Hell in a Cell 2022/ Wrestling WWE, info streaming video tv: Rhodes vs Rollins III

- Alessandro Rinoldi

HELL IN A CELL 2022 info streaming video e tv: due gli incontri titolati della serata, No holds barred tra Moss e Corbin ed handicap match per Lashley contro sia Omos che MVP!

rsz vlcsnap 2022 06 04 18h18m43s678 640x300.png
Asuka vs Bianca Belair vs Becky Lynch per il RAW Women's Championship

HELL IN A CELL 2022: UNO DEGLI EVENTI PIÙ AMATI DAGLI APPASSIONATI DI WRESTLING!

La temperatura comincia ad alzarsi in WWE non solo per l’imminente arrivo dell’estate ma anche per il nuovo appuntamento con Hell in a Cell 2022, in programma nella notte italiana tra domenica 5 e lunedì 6 giugno. In diretta dall’Allstate Arena di Rosemont, Illinois, tra poche ore si terrà infatti uno dei pay-per-view più amati dagli appassionati e la card dello show, giunto ormai alla sua quattordicesima edizione, si preannuncia davvero interessante. La cintura di campione degli Stati Uniti sarà difesa da Theory in un duello dall’esito non scontato con Mustafa Ali ma la divisione femminile potrebbe rubare la scena grazie al triple threath match tra la campionessa Bianca Belair, Asuka e Becky Lynch per il RAW Women’s Championship.

Chi avrà il suo bel da fare è senza dubbio Bobby Lashley, impegnato in un handicap match contro sia Omos che MVP mentre Kevin Owens vuole sbugiardare una volta per tutte Ezekiel così come Madcap Moss tenterà di chiudere i conti con Happy Corbin in un no holds barred match. Assolutamente da non perdere il six-person mixed tag team match tra il Judgment Day di Edge e soci contro Finn Balor, Aj Styles & Liv Morgan oltre all’Hell in a Cell match fra Cody Rhodes e Seth Freakin’ Rollins.

HELL IN A CELL 2022: INFO STREAMING VIDEO E TV

L’evento pay-per-view Hell in a Cell 2022 andrà in onda in diretta dalle ore 02:00 italiane nella notte tra domenica 5 e lunedì 6 giugno acquistando l’evento, come di consueto, tramite il servizio in streaming WWE Network, la piattaforma ufficiale della compagnia di Stamford. Attraverso gli account Youtube, Twitter, Facebook e Twitch della WWE, come sempre prima dell’evento vero e proprio dovrebbe inoltre essere trasmesso il consueto Kickoff con i pronostici offerti da diversi ospiti ed anche uno o due match in programma per la card finale o nuove sfide aggiunte all’ultimo istante. Negli Stati Uniti tutta la WWE, Hell in a Cell compreso, viene invece trasmessa dalla piattaforma Peacock TV.

I DUE INCONTRI TITOLATI, LA BELAIR NON VUOLE CEDERE

La notte di Hell in a Cell 2022 potrebbe regalare due nuovi campioni all’universo WWE. Lo United States Championship sarà infatti difeso da Theory in un duello contro Mustafa Ali: dopo essere stato malmenato da Veer anche a causa della presenza di The Miz come arbitro, Ali ha sconfitto Tommaso Ciampa per squalifica a causa della brutale interferenza di Theory così da guadagnarsi un’opportunità titolata che però non ha saputo cogliere immediatamente. Il comportamento del pupillo di Mr. McMahon ha tuttavia portato il dirigente Adam Pierce ad indire un rematch proprio per questo ppv. La divisione femminile potrebbe in ogni caso rubare la scena ai colleghi con il triple threat match valido per il RAW Women’s Championship tra la campionessa Bianca Belair, Asuka e Becky Lynch. L’irlandese ha attaccato le rivali al termine dello scontro vinto dall’americana sulla giapponese ma queste due non hanno alcuna intenzione di cedere tanto facilmente. La Belair ha la possibilità di proseguire il proprio regno riscattando lo smacco subito a Summerslam contro la Lynch ed Asuka, rientrata da poco, vuole ritornare in vetta alle gerarchie nel più breve tempo possibile.

EZEKIEL, MOSS E LASHLEY PER CHIUDERE I CONTI

Nel corso di Hell in a Cell 2022 diversi lottatori avranno modo di correggere i torti subiti nel recente passato a cominciare per esempio da Riddick Moss, il quale se la vedrà ancora una volta con l’ex amico Happy Corbin in un No Holds Barred match in cui potrà accadere di tutto. Il canadese Kevin Owens continua invece la sua personale battaglia contro Ezekiel, volendo provare che si tratta di Elias sotto nuove spoglie e non del fratello minore del musicista ad aver fatto capolino da qualche mese nelle puntate di RAW. Una resa dei conti vera e propria è infine quella attesa da Bobby Lashley, deciso ad annientare definitivamente Omos ed MVP in un handicap match. Lo scorso lunedì, al momento della firma sul contratto per la sfida alla presenza di Adam Pierce, il gigante nigeriano e l’ex manager dell’Hurt Business di sono affidati di nuovo a Cedric Alexander per attaccare l’Onnipotente che non ha in ogni caso battuto ciglio, schiantando lo stesso Omos attraverso un tavolo con la promessa di voler sistemare entrambi in un colpo solo.

SIX-PERSON MIXED TAG TEAM MATCH E RHODES VS ROLLINS PARTE III NELLA GABBIA

A Hell in a Cell 2022 la WWE proporrà un altro trios match dopo quello di Backlash tra la Bloodline e gli RK-Bro & McIntyre con protagonista una nuova stable che sta tentando di scalare le gerarchie della compagnia di Stamford da ormai qualche tempo, ovvero il Judgment Day. Sotto la guida dell’Hall of Famer Edge, sia Damian Priest che Rhea Ripley hanno deciso di passare al lato oscuro abbracciando i loro tratti più violenti ed il primo a farne le spese è stato Aj Styles. Il Fenomenale ha però potuto contare sull’aiuto di Finn Balor e presto ai due ex leader del Bullet Club si è unita pure Liv Morgan, determinata a far pagare all’australiana le angherie subite dopo la loro separazione come tag team. A questo punto bisognerà vedere se Edge e compagni saranno in grado di spuntarla magari utilizzando qualche sotterfugio o se il team Too Sweet riuscirà a prevalere gettando il cuore oltre l’ostacolo. Il clue della serata è infine rappresentato dall’Hell in a Cell match tra Cody Rhodes e Seth Frekin’ Rollins, giunti ora al terzo capitolo di questa rivalità cominciata a Wrestlemania. L’American Nightmare si trova avanti nel confronto per 2 a 0 ma questo sembra importare davvero poco all’ex architetto del ring, desideroso sì di ottenere un successo sul rivale ma parso anche sempre rivolto a punzecchiare l’avversario sotto l’aspetto psicologico, sottolineando come il desiderio di conquistare un titolo mondiale dell’antagonista possa essere un’opzione che non potrà mai realizzarsi. Separati dagli addetti ai lavori dopo aver dato spettacolo per tutta l’arena lo scorso lunedì, Rhodes e Rollins se la vedranno in uno spazio chiuso nella gabbia infernale da cui, come di consueto, potrebbero uscire trasformati sia nel corpo che nello spirito.





© RIPRODUZIONE RISERVATA