HALLOWEEN/ E la zucca: le ricette (anti-spreco) che non conoscevi

- Emanuela Giacca

La zucca, simbolo di Halloween e protagonista della tavola autunnale. Abbiamo scovato per voi le ricette più interessanti (e quelle anti-spreco)

Zucca pixabay 2020 640x300

È il simbolo di Halloween: sorridente, intagliata, illuminata (jack-o’-lantern). Si semina in primavera e si raccoglie in autunno. Impiega molto tempo a crescere, sopra ogni cosa conta il tempismo: coglierla al momento giusto. La zucca è un alimento sano e nutriente, ricco di fibre, vitamine A e C e anche – contrariamente a quanto il suo sapore dolce lascerebbe immaginare – con un basso contenuto calorico: circa 18 kilocalorie per 100 grammi. Nelle ricette autunnali è un must per risotti, tortelli e zuppe, ma ci sono tanti modi di cucinarla a cui potresti non aver pensato. E grazie ai quali non sprecherai nemmeno la buccia.

Halloween e la Zucca, le ricette che non conoscevi

Ci sono mille modi per impiegare la zucca a tavola in primi, secondi, contorni e dolci: qui una compilation in dieci ricette semplici e veloci curata da Benedetta Rossi, la food blogger di Fatto in casa da Benedetta. Se i dolci, le zuppe e i primi la fanno da padroni, esistono però molti altri modi sorprendenti per impiegare la zucca in cucina. Come le polpette filanti, che a vederle assomigliano a dei supplì alla romana ma in realtà sono preparate proprio utilizzando la polpa della zucca (amalgamata con parmigiano, salvia e pan grattato) e un ripieno filante di scamorza (la ricetta suggerisce quella affumicata, ma potete anche utilizzare una scamorza dolce). Sicuramente meno conosciuta la zuppa alla milanese, una ricetta che si basa sull’utilizzo del latte per la cottura della polpa di zucca con la pasta, idealmente corta: il risultato è una pasta risottata cremosissima.

Halloween e la Zucca, le ricette anti-spreco

Spesso si fa l’errore di buttare via la buccia o peggio ancora i semi. La buccia della zucca si può infatti recuperare preparando delle chips, mentre i semi si prestano agli utilizzi più disparati: nella preparazione del pane, ad esempio, possono essere aggiunti in cottura come elemento decorativo, ma anche in insalate, barrette e addirittura nel pesto. Se tostati e salati (i famosi “bruscolini”) diventano infine uno snack per l’aperitivo super nutritente e dalle incredibili proprietà benefiche. I semi di zucca sono ricchi di antiossidanti, vitamine, minerali e acidi grassi essenziali omega-3. E con il loro alto contenuto di triptofano (un aminoacido precursore della serotonina), favoriscono anche il buon umore e il relax.



© RIPRODUZIONE RISERVATA