Griglia di partenza Motogp/ Portimao: Quartararo in pole. La crisi di Valentino Rossi

- Mauro Mantegazza

Griglia di partenza MotoGp: Fabio Quartararo si è preso la pole position verso il Gp Portogallo 2021 a Portimao davanti a Rins e Zarco, amarezza per Bagnaia.

Quartararo MotoGp
MotoGp, Fabio Quartararo in azione

GRIGLIA DI PARTENZA MOTOGP: CRISI NERA

Bisogna scendere fino alla diciassettesima posizione per trovare la casella che occuperà Valentino Rossi sulla griglia di partenza MotoGp oggi pomeriggio a Portimao, in un Gran Premio del Portogallo dove il Dottore di Tavullia sembra destinato a recitare da comprimario. L’inizio del 2021 si sta rivelando difficilissimo per Valentino Rossi, che ieri ha pagato dazio in modo pesante pure dal compagno di team Franco Morbidelli, quinto nonostante non abbia la Yamaha ufficiale che Valentino Rossi invece ha – e con la quale Fabio Quartararo si è preso la pole position, sia pure grazie alla retrocessione di Pecco Bagnaia. Le enormi difficoltà evidenziate dalle prime uscite stagionali, in controtendenza ad una Yamaha che in Qatar ha vinto due gare su due, pongono con forza il tema del futuro agonistico di Valentino Rossi e la sensazione in questo momento è che il ritiro possa diventare uno scenario sempre più credibile. Questo momento d’altronde dovrà prima o poi arrivare, la speranza però è che non arrivi al termine di una stagione sportivamente disastrosa: il cammino è ancora lunghissimo, speriamo che Valentino Rossi possa tornare al più presto protagonista della “sua” MotoGp. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

IL CASO BAGNAIA

Abbiamo già ampiamente parlato di Francesco Bagnaia, perché Pecco è stato suo malgrado protagonista in negativo delle qualifiche con addirittura due tempi cancellati, che lo hanno relegato in una anonima undicesima posizione sulla griglia di partenza MotoGp che non rispecchia per nulla il suo valore. L’amarezza più grande si deve naturalmente alla cancellazione del giro che gli avrebbe dato addirittura la pole position a Portimao, completato tuttavia in regime di bandiere gialle a causa della caduta di Miguel Oliveira. Siccome gli era già capitato in precedenza – giro cancellato per bandiere gialle causa caduta di Johann Zarco – ecco spiegato l’undicesimo posto che ha fatto arrabbiare parecchio sia lo stesso Bagnaia (“Hanno veramente rotto il c…, non c’era la bandiera gialla”, si è sfogato Pecco rientrando ai box) sia il direttore generale della Ducati. Ai microfoni degli inviati di Sky Sport infatti l’ingegner Gigi Dall’Igna aveva dichiarato subito dopo la fine delle qualifiche: “Cancellare due giri su due a Bagnaia per via della bandiera gialla è proprio sfortuna. Bisogna capire se era stata davvero esposta, faremo le opportune verifiche”. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

VALENTINO ROSSI IN CRISI NERA

Fabio Quartararo davanti a tutti sulla griglia di partenza MotoGp: questo è il verdetto che le qualifiche di ieri ci hanno consegnato sul circuito di Portimao, in vista del Gp Portogallo 2021. Il francese Quartararo, da quest’anno pilota della Yamaha ufficiale, ha fatto fermare i cronometri sul tempo di 1’38″862, precedendo di 89 millesimi la Suzuki di Alex Rins e di 0″129 Johann Zarco, altro francese in sella però alla Ducati, che andrà così a completare la prima fila della griglia di partemza MotoGp di Portimao. Bisogna però parlare anche di Pecco Bagnaia, perché al pilota italiano – che da quest’anno è ufficiale Ducati – è stato tolto il tempo che gli avrebbe dato la pole position, dal momento che erano esposte le bandiere gialle a causa della caduta di Miguel Oliveira, vincitore l’anno scorso in casa sua. Oltre al danno la beffa, perché in questo modo il povero Bagnaia si ritoverà oggi pomeriggio addirittura soltanto undicesimo, in una anonima quarta fila della griglia di partenza MotoGp che non rende minimamente l’idea di quello che è il suo potenziale, che a questo punto dovrà servirgli per cercare una rimonta che si annuncia però complicata.

MOTOGP: QUARTARARO IN POLE POSITION, MORBIDELLI MIGLIORE ITALIANO IN  GRIGLIA DI PARTENZA

Ride la Francia con Quartararo e Zarco, si arrabbia Bagnaia, sulla griglia di partenza MotoGp il migliore degli italiani sarà di conseguenza Franco Morbidelli, quinto con la sua Yamaha Petronas non ufficiale alle spalle dell’australiano Jack Miller, a questo punto il migliore per il team Ducati ufficiale. Al fianco di Miller e Morbidelli ci sarà l’uomo in assoluto più atteso a Portimao: comincerà infatti dalla sesta casella e dunque dalla seconda fila della griglia di partenza MotoGp il Gran Premio del ritorno alle corse di Marc Marquez. Tutta la curiosità adesso è per capire se il numero 93 della Honda patirà sulla distanza di gara oppure se potrà essere grande protagonista della MotoGp fin da oggi. Settima l’Aprilia con Aleix Espargaro, molto bravo Luca Marini che si gode un bell’ottavo posto e una terza fila certamente non banale alla terza uscita in MotoGp con la Ducati Avintia, nono il campione del Mondo Joan Mir che ieri ha perso il duello interno al team Suzuki con Rins e decimo Miguel Oliveira a chiudere la top 10 della griglia di partenza Motogp davanti appunto allo sfortunato Bagnaia. Dodicesimo Maverick Vinales, altro pilota al quale è stato tolto il miglior tempo personale ottenuto nel Q2, anche per lo spagnolo della Yamaha dunque sarà obbligatoria una gara di rimonta. Purtroppo solo brutte notizie da Valentino Rossi, appena diciassettesimo in una sesta fila tutta italiana, tra Enea Bastianini che è sedicesimo e Danilo Petrucci, diciottesimo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA