Facebook: fake news e privacy allontanano i giovani/ Per le notizie si preferiscono Instagram e Snapchat

Facebook: fake news e privacy allontanano i giovani. Per le notizie si preferiscono altri canali alternativi come Instagram e Snapchat: prosegue la crisi del social di Zuckerberg

14.06.2018 - Davide Giancristofaro Alberti
Zuckerberg_Mark_Lapresse
Crisi di notizie su Facebook

E’ crisi per Facebook e lo certificano i numeri. Lo scandalo Cambridge Analitica ha scoperchiato un vaso di Pandora, che come conseguenza principale ha indotto gli utenti del più famoso social network al mondo, ad utilizzare lo stesso molto meno rispetto ad un passato recente. Come sottolineato da Rai News, riprendendo un rapporto del Digital News Report 2018 di Reuters, solo il 23% delle persone utilizza Facebook per leggere le notizie, e i giovani stanno cercando canali alternativi per informarsi, come ad esempio WhatsApp. L’indagine annuale è alla sua settima edizione, ed ha preso come campione più di 74mila persone che leggono abitualmente notizie online.

I GIOVANI PREFERISCONO INSTAGRAM E SNAPCHAT

Rasmus Kleis Nielsen, uno degli autori del report, ha spiegato: «La sfida per gli editori è ora di assicurare che il giornalismo sia davvero rilevante e di qualità». La ricerca condotta insieme all’università di Oxford e a Yougov, ha preso in considerazione ben 37 diversi paesi al mondo, fra cui anche l’Italia. Solo il 23% quindi, si fida delle notizie sui social, rispetto al 34% di fiducia nei confronti delle news rintracciabili su altri portali. Di contro, aumentano le persone che si informano attraverso l’uso di altri social, come ad esempio Instagram e Snapchat, soprattutto fra i giovani. Una crisi di Facebook dovuta anche al cambio recente dell’algoritmo, che ha privilegiato i post di amici e parenti, rispetto appunto a quelli contenenti le notizie.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori