IL BAMBINO SENZA VOLTO/ Portogallo: sopravvive senza occhi, naso e parte del cervello

- Paolo Vites

Portogallo, bambino nato con gravissime malformazioni non avrebbe dovuto sopravvivere

maternita_ospedale_neonato_vita_lapresse_2016
Foto LaPresse

Tutto il Portogallo ne parla, mentre montano le polemiche. Pochi però sottolineano l’immenso amore della madre che si è trasferita a vivere in ospedale da due settimane, dove passa 24 ore al giorno accanto al figlio nato lo scorso 7 ottobre. Niente di strano, si direbbe. Di strano c’è che il bambino, battezzato con il nome di Rodrigo, è nato praticamente senza volto: gli mancano entrambi gli occhi, il naso, parte del cranio e parte del cervello. Per i dottori non sarebbe dovuto sopravvivere dopo il parto, ma invece è ancora qui, che lotta, con la sua terribile malformazione. E la mamma che non lo lascia mai anche se i dottori e i familiari insistono che vada a casa a riposarsi. La polemica riguarda invece l’ostetrico Artur Carvalho che nonostante quattro ecografie non avrebbe mai rilevato alcuna malformazione.

MEDICO SOTTO ACCUSA

Il medico peraltro è da diversi anni sotto osservazione per altri casi sospetti, ma questa volta rischia la sospensione dall’attività per dieci anni. Le polemiche che infiammano il paese ovviamente riguardano il fatto che il medico abbia fatto nascere un bambino che avrebbe dovuto essere abortito. Dall’amore che la madre sta mostrando, si direbbe che la donna anche se avesse saputo del problema l’avrebbe fatto nascere lo stesso. E l’attaccamento del piccolo Rodrigo alla vita dimostra come la vita stessa va oltre qualsiasi malformazione. Intanto il caso del bambino senza volto è diventato un’autentica e morbosa soap opera in Portogallo, con i social network che aizzano il fuoco delle polemiche per richiedere l’immediata sospensione del medico in questione.



© RIPRODUZIONE RISERVATA