Vodafone, Hotspot gratuito / Finalmente il tethering non si pagherà con il noto operatore

- Matteo Fantozzi

Vodafone, Hotspot gratuito: finalmente il tethering non si pagherà. Ad arpile era arrivata la diffida da parte di Agcom proprio per il pagamento occulto e ingiustificato di questa opzione.

vodafone_facebook_2017
Vodafone, Hotspot gratuito

Vodafone ha rilasciato un comunicato ufficiale in cui ha specificato delle novità molto attese da parte dai consumatori: “Hotspot incluso per tutti i clienti del mobile dal 20 giugno 2018 infatti l’utilizzo dello smartphone in modalità hotspot è gratuito per tutti i clienti mobili sia con ricarcabile che con abbonamento. A partire da questa data i giga inclusi nelle offerte potranno essere utilizzati anche su apn”. Vodafone si era resa conto che questa situazione iniziava ad essere piuttosto delicata e in grado di creare un fuggi fuggi dei suoi utenti verso altri operatori che ormai da tempo lasciavano a disposizione gratuita proprio il tethering. Ci troviamo di fronte a un nuovo sviluppo da parte proprio di Vodafone che ora apre quindi nuove opportunità al pubblico pronto così a rinnovare il suo abbonamento oppure anche a tornare direttamente in Vodafone.

FINALMENTE IL TETHERING NON SI PAGHERÀ ANCHE SU VODAFONE

Ricordiamo tutti la grande polemica sorta nello scorso aprile quando l’Agcom aveva diffidato la Vodafone perché faceva pagare in aggiunta alle normali tariffe il servizio di tethering. Ora finalmente il noto brand di telefonia si è messo in pari con i competitor e offrirà l’hotspot in maniera totalmente gratuita. Una notizia attesa da tempo da moltissimi che finalmente potranno utilizzare il loro smartphone, con abbonamento Vodafone, come hotspot wi-fi. Ma cosa vuol dire? Praticamente in assenza di altri routher lo smartphone si potrà utilizzare proprio come sostitutivo per andare online con il nostro computer. Una soluzione che era gratuita per tutti gli altri operatori, ma che fino a poco tempo fa era stato a pagamento per quanto riguarda Vodafone. E’ stato ufficializzato ieri quello che è stato uno dei costi extra più contestati degli ultimi mesi e non solo da parte dei consumatori.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori