Hoara Borselli/ Da Walter Zenga ad Antonello Costigliola “Un azzardo..” (Vieni da me)

- Silvana Palazzo

Hoara Borselli a Vieni da me parla della storia d’amore finita con Walter Zenga e del marito Antonello Costigliola “Un azzardo. Dopo tre mesi ero incinta”

hoara borselli vienidame
Hoara Borselli a Vieni da me

Hoara Borselli a “Vieni da me”, oltre a parlare di Walter Zenga, racconta anche della sua vittoria a Ballando con le Stelle. Lei è la vincitrice della prima edizione del fortunato programma condotto da Milly Carlucci. «Volevo vincere il programma, non per ambizione, ma per riscatto personale». Da piccola infatti voleva ballare ma fu scartata da un insegnante. E questo l’ha segnata perché voleva semplicemente divertirsi. Quando arrivò la chance di Ballando non ha esitato a dire sì. Al suo fianco c’era Simone Di Pasquale: «C’è stata subito una sinergia. È davvero una bella persona». Quell’esperienza televisiva l’ha segnata particolarmente: «Pensa che quando finì il programma non riuscivo a passare davanti all’Auditorium perché mi mancava», dice a Caterina Balivo. Invece sul marito Antonello Costigliola: «È una persona riservata, un padre con la p maiuscola. Per me era fondamentale questo». Sulla loro storia d’amore precisa: «Non ci siamo fidanzati: ci siamo incontrati a maggio e a luglio ero incinta. Non è stato un caso, era voluto. È stato anche azzardato, ma il mio sesto senso non ha sbagliato». (agg. di Silvana Palazzo)

HOARA BORSELLI E L’AMORE CON WALTER ZENGA

Hoara Borselli rivela a “Vieni da me” che Walter Zenga voleva costruire una famiglia con lei dopo la separazione da sua moglie. Ma lei aveva solo 20 anni all’epoca e non se la sentiva. «Non avevo istinto di maternità, ero giovanissima». Ma insieme sono stati sette anni e lei li ricorda col sorriso. «Tre anni e mezzo li abbiamo vissuti negli Stati Uniti, abbiamo girato e fatto una vita bellissima. Lui è una persona generosissima, sotto tutti i punti di vista. Mi ha trattata come una regina». Tra l’altro le disse subito che avrebbe lasciato la moglie per lei. «È stato un colpo di fulmine immediato e lui disse che non voleva relazioni parallele». Ma non è stato facile il rapporto con la famiglia che Walter Zenga aveva costruito: «Lui si è separato per stare con me e capisco che per una madre è faticoso lasciare i suoi figli ad un’altra donna. Ma io non ero mamma e non capivo». Ora non si sentono assiduamente, ma hanno una certezza: «Ci saremo sempre l’uno per altro. Questo perché è un rapporto nato e finito bene». (agg. di Silvana Palazzo)

HOARA BORSELLI A VIENI DA ME: GLI ESORDI

Hoara Borselli racconta i suoi esordi a “Vieni da me” e svela che la sua carriera è cominciata per caso. «La prima esperienza televisiva è stata con Gerry Scotti. Ero giovanissima ed è stato un caso, perché tutto avrei pensato di poter fare tranne la tv. Mia sorella inviò una foto per partecipare a Festivalbar e da lì è partito tutto». Nel 1993 invece vinse il titolo di fotomodella dell’anno. «L’anno prima c’era Michelle Hunziker. Ma è stato tutto per caso e vissuto con divertimento. Non ho pensato nemmeno di fare l’attrice. Sono state fiction legate al successo del momento. Diciamo che sono stata prestata alla recitazione per un periodo», spiega da Caterina Balivo. «Credo sia giusto riconoscere i propri limiti. Mi fanno sorridere gli appellativi che non mi appartengono, come appunto quello di attrice». Non poteva mancare un riferimento al suo nome. «Ho sempre chiesto a mia madre perché mi ha chiamata così. Si innamorò di un personaggio di un libro, ma non mi ha mai detto quale. Secondo me non è vero. Credo che non mi abbia mai voluto dire come è andata davvero. Sicuramente non riguarda Via col vento. Glielo chiedo continuamente, ma resta un mistero».

HOARA BORSELLI A VIENI DA ME: LA STORIA CON WALTER ZENGA

Hoara Borselli a “Vieni da me” parla anche della lunga storia d’amore con Walter Zenga. «Era gelosissimo. Fu una grande storia, ma aveva una gelosia morbosa, dovuta alla grande differenza di età. Io avevo voglia di sperimentare, provare e sbagliare. Lui non ce la faceva a sopportare l’idea che potevo staccarmi da lui». E quando le venne offerta una parte in Centrovetrine lui le intimò di non accettarla: «Per me fu un’occasione per avere una indipendenza, lui disse che se me ne andavo sarebbe finito. Mi è stato detto che si è pentito di questa cosa. Non pensava che me ne sarei andata. Mi ha cercata in tutti i modi possibili e immaginabili… Dopo qualche mese prese due pagine della Gazzetta dello Sport. Ma credo che il rapporto si fosse già logorato». Nonostante la differenze di età, la madre l’ha sempre sostenuta: «Mia madre non mi ha mai giudicata, vedeva che ero felice. Aveva anche un bel rapporto con lui. Sapeva che mi amava molto».

© RIPRODUZIONE RISERVATA