IL TRADITORE FILM RAI 1 SU TOMMASO BUSCETTA/ Dove seguirlo in streaming

- Matteo Fantozzi

Il Traditore in onda su Rai 1 oggi, 25 maggio, dalle 21.25. La pellicola è diretta da Marco Bellocchio. Il protagonista principale è Pierfrancesco Favino che interpreta Tommaso Buscetta.

Il Traditore
Pierfrancesco Favino veste i panni di Tommaso Buscetta nel film Il Traditore

Il Traditore: dove vedere il film in streaming

Con Il traditore “Bellocchio tiene in pugno il grande schermo e mette allo specchio uno stato che è criminalmente assente”. Paola Casella premia il film con ben quattro stellette sulle cinque messe a disposizione da MyMovies e possiamo leggere: “Il film è doppio fin dal titolo, perché il tradimento è tale dal punto di vista di Cosa Nostra ma non lo è da quello del riscatto umano del primo pentito. Poi la doppia lettura è intrinseca alla vicenda di Buscetta che per alcuni è stato eroe, per altri infame, per altri ancora opportunista di comodo ma anche una cartina di tornasole dell’ipocrisia di tutto il sistema della giustizia”. Anche Roy Menarini nel suo focus di MyMovies risulta piuttosto soddisfatto del film che “sembra possedere due anime, talvolta imperscrutabile. La prima è quella della performance”. Il traditore va in onda in prima serata su Rai 1, clicca qui per seguirlo in diretta streaming su RaiPlay. Il trailer ci offre ulteriori spunti di riflessione, clicca qui per guardare il video.

Il Traditore: 13 premi e 21 candidature

Il Traditore è stato un grande successo, ha vinto 13 premi e ottenuto 21 candidature. Tra i premi vinti ci sono 6 David di Donatello come miglior film, migliore regia, migliore attore protagonista, migliore sceneggiatura, miglior montaggio e migliore attore non protagonista a Luigi Lo Cascio. Ha inoltre ottenuto 7 Nastri d’Argento 2019 per miglior film, miglior montaggio, miglior regia, migliore sceneggiatura, migliore colonna sonora composta da Piovani, miglior attore protagonista e miglior attore non protagonista a Luigi Lo Cascio e Fabrizio Ferracane. Nel 2019 è stato l’unico film italiano a correre per la vittoria al Festival di Cannes. In Italia la pellicola ha incassato al Box Office 4,8 milioni di euro. Nel cast troviamo anche Maria Amato nel ruolo di Melchiorra Buscetta. Nata a Vittoria il primo maggio del 1965 ha lavorato con personalità importanti del nostro cinema e della nostra televisione come Gianluca Maria Tavarelli. Quello con Bellocchio è l’ultimo film in cui ha recitato.

Il Traditore, film di Rai 1 diretto da Marco Bellocchio

Il Traditore va in onda su Rai 1 oggi, mercoledì 25 maggio 2022, a partire dalle 21.25. Si tratta di un film drammatico del 2019 distribuito da 01 Distribution e prodotto da BC Movie, Kavac Film con Rai Cinema,la pellicola è diretta da Marco Bellocchio. Il regista nel 2011 al Festival di Venezia gli è stato consegnato Premio Leone d’Oro alla carriera, nel 2021 al Festival di Cannes ha ricevuto il Premio Palma d’Oro onoraria. Nel corso della sua carriera ha vinto 11 premi tra cui cinque David di Donatello e tre Nastri d’Argento e un Premio Osella al Festival di Venezia. Nel Il Traditore ha curato anche la sceneggiatura con Santella, Piccolo e Rampoldi. Il protagonista principale de Il Traditore è Pierfrancesco Favino che interpreta Tommaso Buscetta.

L’attore in 32 anni di carriera ha interpretato sessantatré film e due serie televisive: Dinner Club e Marco Polo. Nella sua carriera ha vinto: un Premio Coppa Volpi per Padre Nostro, tre David di Donatello per Il Traditore, Romanzo di una strage e Romanzo criminale, cinque Nastri d’Argento per Hammamet, Il Traditore, Moglie e marito, Romanzo di una strage, Romanzo di un criminale. Il cast si arricchisce della presenza di Fausto Russo Alesi (Giovanni Falcone), Luigi Lo Cascio (Totuccio Contorno) e Frabrizio Ferracane (Pippo Calò). Le musiche sono state composte da Nicola Piovani, premio Oscar nel 1999 come migliore colonna sonora originale per La vita è bella.

Il Traditore, la trama del film: la storia di Tommaso Buscetta

La storia de Il Traditore è ambientata negli anni Ottanta, un periodo florido per la mafia, ha molto potere e le le famiglie di Cosa Nostra e i Corleonesi guidati da Toto Riina si contengono il traffico della droga, mantenendo solo apparentemente una facciata di rispetto e amicizia, ma in realtà ogni giorno si ammazzano tra di loro per contendersi il potere assoluto.

Tommaso Buscetta, interpretato da Piefrancesco Favino, appartenente a Cosa Nostra e conosciuto come il “boss dei due mondi” comincia a fiutare che presto tra le famiglie si sarebbe scatena una guerra, così decide di partire per il Brasile e controllare i suoi affari lontano dall’Italia. La sua intuizione non è sbagliata perché subito dopo il suo allontanamento cominciano a cadere le prime vittime. Buscetta perde due suoi figli e il fratello. Viene catturato dalla polizia brasiliana, arrestato e torturato, capisce che per lui si sta avvicinando il momento della morte, quando viene estradato e riportato in Italia.

A sorpresa il giudice Giovanni Falcone (Fausto Russo Alesi) gli offre una via d’uscita: gli propone di collaborare con la magistratura e la giustizia, in cambio gli verrà data protezione. Buscetta non ha alternativa, soprattutto perché dopo gli ultimi eventi non si riconosce più nelle azioni sanguinarie di cui è protagonista la mafia, lui è rimasto sempre dell’idea che la mafia è dalla parte della povera gente e poi oramai c’è dell’astio con alcuni componenti di Cosa Nostra che hanno attaccato la sua famiglia, e per vendicarsi anche di loro decide di collaborare. Diventa il primo pentito mafioso e collaboratore di giustizia in Italia. Grazie alle sue testimonianze nel 1986 si tiene a Palermo il primo maxi-processo contro la mafia dove vede imputati 475 mafiosi.

Più avanti anche Totuccio Contorno (Luigi Lo Cascio) decide di collaborare e molti mafiosi verranno arrestati. La criminalità reagisce all’affronto con la “Strage di Capaci” dove perdono la vita il giudice Falcone, la moglie e tre agenti della scorta. Tommaso Buscetta sotto protezione negli Stati Uniti tornerà in Italia per rispettare la parola data a Falcone, ossia testimoniare contro Cosa Nostra e usciranno fuori nomi di importanti politici, tra cui Giulio Andreotti, portando a galla i forti legami che in tutto il Novecento ci sono stati tra Stato e mafia.

Il video del trailer de Il Traditore







© RIPRODUZIONE RISERVATA