Ian Holm morto attore de Il Signore degli Anelli/ Era stato Amleto per Zeffirelli

- Carmine Massimo Balsamo

Ian Holm è morto, addio al volto de “Il Signore degli Anelli” e di “Alien”: l’attore, scomparso all’età di 88 anni: tutti i suoi maggiori ruoli

ian holm
Ian Holm ne "Il Signore degli Anelli"

Nella variegata carriera di Ian Holm va ricordata sicuramente la sua intensa interpretazione come Amleto per il maestro Franco Zeffirelli, che aveva dell’attore britanico una grande stima tanto da affidargli un classico particolarmente delicato. Un personaggio importante che Holm aveva saputo interpretare mantenendo il rigore da attore classico che lo ha sempre contraddistinto, ma al tempo stesso soddisfando le richieste di Zeffirelli che ha sempre voluto mantenere un marchio particolare, molto personale, nelle sue opere. Una carriera incredibile quella di Holm, che ha trovato però il consenso del grande pubblico e del premio Oscar sì grazie ad un classico, ma “moderno” come Il Signore degli Anelli nei panni di Bilbo Baggins. (agg. di Fabio Belli)

NON E’ STATO SOLO BILBO BAGGINS

Viene ricordato oggi, nel giorno della sua scomparsa, come il Bilbo Baggins de Il Signore degli Anelli, ma Ian Holm è stato questo e molto altro ancora. “Per me #IanHolm resta il fott*to androide Ash di “Alien”. O il Mr. Kurtzmann di “Brazil”. O il Napoleone di “Time Bandits”. Un bravo attore che ha saputo farsi voler bene”, scrive un utente su Twitter. Ricorda ancora un’altra utente social: “I film dove potrete vedere il nostro amato Bilbo. Io per la prima volta lo vidi in Alien, ma me ne innamorai ne ISDA e in Jack Lo Squartatore”. Più critico un appassionato di cinema ed estimatore di Ian Holm che invece ha puntualizzato: “Incredibile, tutto un “coccodrillo” sulla morte di Ian Holm e nemmeno una citazione per il suo vero ruolo più noto ed importante, nella storia del cinema, quello dell’androide Ash in Alien di Ridley Scott. Il declino della professione giornalistica è devastante…”. (Aggiornamento di Emanuela Longo)

ERA AFFETTO DA PARKINSON

Mondo dello spettacolo in lutto per la scomparsa del grande Ian Holm, attore apprezzato in tutto il mondo per le sue interpretazioni di livello assoluto. Tanti tra colleghi e amici lo stanno ricordando sui social network, queste le parole di George Rainsford: «Ognuno ha i suoi ricordi preferiti del meraviglioso Ian Holm. Il mio è legato a quando avevo 10 anni, ogni domenica sera la gioia della sua esibizione come Pod Clock in The Borrowers». Questo, invece, il pensiero di Eddie Izzard: «Il grande Ian Holm è morto. Attore meraviglioso, è triste vederlo andare via. Addio, hai fatto un ottimo lavoro». Infine, l’aneddoto di John Challis: «Notizia triste, il meraviglioso attore Ian Holm è morto. Ho trascorso alcuni mesi con lui all’RSC di Stratford nel 1966, abbiamo anche giocato a tennis insieme».

IAN HOLM MORTO, GLI ULTIMI GIORNI

Nella giornata in cui il mondo della cultura piange Carlos Ruiz Zafòn, scomparso a soli 55 anni, è venuto a mancare anche l’attore britannico Ian Holm: a darne notizia nelle ultime ore è stata la BBC che ha annunciato la morte dell’88enne originario di Goodmayes (Londra) e famoso soprattutto tra gli spettatori più giovani per il suo ruolo di Bilbo Baggins nella trasposizione cinematografica della saga letteraria de “Il signore degli anelli”. Tuttavia in carriera sir Holm -titolo di cui poteva vantarsi dopo essere stato nominato baronetto dalla Regina Elisabetta – è stato protagonista anche di altri ruolo indimenticabili e colpevolmente oggi dimenticati come in “Momenti di gloria” o “La pazzia di Re Giorgio” (pellicola in cui vestiva i panni del dottor Willis), senza dimenticare parti secondarie come quella dell’androide Ash nel primo capitolo della serie di “Alien”. “Io sono in lockdown nella mia tana dello hobbit” aveva detto qualche settimana fa ai suoi ex colleghi de “Il signore degli anelli” che avevano organizzato una reunion online: “È morto serenamente in ospedale circondato dalla sua famiglia e da chi si occupava di lui” ha detto alla stampa il suo agente. (agg. di R. G. Flore)

RESO CELEBRE DAL RUOLO DI BILBO BAGGINS NE “IL SIGNORE DEGLI ANELLI”

Lutto nel mondo del cinema: Ian Holm è morto, l’attore aveva 88 anni. La notizia è stata confermata dal suo agente ai microfoni del The Guardian: «È morto in ospedale, accompagnato dalla sua famiglia e dalla sua badante. Affascinante, gentile e di grande talento, ci mancherà moltissimo». L’interprete da tempo era malato di Parkinson e le sue condizioni di salute sono peggiorate esponenzialmente nel corso degli ultimi giorni.

Noto per le interpretazioni dell’androide Ash in “Alien” di Ridley Scott e dell’hobbit Bilbo Baggins nelle trilogie de “Il Signore degli Anelli” e “Lo Hobbit”, Ian Holm nel 1981 è stato candidato agli Oscar come miglior attore non protagonista grazie all’interpretazione in “Momenti di gloria” di Hugh Hudson. Indimenticabili, inoltre, i ruoli in “Brazil”, “Amleto”, “La pazzia di Re Giorgio” e “Il dolce domani”.

IAN HOLM É MORTO: AVEVA 88 ANNI

Nato a Essex nel 1931, Ian Holm è stato anche un grande attore di teatro – pilastro della Royal Shakespeare Company – e nel 1965 si è guadagnato il riconoscimento come miglior attore per l’interpretazione in “Henry V”. Protagonista anche sul piccolo schermo, basti pensare al successo di “The Borrowers”, l’attore è stato diretto da alcuni dei più grandi registi della storia recente e non: dal “nostro” Franco Zeffirelli a Woody Allen, passando per Steven Soderbergh e Atom Egoyan, fino a Terry Gilliam e Luc Besson. Tantissimi i messaggi di cordoglio per la sua scomparsa, qui di seguito vi riportiamo qualche esempio.

 

 

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA