Il medico e lo stregone/ Su Rete 4 il film con Alberto Sordi (oggi, 4 agosto 2019)

- Matteo Fantozzi

Il medico e lo stregone in onda su Rete 4 oggi, 4 agosto, a partire dalle ore 14.10. Nel cast Marcello Mastroianni, Vittorio De Sica, Alberto Sordi e Marisa Merlini.

il medico e lo stregone 2019 film 640x300
Il medico e lo stregone

Il medico e lo stregone sarà trasmesso in tv da Rete 4 oggi, 4 agosto, a partire dalle ore 14.10. Si tratta di un film storico nato dalla collaborazione tra Italia e Francia (produzione di Guido Giambartolomei per La Royal Film di Roma e Francinex di Parigi) del 1957. La pellicola è una commedia del grande regista scomparso Mario Monicelli, adatta a tutte le età e con un cast che raccoglie tutti i più importanti nomi della storia del cinema italiano: Marcello Mastroianni, Vittorio De Sica, Alberto Sordi e Marisa Merlini. Il medico è lo stregone è stato all’epoca un film tantissimo atteso e vanta grandi nomi anche per gli altri ruoli tecnici: tutte le musiche sono, ad esempio, del grande maestro Nino Rota.

Il medico e lo stregone: la trama del film

Il protagonista de Il medico è lo stregone è un giovane dottore di nome Francesco che viene condotto a svolgere la sua professione in un paesino immaginario in provincia di Avellino, Pianetta. In questa località, in realtà geograficamente situata in Basilicata, Francesco dovrà fare i conti con un concorrente alquanto bizzarro e insolito: Don Antonio Locoratolo è il cosiddetto guaritore del paese, che sfruttando l’ignoranza e gli strambi credi del popolo è riuscito a conquistarsi la fama di risolutore di tutti i problemi di corpo e cuore. In questa surreale atmosfera, il giovane dottore si trova spesso a discutere con quello che lui definisce uno stregone e con tutta la popolazione di Pianetta, ma il vero problema sorge quando gli abitanti del paesino si rifiutano di fare una vaccinazione antitifica. A tal proposito nemmeno il sindaco sembra capace di prendere una decisione, influenzato anche dalla ineguagliabile fiducia che la sorella Mafalda nutre nei confronti del guaritore. Don Antonio, però, sentendosi comunque minacciato dalla figura del dottor Francesco, sceglie di escogitare un piano contro di lui e assume un vecchio perché si finga un malato inguaribile: in queste finte condizioni, così, il giovane medico non riuscirà a guarirlo ma il magico guaritore naturalmente sì; in tal modo Don Antonio finisce per fregare tutta la popolazione e averla vinta. La sua vittoria però dura fin poco, perché il suo assistente Scarafone finisce per intossicare Francesco con un filtro d’amore e accusa lo stesso Don Antonio di avergli commissionato tale lavoro. Nonostante l’appoggio dello stesso assistente però, il medico non riesce a provare la colpa del guaritore e finisce per arrendersi definitivamente pensando di andarsene dal paese. Succede però un imprevisto che sconvolge l’esito della commedia: la figlia di Don Antonio, Clamide, tenta di avvelenarsi e solo un vero dottore può salvarlo. Il guaritore è così costretto, per il bene della figlia, ad ammettere la sua falsità e a ricercare l’aiuto che solo un vero medico poteva dargli chiamando lo stesso Francesco. Si conclude così la storia con Don Antonio smascherato, tutti i suoi inganni venuti a galla e la finalmente meritata fiducia di tutta Pianetta nei confronti del protagonista buono.



© RIPRODUZIONE RISERVATA