IL BOUNTY, RETE 4/ Il film è ispirato alla storia vera di William Bligh

- Matteo Fantozzi

Il Bounty in onda oggi, 14 agosto, su Rete 4 alle 16. Nel cast Anthony Hopkins, Mel Gibson, Daniel Day-Lewis, Liam Neeson, Simon Adams. Le curiosità sul film

Bounty 2019 film 640x300
Il Bounty

Il bounty è stato presentato al 37º Festival di Cannes. William Bligh è un personaggio reale. In particolare, si tratta di un tenente di vascello, che nel 1787, la fregata Bounty per un lungo viaggio per raccogliere piante dell’albero del pane e fu processato dalla corte marziale per crudeltà, venendo assolto. L’opera presenta diversi errori, infatti, gli strumenti marinareschi e le divise dell’equipaggio non sono quelli adottati dalla Marina inglese dell’epoca. Nel cast troviamo anche il grandissimo Mel Gibson che dopo una vita davanti alla macchina da presa nel 1993 ha deciso di passare dietro con il film L’uomo senza volto, dopo un”esperienza co-autoriale che ha raccontato la sua vita. Nel 1995 arriva l’affermazione con Braveheart Cuore Impavido con cui vince regia e miglior film. Girerà poi altri tre film di livello internazionale come La passione di Cristo, Apocalypto e La battaglia di Hacksaw Ridge.

Info e orario del film

L’appuntamento con Il Bounty è oggi, venerdì 14 agosto, su Rete 4 alle ore 16. Si tratta di un film d’avventura americano, diretto da Roger Donaldson e che vede protagonisti importanti attori del cinema internazionale: Anthony Hopkins, Mel Gibson, Daniel Day-Lewis, Liam Neeson, Simon Adams, Philip Martin Brown e Laurence Olivier. Una pellicola del 1984, la cui sceneggiatura è stata scritta da Robert Bolt. drammaturgo che ha vinto due volte il Premio Oscar, di cui uno per Il dottor Zivago e di numerosi Golden Globe. Il montaggio è di Tony Lawson, la fotografia di Arthur Ibbetson e le musiche del compositore greco Vangelis, autore di note colonne sonore, tra cui quelle di Blade Runner. Il film, il cui titolo originale è The Bounty rappresenta il primo successo del regista Roger Donaldson che ha inseguito ha lavorato con Kevin Costner e Gene Hackman in Senza via di scampo e Tom Cruise in Cocktail.

Il Bounty, la trama del film

La trama de Il Bounty è la trasposizione cinematografica dell’ammutinamento del Bounty, nave da guerra britannica comandata William Bligh. La storia racconta del processo che quest’ultimo dovette subire dalla carte marziale in seguito ad alcune sue decisioni mentre navigava gli oceani con il vascello inglese. Il film inizia proprio con il William Bligh (Anthony Hopkins) che viene chiamato a difendersi davanti alla corte marziale presieduta dall’ammiraglio Alexander Hood (Laurence Olivier) e lui ripercorrere gli eventi che lo hanno portato al processo. Il tenente Bligh messo al comando del Bounty, salpa dal porto di Portsmouth con la mission di raggiungere l’isola di Tahiti. Uomo ambizioso e rigoroso, per mettersi in vista davanti alla marina britannica, cerca di arrivare alla meta assegnata seguendo una rotta più breve, tentando il passaggio da Capo Horn. Un tentativo che fallisce a causa delle forti correnti della zona e che provoca la morte di un uomo dell’equipaggio.

La nave rimane nella zona per un mese e per far fronte ai malumori di bordo, sostituisce il suo vice John Fryer (Daniel Day-Lewis) con il suo amico e marinaio Christian Fletcher (Mel Gibson). Ripresa la rotta originaria, la nave giunge a Tahiti, dove si ferma per diverso tempo. Durante la sosta i componenti del Bounty iniziano a intrattenersi e instaurare rapporti sentimentali con le donne dell’isola. Christian si innamora della figlia del Re Tynah e quando Bligh decide di tentare il passaggio di Capo Horn per andare in Giamaica, decide di guidare un ammutinamento e insieme ad altri uomini, prende il comando della nave, abbandonando l’ufficiale e i suoi fedeli marinai su una scialuppa, con la quale dopo varie avventure riescono a tornare in Inghilterra. Mentre, Fletcher dirigie il Bounty verso l’isola disabitata di Pitcairn, dove insieme agli altri uomini dell’equipaggio decide di stabilirsi definitivamente.

© RIPRODUZIONE RISERVATA