann Zarco. Dobbiamo tuttavia ricordare anche i risultati della domenica, che hanno visto invece una doppia vittoria della Yamaha, la prima volta con Maverick Vinales e la seconda con Fabio Quartararo. Di conseguenza anche a Portimao le Case più attese dovrebbero essere Duvati e Yamaha, anche se la Ktm e Oliveira puntano a ripetere il trionfo del 2020 già dalle qualifiche del sabato…

© RIPRODUZIONE RISERVATA