Igor Minerva è Claudio Baglioni a ‘Tali e Quali’/ “E’ il mio cavallo di battaglia”

- Ilaria Macchi

Chi è Igor Minerva, ha conquistato la vittoria nella prima puntata di “Tali e Quali” interpretando “La vita adesso di Claudio Baglioni e ora punta al titolo.

Igor Minerva a "Tali e Quali"
Igor Minerva a "Tali e Quali"

Chi è Igor Minerva, finalista Tali e quali 2022

La voce di Claudio Baglioni è certamente una di quelle più intense nel panorama della musica mondiale, amato da un pubblico di tutte le età, non solo per le sue doti vocali, ma anche per la profondità dei suoi testi. Ma c’è chi riesce a imitarlo praticamente alla perfezione, al punto tale da essersi guadagnato la vittoria nella prima puntata di “Tali e Quali“, la versione nip di “Tale e Quale Show“, condotta da Carlo Conti. Grazie a questo risultato l’artista avrà la possibilità di lottare per il titolo nella finalissima.

Il concorrente è un 50enne originario di Crema, in provincia di Cremona. La sua passione per la musica è nata sin da quando era un bambino e gli è stata trasmessa dalla zia, che amava collezionare dischi. Tra gli artisti che ha amato di più c’è Eros Ramazzotti, anche se la svolta vera e propria è arrivata nel 1999 quando ha iniziato a interpretare i brani dell’interprete di “Questo grande amore”. In passato ha partecipato anche a “Tu sì que vales“.

Igor Minerva e l’imitazione di Claudio Baglioni: i suoi progetti

In occasione della prima puntata di “Tali e Quali”, Igor ha conquistato tutti interpretando “La vita adesso“. La sua performance ha scatenato la standing ovation da parte del pubblico. Tra i più entusiasti della sua esibizione c’è stato uno dei giurati più “severi”: Cristiano Malgioglio. “Mi hai fatto vibrare il cuore – ha detto l’ex concorrente del “Grande Fratello Vip” -. Avete messo la canzone originale, sennò non si spiega”.

In attesa di capire se riuscirà ad aggiudicarsi la vittoria, lui ha un sogno nel cuore ormai da qualche tempo: prendere parte al Festival di Sanremo. Minerva ci aveva provato nel 2000 con la canzone “Principe“, ma senza successo.







© RIPRODUZIONE RISERVATA