GUENDALINA TAVASSI: “AMO MIA FIGLIA GAIA, L’HANNO MANIPOLATA/ Remo Nicolini replica

- Stella Dibenedetto

Guendalina Tavassi parla per la prima volta delle accuse della figlia Gaia: “è stata manipolata. Sono una madre che ama sua figlia, non un mostro”.

guendalina tavassi min
Guendalina Tavassi - Foto Instagram

Remo Nicolini replica a Guendalina Tavassi e punta il dito contro chi sta scrivendo critiche contro di lui, ma soprattutto contro la figlia Gaia. Il padre della primogenita della Tavassi, su Instagram, ha pubblicato un post con cui si scaglia contro gli haters della figlia che sta ricevendo insulti per le sue immagini sui social. “Sto leggendo tante accuse verso di me, scusate se sto crescendo una ragazza da sola, standole vicino nei momenti brutti e nei momenti belli, scusate” – esordisce Remo che poi aggiunge – “ma per lo più non posso sopportare gente che dice ad una 15enne che è una poco di buono perché fuma una sigaretta o perché si mette una maglietta scollata…ma chi siete ridicoli e cattivi, questo è cyber-bullismo e non ve lo permetto”, sbotta. Poi esorta tutti ad andare a scrivere su altri profili: “tornate a scrivere su Instagram della viscida invece di attaccare una ragazza che ha un’unica colpa”, conclude. Cliccate qui per vedere il post (aggiornamento di Stella Dibenedetto).

GUENDALINA TAVASSI PARLA DELLA FIGLIA GAIA: “L’HANNO MANIPOLATA”

Guendalina Tavassi parla per la prima volta delle accuse ricevute dalla figlia Gaia, la primogenita nata dalla sua storia d’amore con Remo Nicolini quando aveva solo 17 anni. Negli scorsi giorni, Gaia si è scagliata contro la madre pubblicando anche gli screenshot di alcune conversazione whatsapp. Dopo essere rimasta in silenzio, la Tavassi ha deciso di commentare tutta la situazione e spiegare cosa sta accadendo con Gaia e il padre di quest’ultima. “Lei è stata manipolata da persone bramose di fama, desiderose di togliere serenità alla mia vita, forse nel tentativo di renderla simile alla loro. Sono della vecchia scuola e ritengo che i panni sporchi, ammesso che vi siano, si lavano in famiglia”, ha scritto Guendalina sottolineando come le porte di casa sua per Gaia siano sempre aperte e di essere pronta ad avere con lei un dialogo costruttivo. La Tavassi, poi, aggiunge che, dietro le accuse di Gaia, ci sia qualcuno che voglia strumentalizzare la situazione. “Che qualcuno tagghi Barbara d’Urso sotto le sue foto è la prova chiave che la vicenda sia strumentalizzata”, ha scritto.

GUENDALINA TAVASSI: “AMO MIA FIGLIA GAIA, NON SONO UN MOSTRO”

Guendalina Tavassi non ha alcuna intenzione di alimentare ulteriormente la vicenda che, a suo parere, fa del male soprattutto a Gaia. L’ex gieffina, così, annuncia che non parlerà mai della vicenda in tv preferendo risolvere tutto in altro modo. Guenda, poi, smentisce di aver denunciato Remo Nicolini come, invece, è circolato nelle scorse ore. “La vicenda è strumentalizzata. Anche sul tema querele: non ho denunciato Gaia né suo padre. Mi sono rivolta ad un avvocato che è anche un mio amico perché avrei voluto mettere un punto a questa storia visto che Gaia non mi risponde. Ho tentato di trovare un modo per non farle del male visto che è ancora in formazione e non deve essere manipolata come sta accadendo”, ha aggiunto ancora. Infine, la Tavassi si augura che tutto si chiuda il prima possibile: “Sono una madre che ama la figlia, non il mostro che qualcuno vuole farmi sembrare. L’unica cosa che desidero in questo momento è la serenità, ma non tanto per me, quanto per mia figlia e il nostro rapporto”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA