Huawei Mate X: lo smartphone pieghevole è in arrivo/ A luglio 2019 il debutto

Huawei Mate X, lo smartphone pieghevole di casa Huawei uscirà il prossimo mese di luglio

Huawei Mate X, in uscita a breve
Huawei Mate X (web)

Il debutto del Mate X, lo smartphone pieghevole firmato Huawei, è fissato a luglio di quest’anno, 2019. Ad annunciare la messa in commercio del “flessibile” cinese, che segue la presentazione del discusso Samsung Galaxy Fold, è stata la stessa multinazionale di Pechino, in occasione della Global Analyst Conference tenutasi in quel di Shenzen, nel sud della Cina, dove sono stati appunto svelati i programmi dell’azienda nonché i dispositivi mobili che usciranno nel corso dei prossimi mesi. A differenza del Fold, il cui lancio sul mercato è stato rinviato di qualche mese a seguito di alcuni problemi legati al display, il nuovissimo Mate X non dovrebbe subire ritardi, e di conseguenza fra circa tre mesi potremo trovarlo sugli scaffali degli store di tutto il mondo. Il primo smartphone pieghevole di Pechino era stato presentato in occasione del recente Mobile World Congress di Barcellona, la fiera più importante del settore a livello mondiale, ed è caratterizzato da un’apertura cosiddetta a falco (o a libro), e supporta ovviamente il 5g, la quinta generazione delle reti.

HUAWEI MATE X: LO SMARTPHONE PIEGHEVOLE È IN ARRIVO

Due sono i display presenti sull’innovativo Mate X, leggasi uno posteriore ed uno anteriore, e i due si possono poi unire in unico schermo da 8 pollici con una risoluzione in 2k da 2200×2480 pixel: numeri decisamente straordinari. Impressionante anche la fotocamera montata posteriormente, che sarà dotata di un sensore da 40 megapixel, il che significherà poter scattare foto di altissima qualità, quasi a livello di una fotocamera professionale. Oltre al Mate X nei prossimi mesi dovrebbe uscite anche il Mate 20 X 5G, che non è altro se non la versione “potenziata” del Mate 20 X con il supporto alla rete di quinta generazione. Si tratterà di uno smartphone con un megaschermo da 7.2 pollici ma con una batteria leggermente inferiore rispetto a quella del suo predecessore. Tornando agli smartphone pieghevoli, dopo Samsung e Huawei potrebbe essere LG a lanciarsi nel misterioso settore, come rivelato da un brevetto depositato nel 2015 e approvato di recente dall’ufficio brevetti Usa, l’Ustpo. Staremo a vedere se l’indiscrezione verrà confermata o meno.



© RIPRODUZIONE RISERVATA