IL RITRATTO DEL DUCA/ Jim Broadbent e Helen Mirren brillano nella commedia british

- Carmine Massimo Balsamo

Disponibile con Eagle Pictures il film Il ritratto del duca dell’acclamato regista Roger Michell, edito nei formati DVD e Blu-ray: la recensione

il ritratto del duca
(Una scena del film)

Una storia vera a dir poco incredibile, due attori premi Oscar e una grande scrittura cinematografica: questi gli ingredienti de Il ritratto del duca, diretto dal compianto Roger Mitchell. L’ irresistibile commedia british vede protagonisti Jim Broadbent e Helen Mirren ed è finalmente disponibile nei formati DVD e Blu-ray grazie a Eagle Pictures.

SINOSSI IL RITRATTO DEL DUCA – Nel 1961, Kempton Bunton, un taxista di sessant’anni, rubò il ritratto del Duca di Wellington di Francisco Goya dalla National Gallery di Londra. Fu il primo (e finora unico) furto nella storia della Gallery. Kempton mandò una richiesta di riscatto asserendo che avrebbe restituito il dipinto a condizione che il governo si impegnasse a favore degli anziani attraverso maggiori investimenti: si era a lungo battuto affinché i pensionati avessero diritto alla televisione gratuita. Ciò che accadde successivamente è leggenda. Fu solo cinquant’anni più tardi che l’intera storia venne a galla: Kempton aveva intessuto una trama di bugie. L’unica verità era che era una brava persona, determinato a cambiare il mondo e salvare il suo matrimonio. Come e perché avesse deciso di ricorrere al Duca per portare a compimento il suo piano rimane una storia incredibilmente affascinante.

“The Duke, nella grande tradizione delle Ealing Comedies, mostra un uomo semplice che parla apertamente ai potenti. Per quanto si tratti di una storia seria, non va presa troppo sul serio”, con queste parole Roger Michell aveva presentato il suo Il ritratto del duca, penultimo film prima della prematura scomparsa. Ed è un riassunto perfetto del lungometraggio, una commedia sociale che lascia il segno.

Le interpretazioni dei due protagonisti fanno la differenza, ma a lasciare il segno è soprattutto l’ottima scrittura cinematografica, che si chiude con atto straordinario. L’umorismo anglosassone si sposa con uno sguardo al sociale e consente di esplorare territori mai banali. È difficile non voler bene a quest’opera, genuina e in grado di toccare corde diverse, senza mai risultare pesante.

Il ritratto del duca è disponibile in DVD e Blu-ray con Eagle Pictures

— — — —

Abbiamo bisogno del tuo contributo per continuare a fornirti una informazione di qualità e indipendente.

SOSTIENICI. DONA ORA CLICCANDO QUI





© RIPRODUZIONE RISERVATA