Guillermo Mariotto / La malattia mai confessata e la rottura con Milly Carlucci

- Jacopo D'Antuono

Domenica pomeriggio interessante in compagnia di Guillermo Mariotto da Mara Venier. Tanta carne al fuoco per il giudice di Ballando con le stelle, che torna su Raiuno per…

guillermo mariotto ioete 640x300
Guillermo Mariotto a Io e te

Domenica pomeriggio interessante in compagnia di Guillermo Mariotto da Mara Venier. Tanta carne al fuoco per il giudice di Ballando con le stelle, che torna su Raiuno per raccontarsi in una lunga chiacchierata con la padrona di casa. Magari si comincerà dalla clamorosa rottura con Milly Carlucci, la quale secondo Dagospia avrebbe deciso di escluderlo dai giurati de Il Cantante Mascherato. Chissà se se sarà lo stesso Mariotto a fare chiarezza sulla questione, dato che molti siti hanno apertamente parlato di possibile rottura e di una reazione rabbiosa da parte del noto stilista. Nell’intervista con Mara Venier verranno affrontanti un po’ tutti i temi, compresi quelli legati alla pandemia che ha inevitabilmente cambiato e modificato drasticamente gli stili di vita di ognuno di noi.

Guillermo Mariotto, la confessione choc prima di Domenica In

Non meno di alcuni giorni fa Guillermo Mariotto, il noto giudice di Ballando con le Stelle, si era lasciato andare ad alcune dichiarazioni molto personale, in un’intervista a Di Più, dove ha raccontato momenti molto difficili legati al suo passato. “Alla nascita avevo la milza più grande del resto degli organi e questo mi ha portato a rischiare la vita“, ha raccontato il giudice. Secondo Mariotto, in ogni caso, è solo grazie ai momenti difficili che si si riesce ad apprezzare il bello della vita. “Quando i medici se ne accorsero, mi portarono in ospedale: mia madre piangeva, mia nonna le diceva che sarebbe andato tutto bene”, ha raccontato lo stilista. Che poi ha ribadito di essere legatissimo alla figura della nonna: “Grazie ai suoi ‘beveroni vitaminici’ saltavo come un grillo. Un succo con arance, carote e barbabietole. Lo bevo ancora tutti i giorni”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA