WEB/ Google acquisisce AdMob: si apre il fronte della pubblicità su iPhone e Android

- La Redazione

Google compie un altro passo avanti nello scacchiere dell’advertising online

Google compie un altro passo avanti nello scacchiere dell’advertising online. E’ di pochi minuti fa via Twitter l’annuncio di Mountain View dell’acquisto celle AdMob, società che si occupa di advertising sui cellulari.

La AdMob ha una grande storia nella Silicon Valley (si legge sul blog di Google che annuncia l’acquisizione) che parte dal 2006 quando fu fondata da Omar Hamoui che con il suo team di esperti – ora – lavorerà per Google.

Il mercato del’advertising per i cellulari – fa sapere Google – rappresenta il futuro nel settore – anche grazie all’impennata dell’utilizzo di internet con gli smartphone di ultima generazione. Google cita uno studio di Morgan Stanley secondo cui grazie a iPhone e Android la ricerca online attraverso il motore di Google dai cellulari è aumentata di ben 5 volte.

 

E’ invece una ricerca effettuata dalla stessa AdMob che i possessori di iPhone e cellulari Android spendano almeno 90 minuti di tempo al giorno utilizzando le loro Apps per i cellulari.

 

Nonostante la crescita esponenziale nell’uso dei cellulari da parte della gente – fa notare ancora Google – la crescita del web sui cellulari è ancora ai primissimi stadi. Ed è per questo che Google vuole gettarsi nel mondo dell’advertising per i cellulari, cosa che può costituire una fonte di crescita per il web-mobile e di guadagno per Google stessa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori