Il Segreto/ Anticipazioni puntata 7 aprile: amicizia di Severo e Carmelo a rischio?

- Hedda Hopper

Il Segreto, anticipazioni puntata 7 aprile: l’alluvione rischia di uccidere gli abitanti di Puente Viejo mentre Severo ha un’idea bocciata da Carmelo

Il segreto
Maria nella soap opera "Il segreto"
Pubblicità

IL SEGRETO, ANTICIPAZIONI PUNTATA 7 APRILE

Gli spoiler spagnoli ci anticipano che nella puntata di oggi, martedì 7 aprile 2020, de Il Segreto vedremo Severo sempre più convinto a riaprire la sua fabbrica di gallette, e quasi stupito dal rifiuto di Carmelo di prender parte al progetto. Il Sindaco di Puente Viejo sembra addirittura essere contrario all’iniziativa dell’amico. Sicuramente ha altro a cui pensare, con l’inondazione di Puente Viejo ormai alle porte…. Donna Francisca si prepara così a lasciare la città, ma prima di farlo si rifugia nei tanti ricordi che hanno accompagnato la sua vita a Puente Viejo. Proprio grazie a questi ricordi potremmo ritrovare tantissimi volti cari del passato, ormai usciti per sempre dalle scene. Intanto Gracia decide di non partire per l’Andalusia. Quali altri colpi di scena ci regaleranno le prossime puntate dalle soap iberica nata dalla penna di Aurora Guerra? L’appuntamento con la soap spagnola Il Segreto, ogni pomeriggio alle ore 16,35 su Canale 5, promette di tenerci ancora con il fiato sospeso.

Pubblicità

IL SEGRETO, DOVE SIAMO ARRIVATI

La puntata de ieri de Il Segreto di ieri, lunedì 6 aprile 2020, de Il Segreto ci ha visti davanti a una tragedia annunciata da tempo: Puente Viejo finirà per essere sommerso dall’acqua. Davanti alla notizia, portata dal tenente Cepeda, che mancano ormai solo poche ore all’inondazione, neppure gli sforzi fatti da Severo e Carmelo sembrano più riuscire a fare niente. Proprio quest’ultimo si sente in colpa verso i suoi concittadini, per essere stato proprio lui a chiedere al Ministero la creazione di un bacino idrico diversi anni prima. Si troverà costretto ad ammettere con se stesso che quella richiesta aveva un duplice obiettivo, ovvero doveva anche servire per espropriare le terre a Donna Francisca, terreni che si trovavano proprio nel punto interessato dalla diga. Proprio questa sua richiesta è stata adesso sollecitata segretamente da Fernando, ed ha dato inizio all’incubo di Puente Viejo con l’arrivo del sottosegretario Garcia Morales.

Pubblicità

Adesso non sono più i soli terreni di Francisca ad essere in pericolo, ma l’intero paese. Troppo tardi il sottosegretario, che abbiamo scoperto essere lo zio della defunta Maria Elena, ha capito che l’alleanza con il Mesia era la cosa più sbagliata che potesse fare. All’inizio infatti, aveva accettato la sua collaborazione pensando che anche Fernando come lui, covasse dentro il desiderio di vendicarsi verso gli abitanti di Puente Viejo per la morte di Maria Elena proprio nel giorno del suo matrimonio con Fernando. In realtà era stato lo stesso Mesia a piazzare l’ordigno, ed il suo desiderio di vendetta nei confronti dei suoi concittadini è solo l’ennesimo atto spregevole che ha in serbo. Carmelo resosi conto che non può più fare niente per fermare l’inondazione di Puente Viejo, invita i suoi cittadini a lasciare in fretta il paese.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità