Heather Parisi/ “Covid 19? Creiamo mondo di alienati sociali e chi si lamenta…”

- Hedda Hopper

Heather Parisi dice la sua contro l’emergenza che stiamo vivendo e quelle che saranno le conseguenze: “Covid 19? Creiamo mondo di alienati sociali…”

heather parisi ig 640x300
Heather Parisi, Instagram

Le parole di Heather Parisi arrivano come un macigno sul cuore dell’uomo ma non risolve l’emergenza, il clima di paura e la crisi economica che stiamo vivendo a causa di una pandemia che mai nessuno avrebbe potuto mettere in conto. La paura di nuovi contagi, di un lockdown in autunno e di nuovi morti inizia a bloccare un po’ tutti, anche i più spavaldi che avevano deciso di prendere l’estate di petto e approfittare di una libertà a lungo negata, e adesso? La paura aumenta e la stessa Heather Parisi nei giorni scorsi ha fatto vedere che ad Hong Kong si è tornati ad indossare la mascherina ma tutto questo non farà altro che cambiare le cose, cambiare il mondo e creare una generazione di quelli che chiama “alienati sociali” mentre l’opinione pubblica e il politicamente corretto ci costringono al silenzio.

HEATHER PARISI CONTRO L’EMERGENZA E I DANNI CHE NE DERIVERANNO…

In particolare, in un lungo post Instagram, Heather Parisi parla di questa situazione surreale in cui non esistono più gli slanci di affetto verso gli altri e in cui le mascherine nascondono i nostri sorrisi: “I danni derivanti dalla gestione di questa emergenza finiranno per essere più devastanti e terribili dell’emergenza stessa…E guai a chi si lamenta: cospirazionista, egoista, toglietegli il diritto di parola!”. La showgirl poi dice la sua anche sull’associazione di dirigenti nel Lazio che aveva proposto la possibilità di aggiungere un voto insieme a quello della condotta proprio per premiare chi riuscirà “meglio” a gestire il Social Distancing: “Ma dove siamo arrivati? L’interazione e la socialità tra i giovani è un momento educativo fondamentale, se non vogliamo crescere una generazione di alienati sociali. In questo mondo, non mi ci riconosco più!”.

Ecco il suo post integrale:

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

I danni derivanti dalla gestione di questa emergenza finiranno per essere più devastanti e terribili dell’emergenza stessa. Giorno dopo giorno, siamo costretti a rinnegare la nostra natura umana di essere sociali. Obbligati a nascondere il viso dietro a una maschera, non regaliamo più sorrisi. Abbiamo rinunciato a ogni slancio di passionalità fatto di baci e abbracci. Guardiamo il prossimo con sospetto, temendo il contagio. E guai a chi si lamenta: cospirazionista, egoista, toglietegli il diritto di parola! Ho letto che l’associazione dei dirigenti della scuola del Lazio ha proposto di aggiungere accanto al voto in condotta, anche il voto per il Social Distancing e premiare gli alunni più bravi ad osservare la distanza dai loro compagni. Ma dove siamo arrivati? L’interazione e la socialità tra i giovani è un momento educativo fondamentale, se non vogliamo crescere una generazione di alienati sociali. In questo mondo, non mi ci riconosco più! … H* #heatherparisi #umberto #hklife #socialdistancing2020 #Covid19 #covid_19 #Covid #coronavirus #CoronavirusOutbreak #HongKong #nonmiriconosco #amolamiavita

Un post condiviso da Heather Parisi 😷 (@heather__parisi) in data:



© RIPRODUZIONE RISERVATA