Heather Parisi “Non vedo mia mamma da 2 anni”/ “Mi manca la libertà di viaggiare”

- Davide Giancristofaro Alberti

Heather Parisi torna a parlare della mamma, ammalatasi dopo il vaccino anti covid, attraverso un post su Instagram: ecco le sue parole

heather_parisi_amici17_cs_2018
Heather Parisi

Nuovo post della nota artista e ballerina Heather Parisi, straordinaria danzatrice “adottata” dall’Italia ormai da 40 anni a questa parte. Attraverso il proprio profilo Instagram Heather Parisi ha parlato del covid e delle numerose restrizioni in atto. La ballerina vive infatti da tempo, assieme alla famiglia, ad Hong Kong, nota per essere, come del resto tutta l’Asia, nazione che prende sul serio la pandemia di covid: bastano pochi casi per rimettere tutti in lockdown. “Ho sempre affrontato con coraggio nella mia vita, le conseguenze delle mie decisioni. – scrive la Parisi, con tanto di post anche in inglese e vista dello skyline di Hong Kong sullo sfondo – e lo faccio anche ora. Cerco di vivere la mia vita serenamente e di dare energia positiva ai miei figli. Che, se ci pensate, è il dovere più importante che abbiamo noi genitori almeno fino a quando raggiungono la maggiore età”.

Heather Parisi spiega in particolare di sentire la mancanza della mamma, che non vede ormai da quasi due anni, da quando è scoppiata proprio la pandemia di covid: “La vita mia – ha proseguito – come quella di tutti, è cambiata radicalmente. Ciò che mi manca di più è la libertà di viaggiare, di abbracciare i nostri cari in Italia e negli USA. Non vedo mia madre, seriamente malata in conseguenza del vaccino (fatto nel marzo 2021), da quasi due anni. Sorrido nella speranza di un cambiamento che fatica ad arrivare”.

HEATHER PARISI E IL RACCONTO SULLA MAMMA MALATA DELLO SCORSO MARZO

E della madre Heather Parisi ne aveva parlato anche lo scorso mese di marzo. In quell’occasione aveva raccontato come la stessa fosse stata debilitata fortemente dal siero anti covid: “Ha deciso di farsi il vaccino (Moderna, mRNA-1273). Io, come sapete, sono contraria al vaccino, ma ho sempre rispettato il diritto di ciascuno di scegliere cosa sia meglio per la propria salute (a dispetto dei miei detrattori che mi etichettano NoVax, io sono FreeVax che è cosa diversa). Il suo secondo jab è stato una settimana fa e da allora è iniziata una terribile odissea fatta di mille complicazioni di salute che l’hanno costretta prima a letto e poi all’ospedale. Ha il corpo semi immobilizzato, gonfiore agli arti superiori e inferiori, labbra gonfie e vertigini e, secondo il dottore, è a rischio embolia. Mia madre è irriconoscibile”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA