I Bastardi di Pizzofalcone 3, ultima puntata/ Anticipazioni e diretta: paura Lojacono

- Elisa Porcelluzzi

I bastardi di Pizzofalcone 3, diretta puntata 25 ottobre: Paolo Manetti muore, a ucciderlo è stata Letizia. Colpo di scena nel finale: Lojacono, sangue e…

I bastardi di pizzofalcone 3 Rai 640x300
I bastardi di Pizzofalcone 3

I Bastardi di Pizzofalcone 3, ultima puntata: Lojacono aggredito

Alex Di Nardo e Rosaria Martone si sposano, portando al centro di una delle serie più seguite di Rai Uno, I Bastardi di Pizzofalcone, il tema delle nozze omosessuali. Proprio mentre tutti sono pronti a festeggiare la coppia, compreso Aragona, ripresosi dopo la sparatoria che l’ha visto coinvolto, ecco che arriva una telefonata a guastare il clima di serenità. La macchina di Lojacono, unico assente alla festa, viene trovata aperta e sul luogo ci sono segni di lotta e tracce di sangue. La sua pistola è abbandonata sul sedile.

L’ultima inquadratura mostra Lojacono vivo e insanguinato, con la camicia bianca ricca di tracce ematiche, legato a una sedia in un luogo appartato: chi l’ha aggredito e sequestrato? Perché viene tenuto prigioniero e non è stato ucciso subito? Qual è il motivo alla base di questo inatteso colpo di scena? Inevitabilmente, le risposte arriveranno nell’eventuale quarta stagione della serie, che a questo punto si dovrà sicuramente girare. (aggiornamento di Alessandro Nidi)

I Bastardi di Pizzofalcone 3, ultima puntata: Letizia ha ucciso Manetti

Il magistrato Laura Piras ha fatto le valigie, partendo alla volta di Roma, in virtù del suo trasferimento. Lojacono reagisce male e sceglie di accollarsi i successivi turni notturni. Successivamente, si reca a casa di Letizia De Rosa e, impugnando una bottiglia di vino e leggendo l’etichetta, comprende che qualcosa non torna: si tratta infatti della stessa marca presente nella villa in cui è stato ritrovato privo di vita Manetti. In più, la donna è molto abile a pulire il pesce con il coltello e questo spiegherebbe il taglio netto e preciso che ha tolto la vita all’uomo.

A quel punto, Lojacono esce allo scoperto e chiede a Letizia se sia stata lei a ucciderlo: lei conferma tutto e dice di averlo fatto per poter essere libera. In seguito, punta un coltello contro Lojacono, che urlandole contro, riesce a farla desistere dal suo intento omicida e la arresta. Un colpo di scena davvero incredibile per questa terza serie de I Bastardi di Pizzofalcone, che vede così la proprietaria del ristorante uscire di casa scortata dagli agenti ed essere caricata sull’auto della Polizia. (aggiornamento di Alessandro Nidi)

I Bastardi di Pizzofalcone 3, ultima puntata: Lojacono trova Mary Musella

La stagione numero 3 de I Bastardi di Pizzofalcone si sta avviando alle battute conclusive. Subito Letizia, dopo avere visto la salma di Manetti, capisce di avere riconquistato la libertà dopo un periodo di lunga sofferenza e di avere l’opportunità di ricominciare. Intanto, Mary Musella sembra scomparsa: non si trova traccia di lei da quando si è sbarazzata dello smartphone che la polizia aveva tracciato. Lojacono deduce che possa essersi nascosta presso un posto in cui le forze dell’ordine non si recheranno per cercarla: l’appartamento sequestrato di Maiulo.

La sua intuizione si rivela brillante e la giovane viene trovata in possesso di una pistola, che impugna contro gli agenti di polizia. Dopo essere stata portata in commissariato, la ragazza ha affermato di avere visto Manetti caricare nel bagagliaio Maiulo. La giovane ha scelto di non denunciare quanto visto e ha dichiarato che, dopo essere stata nella villa di Manetti e averlo trovato in una pozza di sangue, ha scelto di scappare. (aggiornamento di Alessandro Nidi)

I Bastardi di Pizzofalcone 3, diretta ultima puntata: morto Manetti, chi l’ha ucciso?

Lojacono e la sua squadra risalgono nel frattempo alla donna con cui Maiulo ha tradito la moglie: si tratta di Mary Musella, titolare di un negozio di abbigliamento in centro. La ragazza si dimostra nervosa davanti alla polizia e dice che lei non è mai stata l’amante della vittima, ma che si facevano vicendevolmente compagnia. Poi, per Lojacono arriva il litigio con il magistrato Laura Piras, che ha ricevuto la lettera di trasferimento a Roma: lui si infuria per la decisione della donna e le dice di non poterla aiutare. Soprattutto, non sembra disposto ad accettare una storia d’amore a distanza, che la donna invece vorrebbe.

Tornando alle indagini su Maiulo, Lojacono scopre che Mary Musella conosce Manetti e ha mentito alle forze dell’ordine su tutta la linea. Piras decide di mettere i telefoni sotto controllo, in attesa di arrivare all’aggressore. La ragazza, però, resasi conto di essere controllata per via dell’arrivo di una pattuglia, ha scelto di disfarsi del palmare, gettandolo in un cassonetto. Poco dopo, si scopre che Manetti è morto: viene trovato in una pozza di sangue in una villa abbandonata in periferia. L’uomo è stato ucciso con un’arma da taglio alla gola: si è trattato di una mano esperta e ferma. (aggiornamento di Alessandro Nidi)

I Bastardi di Pizzofalcone 3, ultima puntata: Manetti spara ad Aragona

Nel prosieguo dell’ultima puntata de “I Bastardi di Pizzofalcone 3”, l’agente Marco Aragona, distratto dalla telefonata con la fidanzata, non nota Paolo Manetti avvicinarsi all’abitazione di Letizia, vestendo i panni di un distributore di volantini pubblicitari. Questi lo aggredisce alle spalle, poi lo trascina dietro il portone in modo che non possa essere rintracciato, distruggendo poi il cellulare. Sono momenti di grande tensione, che lo spettatore vive con il fiato sospeso, perché Manetti impugna una pistola e va alla ricerca di Letizia nel palazzo. La incontra e le punta l’arma addosso, ma con un diversivo lei riesce a fuggire.

Nel frattempo, Lojacono giunge sul posto e si getta all’inseguimento di Manetti dopo avere ritrovato Aragona ferito. Questi lo segue, ma viene colpito da un proiettile, che fortunatamente non lo uccide per via del giubbotto antiproiettile. Lojacono perde tuttavia le tracce di Manetti e Letizia, sotto choc, viene trasferita in ospedale. Davvero da applausi la sequenza scenica di questo evento all’interno della puntata, che denota la maestria della regia e della squadra di produzione di una fiction che non smette di sorprendere: riusciranno i Bastardi a ritrovare Manetti? (aggiornamento di Alessandro Nidi)

I Bastardi di Pizzofalcone 3, diretta ultima puntata: bomba sotto l’auto di Letizia

Le indagini di Lojacono e dei Bastardi di Pizzofalcone proseguono e giungono alla moglie dell’uomo, una delle ultime ad avere visto Ciro Maiulo. Lei è infuriata con l’uomo, in quanto l’ha tradita con una ragazza di 20 anni più giovane, di nome Mary. Intanto, il cadavere ritrovato sulla spiaggia si scopre essere proprio quello di Maiulo, che ha lesioni malcurate ai tendini di una gamba: un dato che coincide con la descrizione fatta dalla sua ex consorte, che ha riferito di averlo visto claudicante.

Ciro Maiulo potrebbe essere stato quindi ingaggiato dal latitante Paolo Manetti, come sospetta Letizia, la titolare del ristorante dove c’è stato l’attentato attorno al quale si sviluppa l’intera serie di Rai Uno, per posizionare l’ordigno. Intanto, qualcuno ha piazzato una bomba sotto l’auto di Letizia, eludendo la sorveglianza degli agenti: Lojacono lo riferisce alla donna, che prende il coraggio a due mani e si reca dalla dottoressa Piras per denunciare Manetti. Un gesto di grande forza da parte della diretta interessata, che prova a dare così una svolta alla propria vita. Poi, però, Manetti fa una telefonata minatoria a Letizia: “Ridammi i miei soldi e non mi vedrai mai più. Piscopo ha fatto la fine che si meritava. Che fine vuoi fare tu?”. (aggiornamento di Alessandro Nidi)

I Bastardi di Pizzofalcone 3, ultima puntata: trovato un morto sulla spiaggia

L’ultima puntata de “I Bastardi di Pizzofalcone 3” si è aperto con il rinvenimento sul litorale di Pizzofalcone di un cadavere, ma i medici legali faticano a ricostruire con esattezza l’accaduto e anche le impronte digitali sono irrintracciabili dopo il tempo trascorso in mare. Nei vestiti dell’uomo vengono ritrovati anche degli scontrini di scommesse ippiche, che potrebbero ricondurre al presunto assassino della vittima: un aspetto indubbiamente da approfondire e che la squadra di Lojacono ha inteso valutare meglio.

Un avvio di serata ricco di colpi di scena, in quanto subito, con la ricostruzione delle bollette, gli agenti riescono a risalire all’identità dello scommettitore, un tale Magliulo, un uomo di mezz’età che puntava sempre sullo stesso cavallo e che ha un precedente penale di tutto rispetto, con una bomba piazzata all’interno di un garage. Lojacono si mette così sulle sue tracce. (aggiornamento di Alessandro Nidi)

I Bastardi di Pizzofalcone 3, ultima puntata: chi ha piazzato la bomba al ristorante?

Tra pochi minuti comincerà la puntata finale de “I Bastardi di Pizzofalcone 3“, fiction di grande successo di Rai Uno che, come vi abbiamo raccontato in precedenza, questa sera sarà inaugurata dal ritrovamento di un uomo senza vita e che potrebbe davvero rappresentare la chiave per riuscire a risolvere il caso dell’attentato al ristorante che ha visto protagonisti proprio i Bastardi.

Tale episodio, di fatto, è stato quello attorno al quale è ruotata l’intera stagione e questa sera potrebbe essere fatta finalmente luce sull’accaduto. Ecco allora che l’interrogativo è d’obbligo: nell’ultimo episodio Lojacono e i suoi ce la faranno a fare definitivamente chiarezza sull’identità di chi ha piazzato l’ordigno e, soprattutto, per quale ragione l’ha fatto? (aggiornamento di Alessandro Nidi)

I Bastardi di Pizzofalcone 3, anticipazioni puntata 25 ottobre

Questa sera, lunedì 25 ottobre, alle 21.25 su Rai 1 va in onda la sesta e ultima puntata con la serie “I bastardi di Pizzofalcone 3, basata su una serie di romanzi di Maurizio de Giovanni. Il gran finale della terza stagione arriva con l’episodio intitolato “Verità”. Già il titolo della puntata punta i riflettori sull’indagine che ha impegnato i protagonisti per tutte le sei puntate: riuscirà la squadra dei Bastardi guidata dall’ispettore Lojacono a venire a capo della devastante esplosione al ristorante di Letizia che aveva coinvolto tutti già al termine della seconda stagione?

Tra giallo e sentimenti, la serie è interpretata da Alessandro Gassmann, Carolina Crescentini, Massimiliano Gallo, Tosca D’Aquino, Antonio Folletto, Simona Tabasco, Serena Iansiti, Gianfelice Imparato, Gennaro Silvestro e dalla new entry Maria Vera Ratti.

Puntata finale I bastardi di Pizzofalcone 3: quale sarà la scelta del magistrato Laura Piras?

L’ultima puntata de “I bastardi di Pizzofalcone 3” dal titolo “Verità” inizia con il ritrovamento di un cadavere: si tratta di un uomo rinvenuto in mare, ucciso da una serie di colpi violenti, la cui identità è sconosciuta. La squadra inizia a indagare per cercare di portare a termine il caso. Sarà l’ispettore Lojacono a identificare la vittima e a scoprire una sconcertante verità: la sua morte è collegata proprio all’attentato al ristorante di Letizia. La squadra riuscirà finalmente a scoprire il motivo e, soprattutto, il mandante (o i mandanti) dietro quella bomba?

I Bastardi, essendo stati vittime dell’attentato, hanno dovuto indagare di nascosto: il puzzle ormai è completo, ma la verità sarà sconvolgente. Le indagini si intrecciano, come sempre, col privato dei protagonisti: quale sarà la scelta del magistrato Laura Piras che ha chiesto il trasferimento a Roma senza avvisare l’amato Lojacono?

© RIPRODUZIONE RISERVATA