GUARDIOLA NUOVO ALLENATORE JUVENTUS?/ Balzarini: “Serve esborso di denaro ingente”

- Silvana Palazzo

Secondo il misterioso agente Fifa, Luca Canovi, l’operazione Guardiola-Juventus sarebbe ormai in bacheca. Da Londra: “C’è sostegno dell’Adidas all’operazione”

Guardiola indicazioni lapresse 2019
Pep Guardiola sarà il prossimo allenatore della Juventus? (Foto LaPresse)

Guardiola e la Juventus, le voci continuano a rincorrersi. E la chiarezza è ancora poca, anche perché si parla con insistenza pure di Sarri per la panchina bianconera. A tal proposito il giornalista di Mediaset Gianni Balzarini ha spiegato che c’è solo «una piccola possibilità» per l’allenatore del Manchester City. Nel corso di “Tutti Convocati”, programma di approfondimento sportivo che va in onda su Radio 24, ha aggiunto di essere convinto al 99 per cento che il prossimo allenatore della Juventus sarà Sarri. «Mai come questa volta la Juventus è stata brava a mantenere il massimo riserbo sul suo futuro». Gianni Balzarini ha espresso anche la sua opinione in merito ai due candidati alla successione di Allegri: «Sono rimasti solo due nomi Sarri e Guardiola, ma la seconda opzione comporta un esborso di denaro ingente, un grande mercato e quasi una rivoluzione». E tra i tifosi la confusione regna sovrana. (agg. di Silvana Palazzo)

L’INDIZIO DELLA FIGLIA DI PAVEL NEDVED…

Guardiola da sogno a ossessione, ma è anche una pista concreta? Al momento non ci sono elementi sufficienti per dare una risposta a questa domanda, anche perché le voci sull’allenatore del Manchester City sono contrastanti. C’è chi è convinto dell’esistenza di un accordo tra il tecnico catalano e il club bianconero e chi invece è convinto che sarà Sarri il successore di Allegri. Intanto fioccano le indiscrezioni, ma pure gli indizi. Come quello intravisto da qualcuno nel profilo Instagram di Ivana Nedved, la figlia di Pavel. Una sua foto, nella quale è ritratta seduta su una valigia, è stata presa d’assalto dai commenti dei tifosi juventini. «Dillo che nella valigia c’è Guardiola…», ha scritto un utente sotto la foto della ragazza, in partenza e con valigia a seguito. E Ivana Nedved ha messo un piace al commento. Ora la domanda sorge spontanea: è semplicemente un apprezzamento alla battuta o sa qualcosa che i tifosi della Juventus non sanno? (agg. di Silvana Palazzo)

“A LONDRA DICONO CHE C’È SOSTEGNO DI ADIDAS”

Pep Guardiola o Maurizio Sarri alla Juventus? C’è grande caos attorno alla panchina bianconera dopo l’addio di Massimiliano Allegri. Secondo la Gazzetta dello Sport, il club di Andrea Agnelli sarebbe ad un passo dall’allenatore del Chelsea. Il via libera ufficiale non sarebbe ancora arrivato, ma pare che i Blues abbiano scelto Lampard come successore. E il mediatore Fali Ramadani sarebbe volato a Londra per risolvere le ultime questioni contrattuali. Ma allora perché si continua a parlare di Guardiola come nuovo allenatore della Juventus? C’è un’indiscrezione lanciata da Simone Filippetti, giornalista del Sole 24 Ore: su Twitter ha scritto che il mondo della finanza londinese (e fa riferimento a fund manager investiti in club inglesi quotati) è assolutamente convinto che Guardiola andrà alla Juventus e che l’operazione è supportata dall’Adidas. La verità però arriverà presto… «Aggiornamento su #Guardiola. A Londra, il mondo della finanza (fund manager investiti in club inglesi quotati) è assolutamente convinto che Pep andra’ alla @juventusfc con sostegno @adidas», ha scritto. (agg. di Silvana Palazzo)

IL MISTERIOSO AGENTE FIFA

Le ultime indiscrezioni sembrano allontanare sensibilmente Pep Guardiola dalla Juventus. Quello che sembrava un vero e proprio sogno, alla fine si sta rivelando tale, anche perché tutti i pezzi del puzzle si stanno incastrando alla perfezione, ma il disegno che si sta formando non vede come protagonista il tecnico catalano sulla panchina bianconera. Oltre alle parole di Pochettino sul suo futuro non al Manchester City (che trovate più sotto), nelle scorse ore è uscito allo scoperto anche Jurgen Klopp, allenatore del Liverpool fresco di vittoria in Champions League, che ha svelato una telefonata “rivelatrice”, proprio con l’ex Barcellona. La pensa però diversamente l’agente Fifa Luca Canovi, che attraverso Twitter ha sganciato la bomba: «Vi state fidando di chi vi ha detto che Allegri rinnovava DOPO che l’incontro con agnelli c’era già stato. Abbiate pazienza che manca poco, Guardiola è preso. La sentenza UEFA è prevista per inizio settimana prossima. (Secondo voi poteva uscire oggi con la finale?)». Peccato però che dietro Luca Canovi vi sia una sorta di alone di mistero, e Dario Canovi, il famoso agente, ha dichiarato a Tmw di non conoscerlo. Non ci resta che attendere la prossima settimana per scoprire la verità. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

GUARDIOLA NUOVO ALLENATORE JUVENTUS?

Per un Pochettino che si allontana dal Manchester City, c’è un altro allenatore proveniente dalla serata decisiva della Champions League, lui uscito vincente però, che non dà buonissime notizie alla Juventus per il suo prossimo nuovo allenatore: «Un attimo fa ho parlato con Pep Guardiola al telefono, ci siamo promessi che anche l’anno prossimo ci prenderemo a calci in cu*o e proveremo a vincere ancora tutti i trofei possibili», ha spiegato il tecnico del Liverpool Klopp appena dopo la finale stravinta contro il Tottenham. Si allontana Guardiola, almeno così dice Jurgen Klopp, ma i segnali dei vari esperti di mercato ancora non si sbilanciano sul fronte “fallimento trattativa”, anzi rilanciano su possibili novità già dalla giornata di domani. Durissimo è invece l’editoriale a firma Italo Cucci apparso oggi sul Corriere dello Sport, con addirittura “protagonista” la Borsa italiana tirata in ballo: «Menare il Guardiola per l’aia non è un gioco. E neppure “ quelli che il calciomercato… si divertono a spararne una al giorno”. Da tempo, da quando sono intervenute smentite ufficiali su presunti trasferimenti del mitico Pep dal Manchester City a prestigiosi club, la Juventus in particolare, l’oscillazione del titolo bianconero in borsa configura comunque una grave scorrettezza, rivela l’esistenza di giochi proibiti e rilancia l’interrogativo caro a Seneca (e a Indro Montanelli): cui prodest, a chi giova? I movimenti borsistici spostano denaro e sottraggono attendibilità al mondo del calcio che già fatica a mostrarsi credibile da quando il Business ha spodestato il Gioco, la tradizione con tutte le sue povere cianfrusaglie che si chiamano Bandiere, Passione, Giustizia». (agg. di Niccolò Magnani)

POCHETTINO SI ALLONTANA DAL CITY

Chi era convinto fino a poche ore fa “dell’incastro” Guardiola-Juventus e Pochettino-Manchester City, dovrà ricredersi. Nelle ultime ore è infatti uscito allo scoperto il tecnico del Tottenham, che parlando a caldo subito dopo la finalissima di Champions League contro il Liverpool (vinta dai Reds con il risultato di due reti a zero), ha fatto presagire una sua permanenza a Londra: «Era la prima finale di Champions, siamo orgogliosi – le parole del mister ai microfoni di Rai Sport – e io sono ottimista sul futuro. Dobbiamo sentirci molto soddisfatti del nostro lavoro, abbiamo lottato per arrivare in finale e abbiamo lottato fino alla fine». Negli scorsi giorni lo stesso Pochettino aveva mandato dei messaggi d’amore nei confronti dei Citizens, sottolineando come la compagine allenata da Guardiola restasse la più forte d’Inghilterra nonostante non si fosse qualificata in finale di Champions, e subito era “scattato l’allarme”. Ma la squadra di Manchester è uscita allo scoperto nelle ultime ore, smentendo per l’ennesima volta un possibile addio di Guardiola, e ribadendo come il tecnico catalano resterà all’Etihad Stadium almeno fino al giugno dell’anno che verrà: la Juventus può attendere? Chissà… (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

GUARDIOLA NUOVO ALLENATORE JUVENTUS?

Ore di attesa nella Juventus, soprattutto per i tifosi che si chiedono chi sarà il nuovo allenatore. Il loro sogno è Guardiola, un affare che non è così impossibile come sembra. Lo sostiene Quotidiano.net, secondo cui il diretto interessato sarebbe stato convinto con un contratto importantissimo (non è chiaro se triennale con opzione per un’altra stagione o quadriennale). Pare che la Juventus abbia davvero corteggiato il manager del Manchester City. L’addio a Massimiliano Allegri sarebbe avvenuto nella convinzione di poter arrivare al catalano. Gli altri nomi, da Antonio Conte a Maurizio Sarri, rappresentavano il piano B. Si parla di una particolare clausola nell’accordo con i Citizens che avrebbe permesso a Guardiola di dire sì alla Juventus. Tutto sta avvenendo in gran segreto, ma la trattativa è in stato avanzato. Guardiola alla Juventus e Pochettino al City. Per il Quotidiano.net bisogna pazientare qualche giorno: la prossima settimana potrebbe essere decisiva. (agg. di Silvana Palazzo)

IL MANCHESTER CITY FA MURO?

Se davvero Pep Guardiola sarà il prossimo allenatore della Juventus allora vorrà dire che i giornalisti che hanno lanciato per primi l’indiscrezione avranno realizzato lo scoop della loro vita. Non si può che trarre le seguenti conclusioni alla luce delle ultime smentite che continuano ad arrivare anche in queste ultime ore dall’Inghilterra sul futuro del tecnico del Manchester City. L’ultimo a prendere posizione confermando la permanenza di Pep sulla panchina dei “Citizens” ancora per il prossimo anno è stato Sam Lee, corrispondente per l’edizione inglese di “Goal”, che sul proprio profilo Twitter ha ragguagliato i suoi followers:”Fonti del City insistono che nessuno dei rumours di oggi su Guardiola alla Juve è vero. Incluso quelle specifiche su clausole di contratto ecc.”. Insomma: da Manchester alzano un muro. Guardiola non va alla Juventus: sarà così? (agg. di Dario D’Angelo)

LE PAROLE DI LEO MESSI

Pep Guardiola nuovo allenatore della Juventus? Chissà. Le incertezze (e le indiscrezioni) rispetto a questa operazione sono tante. Quel che è certo è che andasse in porto sarebbe clamorosa almeno quanto l’acquisto l’estate scorsa di Cristiano Ronaldo. La Vecchia Signora riserverà delle sorprese anche in questa sessione di calciomercato? Lo scopriremo soltanto vivendo. Di sicuro c’è chi non ha dubbi sulla bontà dell’operazione. Uno a caso? Un certo Leo Messi. La pulga argentina, che con Pep Guardiola ha vissuto gli anni migliori della carriera e a sua volta ha regalato gli anni migliori della carriera all’allenatore iberico, intervistato da Fox Sports ha speso parole al miele per l’ex allenatore del Barcellona:”Guardiola è stato un maestro unico per me, un allenatore che vede prima tutto quello che può succedere in campo”. Chissà se Cristiano Ronaldo potrà un giorno dire lo stesso…(agg. di Dario D’angelo)

L’AGENTE FIFA SICURO DELL’ARRIVO DI GUARDIOLA

Dato l’addio a Massimiliano Allegri dopo cinque anni di vittorie, la Juventus è al lavoro per individuare il nuovo allenatore. Un vero e proprio rebus, con la dirigenza che sembra valutare solo due profili dopo settimane di indiscrezioni: parliamo di Pep Guardiola e Maurizio Sarri. Se quest’ultimo appare in vantaggio, si moltiplicano le indiscrezioni che avvicinano il catalano allo sbarco a Torino. Dopo le parole di Barzaghi, arriva la bomba dell’agente FIFA Luca Canovi: «Ho avuto conferma diretta di chiusura dell’affare Guardiola alla Juventus: 19 milioni a stagione per 3 anni con opzione di rinnovo. Pochettino andrà al City. La firma dei due allenatori è attesa per lunedì o entro il fine settimana. L’accordo per Guardiola c’è, il precontratto è firmato. In settimana sarà tutto finito», le parole del procuratore su Twitter. Indiscrezioni con tanto di dettagli, non ci resta che attendere poco meno di 24 ore per conoscere la verità… (Aggiornamento di Massimo Balsamo)

TESTA A TESTA GUARDIOLA-SARRI

In casa Juventus tiene banco la scelta del prossimo allenatore. Se da una parte sembra in procinto di decollare la pista che porterebbe a Maurizio Sarri, dall’altra c’è la tentazione Guardiola che a sua volta potrebbe rivelarsi più di una semplice tentazione. Secondo la redazione sportiva di Mediaset, infatti, il quarantottenne spagnolo sarebbe un nome molto caldo in ottica Juventus. “Mi hanno confermato che lunedì sarà il suo giorno”, ha confidato il giornalista Marco Barzaghi. Si profila quindi un testa a testa tra Maurizio Sarri e Pep Guardiola, con l’ex allenatore del Napoli e attuale trainer del Chelsea che viene dato come favorito da altre fonti autorevoli come Gianluca Di Marzio.com. Chi la spunterà per la panchina bianconera? (Aggiornamento di Jacopo D’Antuono)

SARA’ GUARDIOLA IL NUOVO TECNICO DELLA JUVENTUS

E’ tutto da scrivere il futuro della panchina della Juventus, con la tentazione Pep Guardiola che stuzzica il mondo Juventus. Non si placano le indiscrezioni su Maurizio Sarri, con l’allenatore toscano che potrebbe lasciare il Chelsea nei prossimi giorni nonostante la vittoria in Europa League. E Andrea Agnelli non molla il catalano, che più testate danno ad un passo dallo sbarco a Torino. Marco Barzaghi, giornalista di Sport Mediaset, ha sganciato una bomba sul suo profilo Twitter: «Mi ha chiamato un importante procuratore e mi ha detto che lunedì sarà il giorno di Guardiola alla Juventus. Questo un po’ in controtendenza rispetto a quello che mi risultava. Però si tratta di un procuratore molto importante e molto vicino alle cose di casa Juventus». Grande cautela, ma una cosa è chiara: tra pochi giorni conosceremo chi sarà il nuovo tecnico della Vecchia Signora. (Aggiornamento di Massimo Balsamo)

IL COMMENTO DI PIERPAOLO MARINO

Pep Guardiola, è questo il nome sulla bocca dei tifosi della Juventus da un paio di settimane a questa parte, da quando cioè mister Massimiliano Allegri ha annunciato il suo addio alla Vecchia Signora. Quello che sembrava essere solo un sogno sta diventando ogni giorno che passa qualcosa di realmente concreto, come ha fatto capire anche il noto dirigente sportivo Pierpaolo Marino, che intervistato dai microfoni di Radio Sportiva ha ammesso: «Escludo Zidane e Klopp per la panchina della Juventus, mentre Guardiola va tenuto in piedi come nome, almeno finché non arriverà un’ufficialità. Ci sono tanti indizi e non va esclusa nessuna sorpresa in questo senso». Un’operazione che comporterebbe un notevole esborso economico ma che nel contempo permetterebbe un altrettanto ritorno di soldi, sulla falsa riga di quanto accaduto la scorsa estate con Cristiano Ronaldo. A riguardo va sottolineato il rialzo in borsa del titolo juventino, segno che qualcosa di concreto sta accadendo. Secondo i mercati, a breve scopriremo chi sarà il prossimo allenatore della Juventus, forse proprio Guardiola, il top player dei coach. La settimana prossima sarà quella decisiva, e forse già nel weekend la trattativa per il catalano o per Sarri, dovebbe subire una decisiva accelerazione. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

GUARDIOLA NUOVO ALLENATORE JUVENTUS: L’AIUTO DI ADIDAS

Non si placano le indiscrezioni in merito ad un possibile approdo di Guardiola alla Juventus. Nonostante da più parti l’operazione sia giudicata pressoché impossibile, sono molti coloro che comunque credono nella trattativa. Della vicenda ne ha parlato stamane anche il quotidiano Il Sole 24Ore, analizzandola soprattutto dal punto di vista finanziaria. Secondo quanto raccolto dai colleghi della carta stampata, lo sbarco del Catalano a Torino sarebbe reso possibile dall’aiuto di Adidas, lo sponsor tecnico della Juventus. L’idea della nota casa di sportswear tedesca sarebbe quella di fare da contraltare a Cristiano Ronaldo, fortissimo uomo Nike, e di conseguenza, portando Guardiola a Vinovo verrebbe un po’ “oscurata” la stella di Cr7. Adidas potrebbe quindi aiutare dal punto di vista economico i campioni d’Italia, alla luce dei 20 milioni di euro netti di ingaggio annui percepiti dal tecnico del Manchester City. La Juventus non commenta ormai da giorni le voci riguardanti il nuovo allenatore, e bisogna capire come interpretare questo silenzio: un dato positivo o forse negativo? La sensazione è che la prossima settimana sarà quella davvero decisiva. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

GUARDIOLA NUOVO ALLENATORE JUVENTUS?

Pep Guardiola allenatore della Juventus resta il sogno dei tifosi bianconeri. È considerato il predestinato, non esistono alternative per la panchina. In realtà le voci vedono in pole Maurizio Sarri, eppure il nome dell’allenatore del Manchester City torna in ogni ricerca che riguarda la Juventus e il futuro tecnico. Per i tifosi è lui l’uomo giusto per dare la scossa all’ambiente in vista del nuovo assalto alla Champions League, che manca ormai dal 1996. A dire il vero, Bayern Monaco e Manchester City lo avevano preso con lo stesso proposito, senza però riuscire a realizzarlo. Guardiola infatti ha vinto solo due Champions League da allenatore: era sulla panchina del Barcelona, con i successi del 2009 e 2011. Poi per lui solo delusioni: con il Bayern Monaco si è fermato tre volte in semifinale, peggio è andata con i Citizens. Nel 2017 è stato eliminato agli ottavi nel 2017 e nelle due annate successive non è andato oltre i quarti di finale. Ma è un profilo che piace per le sue idee tattiche e per l’esperienza.

GUARDIOLA NUOVO ALLENATORE DELLA JUVENTUS?

Le voci sulla panchina della Juventus comunque sono discordanti, soprattutto se si mettono a confronto quelle italiane con quelle che arrivano dall’Inghilterra. Qui infatti è considerato Sarri il favorito, invece Oltremanica è Guardiola la prima scelta, con Pochettino prima alternativa. «Penso che sia questo il motivo per cui la vicenda della rescissione del contratto di Sarri col Chelsea stia andando per le lunghe. La Juventus non ha ancora detto se lo ha scelto. È un’opzione, non pagheranno in anticipato perché potrebbero avere l’uomo che desiderano davvero», ha dichiarato il giornalista Adam Digby a Sky Sports. E il preferito in questione è Pep Guardiola. «Stanno cercando Guardiola e Pochettino, l’obiettivo è uno di questi due, ma tengono Sarri come opzione di ripiego», ha aggiunto. In ogni caso in molti ritengono che Sarri abbia fatto un ottimo lavoro al Chelsea e che i risultati del suo lavoro saranno ancor più visibili l’anno scorso, come del resto visto al Napoli, dove la crescita è stata esponenziale sotto la sua guida.

GUARDIOLA, PRESTO UN NUOVO TENTATIVO, SARRI ALLA FINESTRA

Il popolo della Juventus non si arrende e continua a sognare Pep Guardiola, al punto tale da condizionare il titolo in borsa dei bianconeri. Un altro segnale che la questione dell’allenatore è tutt’altro che chiusa, almeno secondo quanti considerano Sarri il piano B rispetto al tecnico del Manchester City. Lui la prima scelta: la Juventus starebbe aspettando qualche giorno per lanciare l’assalto. E se non andasse in porto la trattativa, si fionderebbe su Pochettino. Per Sarri aumentano le possibilità di una permanenza a Londra: lo stesso Roman Abramovich lo starebbe convincendo a restare dopo la vittoria in Europa League. E pensare che alcuni giorni fa l’Agi aveva dato per fatto l’accordo tra Guardiola e la Juventus sulla base di un contratto quadriennale da 24 milioni di euro l’anno, con l’annuncio il 4 giugno. Quella data si sta avvicinando e i tifosi della Juventus continuano a sperare che l’indiscrezione trovi conferma in un annuncio che sarebbe a dir poco clamoroso visto le smentite dello stesso Guardiola.

© RIPRODUZIONE RISERVATA