FRANCIA/ Scarichi illegalmente? “Il Grande fratello” lo sa e ti avvisa sul pc

- La Redazione

 Chi scarica illegalmente, in Francia, potrebbe presto essere raggiunto da messaggi inquietanti, in stile Grande fratello del tipo: “Stai scaricando un file illegalmente. Sei sicuro di volere continuare?”

Internet_ComputerR375

Chi scarica illegalmente, in Francia, potrebbe presto essere raggiunto da messaggi inquietanti, in stile Grande fratello del tipo: “Stai scaricando un file illegalmente. Sei sicuro di volere continuare?”

Chi scarica illegalmente, in Francia, potrebbe presto essere raggiunto da messaggi inquietanti, in stile Grande fratello (quello di Orwell) del tipo: “Stai scaricando un file illegalmente. Sei sicuro di volere continuare?”. Si tratterebbe di uno dei meccanismi attuativi della controversa legge Hadopi, che sancisce la disconnessione dalla rete – dopo il primo avvertimento – per gli utenti che sono stati trovati a compiere atti di pirateria informatica. L’indiscrezione proviene da alcuni siti internet specializzati, come Techdirt e IPtegrity, oltre che dal magazine tecnologico francese Numerama

Leggi anche: AUSTRALIA/ Il cellulare che prende anche senza campo: aiuterà a comunicare durante i terremoti

Leggi anche: YOUTUBE/ Gli utenti che realizzano i video migliori saranno pagati

La legge, in ogni caso, da quando è stata approvata a gennaio scorso, non ha ancora sortito gli effetti desiderati. Secondo una ricerca dell’università di Rennes, infatti, gli utenti web d’Oltralpe non avrebbero desistito dal continuare a compiere atti di pirateria e download illegali di canzoni, video, immagini o software. Sembra, tuttavia, che la commissione Hadopi avrebbe finalmente approntato gli strumenti per applicare concretamente la legge, anzitutto stabilendo le specifiche tecniche del software che si occuperà di monitorare i download e di inviare i messaggi “minacciosi”. E’probabile che sarà indetto un bando pubblico per trovare chi lo realizzerà. Il software, che potrebbe essere incluso nei banali programmi antivirus, dovrebbe essere i grado di tracciare i percorsi degli utenti e avvertirli laddove stiano per scaricare materiale illegalmente. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori