ECLISSI DI LUNA, LA PRIMA SUPERLUNA DEL 2019/ Domani 21 gennaio sveglia all’alba: la prossima tra 10 anni

Eclissi di luna, la prima Superluna del 2019 domani 21 gennaio: sveglia all’alba perché la prossima è tra 10 anni

19.01.2019, agg. il 20.01.2019 alle 16:25 - Davide Giancristofaro Alberti
Passaggio di Mercurio ed Eclissi di Luna

La prima Superluna del 2019, dopo un anno di assenza, ma con l’incognita meteo e l’ora non proprio comoda. La “levataccia” per l’eclissi di Luna totale dovrebbe valere la pena perché bisognerà aspettare dieci anni per vedere un’eclissi simile. Mauro Messerotti, ricercatore dell’Osservatorio di Trieste all’Istituto Nazionale di Astrofisica (Inaf), ha spiegato che l’eclissi di Luna totale del 21 gennaio non sarà visibile in tutte le sue fasi, «perché la Luna tramonterà prima della fine dell’eclissi parziale, ma tutta la fase di eclissi totale sarà ben visibile, meteo permettendo: sarà al mattino presto e durerà un’ora e 2 minuti». Per la precisione, l’eclissi di Luna raggiungerà il culmine alle 6:12 italiane. In questo momento la Luna si troverà a 14 gradi di altezza sull’orizzonte nella costellazione del Cancro in direzione Ovest-Nord_ovest. Non serviranno protezioni per la vista, ma un binocolo sarà utile per osservare meglio la superficie della Luna. Oltre ad essere rossa, la Luna apparirà un po’ più grande e luminosa del solito. (agg. di Silvana Palazzo)

ECLISSI DI LUNA TOTALE LUNEDÌ 21 GENNAIO

Pronti a volgere il naso all’insù per l’eclissi lunare totale che si terrà lunedì 21 gennaio 2019. Secondo gli esperti, a partire dalle ore 3:30, fino alle 6:00, la terra si posizionerà fra il sole e il nostro satellite dando quindi vita ad un’eclissi lunare che sarà totale, visto che il pianeta sarà nascosto dal cono d’ombra formato appunto dalla terra. Sarà un evento visibile particolarmente bene proprio perché si verificherà di notte, quando sarà buio, ed inoltre, la luna apparirà più grande rispetto all’eclissi avvenuta lo scorso 27 luglio, fino ad oggi la più lunga di tutto il ventunesimo secolo. Come anticipato sopra, durante le eclissi lunari la terra si frappone fra il sole e la luna, oscurando il satellite attraverso il cono d’ombra prodotto dal nostro pianeta. L’eclissi sarà totale, visto che l’ombra della terra coprirà interamente il satellite, altrimenti avremmo dovuto parlare di “parziale”. Lo spettacolare evento inizierà, assicurano gli esperti, alle 3:36 del mattino di lunedì 21 gennaio, quindi la totalità inizierà alle 5:41 per toccare il massimo alle 6:12.

COME E QUANDO ASSISTERE ALL’ECLISSI DI LUNA

Alle 6:43 il fenomeno inizierà a dissolversi poi dalle 8:48 la luna uscirà definitivamente dal cono d’ombra terreste. Ovviamente è consigliato assistere all’eclissi nella sua prima parte, quella notturna, proprio per via del buio: durante la seconda fase il cielo diverrà via-via più luminoso permettendo una minore nitidezza dell’evento. In occasione del fenomeno la luna sarà in fase “superluna”, ovvero, sarà più grande rispetto al solito visto che sarà piena e nel punto più vicino alla terra della sua orbita. Sarà quindi ben visibile grazie anche al colore rosso che assumerà per via dalla rifrazione dei raggi solari dall’atmosfera terrestre. Il consiglio è quello di recarsi in una zona buia, lontano da fari e lampioni vari, e se possibile, di dotarsi di un binocolo se non addirittura di un telescopio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA