IL VIAGGIO DI FANNY/ Streaming su Canale 5: l’amicizia e la libertà vista dai bambini

- Bruno Zampetti

Questa sera Canale 5 ha scelto di mandare in onda il film Il viaggio di Fanny, ispirato alla vera storia di una bambina ebrea francese. Streaming e trailer

viaggio di fanny web1280
Una scena del film

Il viaggio di Fanny, film in onda questa sera su Canale 5, basato sul libro autobiografico Le journal de Fanny, è una pellicola franco-belga diretta da Lola Doillon nel 2016. I protagonisti, ispirati a personaggi realmente esistiti, “raccontano” la vicenda di Fanny, una tredicenne ebrea che durante la seconda guerra mondiale viene mandata insieme alle sue sorelle più piccole in una colonia di montagna. Durante questa esperienza conoscerà altri bambini e nel momento di maggiore tensione, dovuta alla guerra, cercherà di fuggire per salvarsi dai nazisti. Un’avventura spaventosa e al tempo stesso emozionante, un film sulla libertà e l’amicizia raccontata attraverso gli occhi puri e genuino di un bambino. (Aggiornamento di Jacopo D’Antuono)

IL VIAGGIO DI FANNY APPREZZATO DALLA CRITICA

La critica ha apprezzato il film “Il viaggio di Fanny” diretto da Lola Doillon. “Piacerà a chi non smetterebbe mai di vedere i film sull’Olocausto, almeno quelli che il tasso emozionale lo tengono alto. Lola Doillon (moglie del regista Jacques) non è Steven Spielberg, ma i suoi piccoli attori li guida benissimo. Tanto da imbarcare anche il comune spettatore odierno nell’autobus in fuga verso le Alpi”, ha scritto Giorgio Carbone, su Libero. E ancora: “Un’altra storia sulle persecuzioni razziali, tratta da fatti reali, che si segue con qualche trepidazione. (…) Un film sensibile tra amicizia e solidarietà con giovanissimi, credibili protagonisti. Pazienza se, al solito, i nazisti sono un po’ troppo fessi”, ha commentato Massimo Bertarelli, sul Giornale. Il film “Il viaggio di Fanny”, clicca qui per vedere il trailer, andrà in onda su Canale 5 a partire dalle 21.20 ma sarà possibile vederlo anche in streaming grazie al portale di Mediaset, sui propri dispositivi mobile cliccando qui.

IL VIAGGIO DI FANNY

Nella prima serata oggi, alle 21:20, su Canale 5 andrà in onda Il viaggio di Fanny  un piccolo gioiellino di cinema drammatico. Si tratta del film franco/belga Le Voyage de Fanny, una storia tenera, drammatica, ambientata durante la Seconda guerra mondiale nella Francia occupata dai nazisti. La produzione, composta dalle case Origami Films e Bee Films, rilasciò questo film nel 2016, uscito un po’ in sordina al cinema, pronto a rifarsi con i passaggi televisivi. Regista de Il viaggio di Fanny è la cineasta francese Lola Doillon, artista dedita al cinema d’essai, anche sceneggiatrice dei suoi film, conosciuta più nei circuiti francesi che oltre confine. Nel cast del film a interpretare Fanny Ben-Ami, narratrice della sua esperienza da piccina attraverso il romanzo “Le journal de Fanny”, c’è Leonie Souchaud.

IL VIAGGIO DI FANNY, LA TRAMA DEL FILM

Siamo nel 1943 e Fanny è una ragazzina tredicenne che vive e subisce l’aggressione tedesca non solo nella sua patria, la Francia, ma anche della sua religione. Fanny è infatti ebrea e quell’anno fu il momento più cruento per milioni di ebrei come lei, deportati e uccisi dalla follia nazista. La vita di Fanny le riserva però anche momenti piacevoli, o, per meglio dire, meno drammatici; la ragazzina viene infatti mandata in una colonia per adolescenti in montagna, assieme ad altri coetanei di entrambi i sessi e tutto sembra funzionare, la guerra appare lontana, ma così non è. Le truppe naziste arrivano anche in quell’angolo di apparente calma e pace e l’invasione della montagna pregiudica la serenità degli adolescenti. Fanny scappa con grande determinazione: sa che in Svizzera potrebbe trovare la salvezza e la sua caparbietà la porterà a scoprire la sua tenacia, il suo coraggio, la sua voglia di vivere sempre e comunque senza arrendersi.



© RIPRODUZIONE RISERVATA