I due marescialli/ Su Rete 4 il film con Totò e VIttorio De Sica (oggi, 15 agosto)

- Matteo Fantozzi

I due marescialli in onda su Rete 4 oggi, 15 agosto, dalle 15:35. Nel cast Totò, Vittorio De Sica, Gianni Agus, Arturo Bragaglia, Franco Giacobini, Elvy Lissiak e Olimpia Cavalli.

due marescialli 2019 film 640x300
I due marescialli

I due marescialli va in onda su Rete 4 per il pomeriggio di oggi, sabato 15 agosto, a partire dalle ore 15:35. Si tratta di una pellicola italiana realizzata nel 1961 dalla casa cinematografica Cineriz con regia è affidata a Sergio Corbucci. Il soggetto di questa storica pellicola è stato scritto da Totò, Ugo Guerra, Marcello Fondato, Sandro Continenza, Giovanni Grimaldi e Bruno Corbucci per il montaggio di Roberto Cinquini e le musiche di Piero Piccioni. Nel cast sono presenti Totò, Vittorio De Sica, Gianni Agus, Arturo Bragaglia, Franco Giacobini, Elvy Lissiak e Olimpia Cavalli.

I due marescialli, la trama del film

In I due marescialli ci troviamo nel giorno del 7 settembre 1943 in Italia e in particolar modo il giorno prima che si programmi il cosiddetto armistizio di Cassibile. Presso una stazione ferroviaria un noto ladruncolo di polli ed altri animali di nome Antonio, si imbatte in maresciallo dei carabinieri in borghese di Vittorio Cotone. Il ladruncolo con un’abile escamotage riesce a rubare la valigia dell’ignaro maresciallo ma vi troverà all’interno soltanto la divisa e un foglietto che richiede la sua presenza in una località per gestire l’ordine pubblico in collaborazione con i militari tedeschi diventati sempre più arroganti e padroni. In uno scenario in cui improvvisamente l’esercito tedesco alleato è diventato nemico, il povero ladruncolo deve cercare di gestire l’ordine pubblico e soprattutto salvare quante più vite possibili gestendo al meglio la presenza dei soldati nemici.

In tutto questo ritroverà all’interno della stessa cittadina il maresciallo al quale ha rubato gli abiti e che nel frattempo si è camuffato diventando un prete. I due dovranno quindi collaborare al meglio per salvaguardare i cittadini presenti nella città e al tempo stesso cercare di mettere in salvo alcuni esponenti della resistenza che vengono braccati non solo dai tedeschi, ma anche dal Podestà rimasto ancora fedele al regime fascista e nazista.

Dopo che con un pizzico di fortuna i due protagonisti riusciranno a tenere celate le rispettive generalità e soprattutto a salvare quante più persone possibili, potranno riprendere le proprie esistenze ma finiranno ancora una volta per ritrovarsi in una stazione ferroviaria dove il ladruncolo commetterà nuovamente il furto. Infatti il vero maresciallo dei carabinieri lo cercava da tempo perché durante l’azione di protezione della cittadinanza, il ladro si era reso protagonista di un gesto eroico che aveva permesso a tantissimi cittadini di essere risparmiati da una possibile esecuzione di massa.



© RIPRODUZIONE RISERVATA