Iliad Italia/ Solo in futuro consentita portabilità su SIM già attiva

Iliad Italia, punti critici e aspetti positivi: costi, copertura, sim, traffico dati… Scopriamo insieme a due giorni dal lancio nel Bel Paese, quali sono gli elementi a favore o meno

iliad_2018
Tim contro Iliad. "Viole le norme antiterrorismo"

La questione dell’attivazione della SIM per chi passerà alla nuova, discussa offerta Iliad per la telefonia mobile sembra catturare in maniera particolare l’attenzione degli appassionati. E così la stessa azienda transalpina è stata interpellata dal sito specializzato mobileworld.it, per sapere se la portabilità su una SIM già attiva sarà consentita da subito. “Ad oggi non è possibile effettuare la portabilità su SIM già attiva“, è stata la risposta di Iliad dalla propria pagina Facebook ufficiale, anche se la stessa azienda ha voluto sottolineare come in futuro, anche se la tempistica non è stata ancora definita, la possibilità sarà senz’altro garantita per gli utenti. Il che significa però che chi vorrà sfruttare immediatamente la nuova offerta di Iliad, dovrà affidarsi anche ad una nuova scheda SIM. (agg. di Fabio Belli)

SPEEDTEST POSITIVI PER LA CONNESSIONE

C’è grande fermento in seguito all’arrivo in Italia del nuovo operatore Iliad che, grazie alla grande competitività dei prezzi offerti coniugati all’interessante offerta proposta, hanno portato in tanti a volersi subito munire di nuova sim per effettuare un periodo di prova, prima di – eventualmente – procedere con la portabilità. Ebbene, dai primi speedtest eseguiti, pare proprio che qualità e velocità di connessione siano state promosse. Ne dà conferma il portale Univerofree.com che ha eseguito in questi giorni alcuni speedtest non solo in varie zone di Milano ma anche a Bologna, con ottimi risultati. Nel primo caso, prendendo come riferimento le zone periferiche di periferiche di Bicocca, Greco e Città Studi, i risultati sono stati soddisfacenti in quanto hanno ridato valori tra i 25 ed i 35 Mbps al chiuso e oltre 50 Mbps all’aperto. Un ulteriore test è stato effettuato presso il centro commerciale Gran Reno di Casalecchio di Reno (Bologna), dove si trova uno dei tanti Iliad Corner sparsi in Italia ed in questi casi i valori sono oltremodo eccellenti poiché oscillano tra i 75 e i 91 Mbps rispettivamente a Casalecchio di Reno (BO) e Bazzano (BO). Velocità decisamente più basse nella provincia di Modena, a Vignola, dove non va oltre i 18 Mbps sebbene la navigazione sia rimasta reattiva e stabile con un’ampia copertura in 4G. (Aggiornamento di Emanuela Longo)

ECCO LA PROCEDURA DI ATTIVAZIONE DELLA SIM

L’approdo in Italia dell’operatore francese Iliad ha senza ombra di dubbio scatenato la curiosità di molti, nonostante i dubbi finora emersi. Se fate parte dei più curiosi, potrete sempre approfittare della vantaggiosa offerta a 5,99 euro al mese attivando una nuova sim di prova e poi, eventualmente, potrete decidere di procedere con la portabilità in un secondo momento. La procedura di attivazione di una nuova sim è semplice ed i modi a disposizione saranno due: attraverso il sito dell’azienda oppure tramite Simbox. Nel primo caso dovremo ordinare la sim che ci sarà recapitata via posta alcuni giorni dopo la sottoscrizione. Tramite Simbox sarà possibile procedere con l’attivazione tramite pagamento Bancomat o con carta di credito. In questo caso occorreranno pochi minuti di tempo per ottenere la sim e sarà possibile quasi certamente ottenere informazioni grazie alla presenza di operatori nei pressi del totem. Il sistema vi chiederà se desiderate un nuovo numero o se invece vorrete tenere quello attuale, quindi saranno richiesti i dati personali e quindi è richiesto un video conferma di 10 secondi nel quale dovremo pronunciare il nome e cognome davanti la telecamera. A questo punto sarà fatta: tramite carta si proseguirà con il pagamento e la nuova sim sarà espulsa dal distributore. (Aggiornamento di Emanuela Longo)

I DUBBI ANCHE SULLA ILIAD SIMBOX, EFFICIENTE MA È LEGALE?

Tra le grandi innovazioni portate in Italia da Iliad c’è anche la SimBox e cioè un chiosco digitale che ci permette rapidamente di abbonarci e addirittura di stampare in tempo reale la nostra nuova sim card. Una soluzione innovativa che sicuramente riduce i costi anche per l’azienda oltre ad aumentare l’efficienza e la rapidità per chi si va ad abbonare. In molti però hanno sollevato dei dubbi su questa possibilità, sottolineando addirittura come non sia legale. Secondo quanto riportato da Tomshw.it pare addirittura che qualche concorrente potrebbe decidere di fare una segnalazione in merito all’AGCOM. Intanto Iliad fa sapere però che è tutto assolutamente a norma e che le cose sono state in maniera perfetta anche perché in un momento così delicato non ci si può assolutamente permettere uno scivolone così clamoroso. (agg. di Matteo Fantozzi)

L’OFFERTA NEL DETTAGLIO

Iliad è sbarcata in Italia, e da un paio di giorni a questa parte è sulla bocca di tutti. Il nuovo operatore mobile ha promesso la rivoluzione, e la nuova offerta, di fatto lo è. Ma scopriamo nel dettaglio questa interessantissima proposta che gli amici di Iliad hanno riservato al loro primo cliente. Partiamo dalla base: 5.99 per un mese (quindi 30 giorni e non 4 settimane), in cambio di 30 GB, e telefonate illimitate e sms verso tutti. Il traffico dati sarà ovviamente in 4G, e l’offerta sarà valida per sempre. In più, dovrete pagare 9.99 euro per attivare la sim, cosa del resto normale, trattandosi di un nuovo numero e di un nuovo operatore. Ci saranno poi altri servizi che verranno inseriti nell’offerta di lancio, come ad esempio, tutto incluso nel prezzo di cui sopra, la segreteria telefonica, il “mi richiami”, l’hotspot, il controllo del credito, il pianto tariffario, e la disattivazione di servizi a tariffa aggiunta. Le telefonate gratuite saranno rivolte ai fissi e ai mobile non solo italiani ma anche internazionali, comprendenti più di 60 paesi. Il traffico roaming sarà di 2gb nella sola Europa, dopo di che si pagherà 0.732 ogni 100 mb di dati. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

UN SUCCESSO INCREDIBILE

L’arrivo di Iliad Italia ha sicuramente sbaragliato la concorrenza, mettendo in grade difficoltà tutti i competitor. Offerte incredibili che permettono di avere minuti e sms illimitati e una valanga di Giga. E’ così che in molti si sono messi ad analizzare le offerte del noto colosso della telefonia mobile, sottolineando qui e là quali potessero essere i dubbi. In molti sono convinti infatti che dovendo allacciare accordi con gli operatori locali al momento si troeranno degli ostacoli e magari potrebbe andare a deficitare la copertura del servizio. Inoltre viene anche avanzato qualche dubbio in merito ai giga disponibili per l’Italia che sebbene siano pubblicizzati come trenta in realtà hanno dei limiti diversi e per il momento porteranno in Europa a poter usufruire solamente di tre di questi.  Non è oro tutto ciò che luccica si diceva una volta, chissà che non si riescano a trovare delle falle evidenti nell’offerta di questo nuovo operatore. (agg. di Matteo Fantozzi)

COSTI E TRAFFICO DATI

Da due giorni a questa parte è sbarcato in Italia Iliad, il nuovo operatore mobile. Prima del suo lancio ufficiale prometteva guerra ai colossi Vodafone, Tim, e Tre, e così è stato. Attualmente, infatti, l’offerta presentata per il lancio, riservata al primo milione di clienti, è senza dubbio la più interessante del panorama: con soli 5.99 euro al mese, avremo infatti 30 gb dati, nonché telefonate ed sms illimitati verso tutti. Attenzione però, questo sembrerebbe essere anche l’unico punto a favore di Iliad. Non sono infatti mancati i problemi, che anche se non insormontabili, sono comunque fastidiosi. Prima di tutto, la questione extra Ue. I 30 GB valgono solo per gli Stati Uniti e il Canada, ciò significa che in tutti gli altri paesi dovremo pagare se vorremo navigare, mentre per l’Europa i giga a disposizione saranno solo 2.

COPERTURA, SIM E IP FRANCESE…

Altra questione è quella riguardante la copertura. Attualmente Iliad sfrutta alcune delle infrastrutture lasciate libere dopo la fusione fra Wind e Tre, e appare leggermente più lenta rispetto alla concorrenza. Iliad in particolare, sembrerebbe soffrire sul 4G, ma ha già spiegato che una volta che terminerà la propria rete fisica, il problema verrà superato. Per quanto riguarda la scheda sim, si tratta più che altro di un problema “legale”: è infatti possibile stamparsi la propria scheda direttamente dai Simbox, dei distributori automatici dislocati in tutta Italia. Tale operazione va però in contrasto con la Legge Pisanu in materia di anti terrorismo, visto che qualsiasi persona, provvisto di un documento, anche se non suo, può crearsi una sim. E’ stato aggiunto l’obbligo di registrare un video, ma il problema resta. Infine, si segnalano alcune anomalie nella Sim, con l’assegnazione di un IP francese e non italiano come dovrebbe essere: anche in questo caso, Iliad starebbe lavorando per risolvere il problema.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori