Il Commissario Montalbano/ Anticipazioni e diretta 9 marzo: Cannizzaro ha confessato

- Morgan K. Barraco

Il Commissario Montalbano, anticipazioni 9 marzo 2020, inprima Tv su Rai 1. Livia torna in città per aiutare Salvo in un caso che la riguarda da vicino.

Il Commissario Montalbano
Il Commissario Montalbano, in prima Tv su Rai 1

Il Commissario Montalbano: diretta prima puntata

L’indagine de Il Commissario Montalbano entra nel vivo quando il nostro Salvo ha individuato in Cannizzaro, il principale dell’Istituto in cui lavorava Agata, il possibile colpevole. Gli indizi spingono in quella direzione in quanto la vittima, prima di essere assassinata, aveva sorpreso l’uomo in compagnia di un altro ragazzo in atteggiamenti inequivocabili. Salvo e i suoi collaboratori (Fazio, Mimì e Catarella) spingono affinché l’uomo confessi. Dopo una lunga ed estenuante pressione il direttore dell’istituto confessa l’omicidio. Salvo deve esercitare tutte le sue capacità di Commissario per risolvere l’indagine. Una volta tornato a casa spera di poter passare del tempo con Livia, ma la sua fidanzata è ormai pronta per tornare a Genova. Al suo risveglio Salvo è solo, la puntata si chiude con il consueto bagno nelle limpidi acque di Vigata. (Aggiornamento di Jacopo D’Antuono)

Il legame tra Livia e Agata

Il legame particolare tra Livia e Agata può risultare utile per le indagini de Il Commissario Montalbano, che continua ad indagare sull’omicidio della giovane ragazza, trovata morta in un corridoio dell’archivio comunale. Salvo ha le idee chiare su come agire e dopo aver interrogato tutti i conoscenti della vittima decide di soffermarsi sull’uomo con cui Agata aveva una relazione. La famiglia di Agata è distrutta per la scomparsa della figlia e non si capacita di come possa essersi verificata una strage. Agata era infatti considerata una persona molto riservata e timida, amorevole e amichevole con tutti. C’è però una cerchia ristretta di persone che insospettisce in particolar modo il nostro Salvo. Qualcuno che le era molto vicino potrebbe averla tradita… (Aggiornamento di Jacopo D’Antuono)

Agata aveva una relazione con un uomo sposato

Ne la prima puntata de Il Commissario Montalbano, il nostro Salvo è scosso: in un corridoio dell’archivio comunale viene ritrovato il corpo di Agata Cosentino. Dopo le prime indagini il Commissario è sempre più convinto che l’ipotesi di violenza sessuale non è del tutto convincente. Con l’arrivo di Livia a Vigata, scopre che la malcapitata Agata era una carissima amica della fidanzata. Le due si erano conosciute a Genova, dove la giovane lavorava. Poi il trasferimento a Vigata, dove ha trovato posto all’archivio comunale. Grazie alle sue intuizioni Salvo capisce che alcune delle persone interrogate stanno mentendo. Ad esempio l’uomo con cui Agata aveva una relazione prima di morire. Lui, sposato con una famiglia, racconta una storia romantica ma Salvo ovviamente on la vede così. (Aggiornamento di Jacopo D’Antuono)

Livia raggiunge Salvo a Vigata

Il Commissario Montalbano è sulle tracce dell’assassino di Agata. Dopo aver ritrovato il suo corpo massacrato comincia ad interrogare familiari, colleghi e persone con le quali la vittima aveva a che fare. Salvo è abbastanza perplesso, non capisce cosa ci facesse Agata negli archivi del suo ufficio, dove è stata ritrovata senza vita, in un giorno in cui l’ufficio doveva essere chiuso. I collaboratori di Montalbano rintracciano un certo Danilo Alessi, un amico di Agata volato in Croazia cinque giorni prima dell’omicidio. In commissariato il nostro Salvo interroga una collega di Agata, che svela una relazione sentimentale tra la sua amica ed un uomo misterioso che era sposata. La collega aggiunge dettagli turbolenti, come ad esempio una chiamata ricca di tensione ricevuta da Agata poco prima di essere uccisa. Intanto a Vigata arriva Livia, la fidanzata di Salvo. (Aggiornamento di Jacopo D’Antuono)

Agata è morta

Sono giorni difficili a Vigata per il nostro Commissario Montalbano, che è alle prese con un nuovo intricato caso. A sconvolgere Salvo è il solito Catarella, che irrompe da Salvo con la solita irruenza: “Una ragazza di ventisette anni è stata ritrovata morta in un ufficio di archivi”. La vittima si chiamava Agata Cosentino, secondo i collaboratori del commissario la giovane ha subito una drammaticità incredibile. Ferite profondissime e disumane, maltrattamenti: l’assassino è riuscito a cancellare le sue tracce mettendo in crisi Salvo e i suoi collaboratori. Mimì pensa che possa trattarti di uno stupro, anche se il Commissario Montalbano preferisce non sbilanciarsi in attesa di sentire il parere del medico. Inizia quindi una nuova indagine per Salvo, alle prese con l’ennesimo omicidio misterioso. Il primo passo di Salvo è quello di rivolgersi ai superiori e ai colleghi coi quali lavorava Agata. (Aggiornamento di Jacopo D’Antuono)

IL COMMISSARIO MONTALBANO, STASERA NUOVO EPISODIO

“Silvio amato, Livia mia”, questo il titolo dell’episodio de Il Commissario Montalbano tratto dal racconto omonimo e da Il vecchio ladro, che andrà in onda questa sera alle 21.25. Un episodio che porta anche la firma del protagonista Luca Zingaretti, che ne ha inoltre diretto una parte. La traccia dell’attore è dunque presente su più fronti anche se a rendere tutto imperdibile per il pubblico è la presenza di un insieme di fattori e, soprattutto, attori. Zingaretti, in un’intervista rilasciata a TeleSette, si è espresso con parole di grande stima per Peppino Mazzotta, che ne Il commissario Montalbano interpreta Fazio. “Averlo accanto è un privilegio, essendo un attore di valore assoluto, come sa bene chi lo segue anche al cinema e al teatro”, ha ammesso. Poi su Sonia Bergamasco, l’attrice della fidanzata Livia, ha affermato: “E’ stata chiamata per dare spessore ad un ruolo che prima di lei era ormai ‘sfumato’. Ci ha messo talento”. (Aggiornamento di Anna Montesano)

LUCA ZINGARETTI E IL DESTINO DI MONTALBANO

C’è grande attesa per il ritorno de Il Commissario Montalbano, che torna in onda questa sera, 9 marzo, su Rai1. Luca Zingaretti torna dunque nei panni dell’amatissimo commissario di cui si inizia a pensare già al futuro. In merito il noto attore in una recente intervista ha voluto fare dei chiarimenti. “Bisogna superare il dolore delle perdite che abbiamo avuto. – ha ammesso – È stata una cavalcata meravigliosa e c’è ancora un episodio inedito per la prossima stagione, ma dobbiamo ponderare bene: proseguire forzando potrebbe essere un errore.” ha aggiunto Zingaretti. Poi ha infine ironizzato: “Credo sia tutto nelle mie mani ma, del resto, si può pensare ad un altro Montalbano?” Non ci resta che attendere l’appuntamento di questa sera, che accoglierà milioni di telespettatori.(Aggiornamento di Anna Montesano)

IL RETROSCENA DI LUCA ZINGARETTI SU MONTALBANO

Ci attende oggi, lunedì 9 marzo 2020, in prima serata su Rai1 la prima delle due nuove puntate de Il commissario Montalbano. Luca Zingaretti torna con “Salvo amato, Livia mia”, questo il titolo dell’episodio che ci attende questa sera. In merito al suo personaggio, Luca Zingaretti ne ha parlato nel corso di un’intervista pubblicata sulle pagine dell’ultimo numero del settimanale TeleSette. È stato chiesto all’attore se si sentisse “soffocato dal tuo personaggio”, domanda alla quale ha replicato così: “No, ma un tale successo ti dà e ti toglie allo stesso tempo. – ammette l’attore, per poi svelare un retroscena che lo ha infastidito non poco – Se, ad esempio, durante la conferenza stampa di uno spettacolo teatrale che hai diretto con passione, ti chiedono di Montalbano, beh… ti girano i cabbasisi!” (Aggiornamento di Anna Montesano)

IL COMMISSARIO MONTALBANO ANTICIPAZIONI DEL 9 MARZO 2020

Il Commissario Montalbano ritorna in tv nella prima serata di Rai 1 di oggi, lunedì 9 marzo 2020, con due nuovi episodi. Siamo ormai giunti alla quattordicesima stagione e il primo appuntamento dell’anno è con la premiere, dal titoloSalvo amato, Livia mia. Un’occasione speciale per il protagonista della fiction, Luca Zingaretti, che in seguito alla morte del regista originale Alberto Sironi – avvenuta quando il set era ancora nel vivo delle riprese -, ha fatto le sue veci dietro la macchina da presa. Zingaretti ha scelto tra l’altro di omaggiare la memoria dell’amico proseguendo lungo la strada che aveva già tracciato per la fiction, introducendo di suo solo una visione melanconica della realtà. Punto interrogativo invece per quanto riguarda il futuro dello show. Il pubblico vorrebbe che le avventure di Salvo non terminassero mai, ma il dubbio è necessario.

Il papà letterario del programma, Andrea Camilleri, è scomparso infatti alcuni mesi prima di Sironi e di Luciano Ricceri, lo sceneggiatore storico. “Ho bisogno di tempo per riflettere”, ha detto l’attore in conferenza stampa, “per sedimentare il dolore e elaborare il lutto, poi deciderò se tornare sul set senza questi amici o finire quest’avventura fantastica”. Per quanto riguarda il cast, ritroveremo invece tutti i volti noti incontrati nel corso di questi anni. Oltre a Zingaretti, Cesare Bocci rivestirà i panni di Mimì Augello e Peppino Mazzotta quelli di Fazio. Catarella avrà ancora il volto di Angelo Russo, mentre Sonia Bergamasco avrà il ruolo di Livia. Per quanto riguarda le guest star, nel primo episodio sarà presente anche Federica De Benedettis nei panni di Agata, oltre ad Adelina in quelli di Ketty Governali. Il secondo appuntamento andrà invece in onda la settimana prossima, per poi lasciare spazio ad una lunga pausa che ci porterà fino al 2021. Sarà l’anno in cui verrà trasmesso il terzo episodio con la regia di Zingaretti, l’ultimo di questo ciclo e forse quello dell’intera fiction. Per quanto riguarda i libri di Camilleri, la puntata pilota di questa sera è tratta da tre racconti che il grande maestro ha pubblicato con Sellerio Editore. Il primo e il secondo danno il titolo all’appuntamento, mentre il terzo è Il Vecchio Ladro, parte della raccolta pubblicata per la prima volta dalla Mondadori alla fine degli anni Novanta e dal titolo Un mese con Montalbano.

IL COMMISSARIO MONTALBANO: TRAMA PRIMA PUNTATA

EPISODIO 1, “SALVO AMATO, LIVIA MIA” – Il corpo di una donna viene ritrovato bruciato nell’archivio del comune di Vigata, in un periodo in cui gli uffici erano chiusi per una ristrutturazione. Salvo viene incaricato di indagare e si trova presto di fronte a tante difficoltà: Agata era una ragazza molto riservata e impegnata sul sociale, visto che faceva volontariato da tempo. La situazione diventa ancora più particolare quando Salvo scopre che la vittima anche un’amica di Livia, che in qualche modo gli permetterà di scoprire la verità sul delitto. Agata infatti sarebbe stata uccisa da qualcuno che conosceva molto bene. In tutto questo, le giornate del Commissario sono scosse anche da un altro evento che riguarda il figlio di Adelina. Quest’ultimo è stato fermato di fronte ad una villa in cui era appena stato messo in atto un furto e il sospetto è che sia il colpevole. Dopo tutto ha alle spalle diversi reati di questo tipo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA