APPLE/ Steve Jobs dice no alla tecnologia Flash: “E’ ok per i Pc. Per iPhone e iPad non va bene”

- La Redazione

Apple dice no alla tecnologia Flash. Definitivamente. L’iPhone, l’ iPad e i gioiellini della Apple prossimi venturi non supporteranno la tecnologia Flash

apple-ipadR375

Apple dice no alla tecnologia Flash. Definitivamente. L’iPhone, l’ iPad e i gioiellini della Apple prossimi venturi non supporteranno la tecnologia Flash. Il perché lo ha chiarito de pubblicamente Steve Jobs. Affermando che il programma di Adobe non avrebbe nulla di originale. Il giudizio negativo di Steve Jobs sulla tecnologia flash è stato espresso in una lunga lettera, intitolata “Thoughts on Flash” , Pensieri su Flash. Tra le pecche annoverate dal capo di Cupertino a proposito della tecnologia Flash, la mancanza di «affidabilità, sicurezza e performance», il fatto che per poter funzionare sui prodotti della Apple come iPhone e iPad necessita di un consumo eccessivo di batterie e alcuni problemi di scrittura del software.

Leggi anche: IPAD/ Apple sposta la vendita in Italia a maggio. Il 10 il via alle prenotazioni

– Secondo l’Ad della Apple, la tecnologia Flash sarebbe stata ideata per funzionare sui personal computer. E non andrebbe bene per i gadget portatili della Apple. Flash sarebbe stato «disegnato per pc utilizzabili col mouse, non per touch screen da utilizzare con le dita», ha scritto Steve Jobs nella lettera. Il motivo principale del “no” all’utilizzo della tecnologia Flash da parte della Apple consisterebbe nel fatto che una collaborazione introdurrebbe una terza parte nel rapporto tra Apple e gli sviluppatori di software che potrebbero essere avvantaggiati «di miglioramenti di Apple solo se anche Flash effettua un upgrade».

PER CONTINUARE A LEGGERE L’ARTICOLO, CLICCA SUL SIMBOLO >> QUI SOTTO
 

In molti hanno criticato Apple per la scelta di non utilizzare la tecnologia Flash. Tuttavia, i gadget della Apple sono ormai talmente popolari che ora molti sviluppatori stanno creando prodotti che non necessitano dio tecnologia Flash, solo pe adeguarli agli strumenti della Apple.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori