I FRATELLI CORSI, RETE 4/ Nel cast del film Geoffrey Horne (11 agosto)

- Matteo Fantozzi

I fratelli corsi in onda su Rete 4 oggi, 11 agosto, dalle 16:20. Nel cast Geoffrey Horne, Valerie Lagrange, Gerard Barray, Emma Danieli. Curiosità sul film

fratelli corsi 2019 film 640x300
I fratelli corsi

Il principale protagonista de I fratelli corsi è l’attore americano Geoffrey Horne nato in Argentina a Buenos Aires il 22 agosto del 1933. La sua carriera cinematografica è iniziata nel 1957 con la partecipazione alla pellicola di grande successo Il ponte sul fiume Kwai. Ha lavorato per diversi anni e per tantissimi registri di ottima fama anche a livello internazionale facendo parte del cast di pellicole piuttosto famose tra cui La tempesta, Buongiorno tristezza, Esterina, Giuseppe venduto dai fratelli, I tre implacabili, AAA ragazza affittasi per fare bambino e Big Daddy – Un papà speciale. Da giovane trascorse molti anni a L’Avana visto che il padre era un dirigente della Standard Oil. La sua formazione fu incredibile, arrivò infatti con Lee Strasberg. Il suo esordio arrivò in televisione nella serie The Phlico-Goodyear Television Playhouse al fianco del grande Rod Steiger. Dagli anni settanta ha iniziato a lavorare come insegnante al Lee Strasberg Theatre and film institute.

Info e orario sul film

I fratelli corsi va in onda su Rete 4 per il pomeriggio di oggi, martedì 11 agosto, a partire dalle ore 16:20. Si tratta di una pellicola del 1961 frutto di una collaborazione tra Italia e Francia con diverse case cinematografiche impegnate il cui soggetto è stato tratto dal romanzo omonimo scritto da Alexandre Dumas padre. La regia è stata curata da Anton Giulio Majano con la sceneggiatura che ha visto lo stesso regista a collaborare con Diego Fabbri e Roberto Gianviti. Il montaggio è stato eseguito da Adriana Novelli con le musiche della colonna sonora firmata da Angelo Francesco Lavagnino mentre nel cast sono presenti Geoffrey Horne, Valerie Lagrange, Gerard Barray, Emma Danieli, Mario Feliciani, Lia Zoppelli e Laura Solari.

I fratelli corsi, la trama del film

In I fratelli corsi ci troviamo in Francia nell’epoca in cui Napoleone Bonaparte è riuscito a prendere il controllo del governo e quindi a gettare le basi per quello che sarà un vero e proprio impero che dominerà l’Europa attraverso numerose campagne militari. All’interno dei confini francesi però non tutti sono a sostegno di Napoleone Bonaparte, ma tante persone cercano di far valere i propri diritti. In particolare viene raccontata la storia di due gemelli francesi che per diverse vicissitudini si sono trovati a vivere e quindi crescere in famiglie e luoghi differenti.

Questo è avvenuto soprattutto in ragione dello sterminio della loro famiglia d’origine per cui un uomo di nome Paolo si è ritrovato ad essere cresciuto ed educato da un medico che gli ha permesso di avere così una brillante carriera universitaria e ben presto diventerà un professionista in una Francia sempre più moderna e indirizzata al progresso. Di differente natura è stata la vita portata avanti dall’altro fratello gemello chiamato con il nome di Leone il quale invece si ritrova ad essere presente in un ambiente di partigiani di supporto a Bonaparte ed ormai diventato un fuorilegge e un vero e proprio brigante. In maniera del tutto casuale, i due fratelli gemelli un giorno si incontrano ed è chiaro ad entrambi come tra di loro vi sia un legame di sangue.

Non riuscendo ad avere notizie dai rispettivi genitori adottivi, si rendono conto di come la loro vita sia stata pesantemente distrutta dagli assassini dei genitori per cui decidono di unire le loro forze per riuscire a ritrovare gli assassini e quindi ad ucciderli. Il loro desiderio di vendetta li porterà a rintracciare gli assassini ad ucciderli, ma durante la colluttazione Leone perderà la vita. Una bellissima storia che racconta in maniera romanzata quelli che erano gli anni all’interno dei confini francesi in un periodo di grande trasformazione non solo per la Francia stessa, ma per l’intera Europa divisa tra nazionalisti e fautori di un possibile impero che ripercorre le orme di quello romano e la musica dello stesso Napoleone Bonaparte.

© RIPRODUZIONE RISERVATA